Come preparare il risotto con castagne e champagne

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il risotto con castagne e champagne è il primo piatto ideale per una cena autunnale. È abbastanza semplice da preparare e ha un gusto particolarmente delicato. Il suo aroma di castagne è irresistibile sia per gli adulti che per i bambini. Infatti, anche se contiene champange, potete darlo anche ai bambini piccoli perché la parte alcolica si degrada totalmente durante la cottura. È la pietanza ideale da mettere in tavola per chi ha ospiti celiaci a cena perché non contiene glutine.
Se avete tutti gli ingredienti a disposizione nelle quantità indicate, non vi rimane altro che mettervi subito ai fornelli. A seguire troverete tutte le spiegazioni necessarie che vi faranno comprendere al meglio come preparare un goloso risotto con castagne e champagne.

25

Occorrente

  • 400 g di castagne
  • 4 foglie di alloro
  • 2 spicchi d'aglio
  • un cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 300 g di riso carnaroli
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato stagionato
  • pepe nero
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • un bicchiere di chapagne
35

Per prima cosa sbucciate accuratamente le castagne e trasferitele in una pentola. Copritele completamente con acqua fredda e cuocetele per una cinquantina di minuti a fuoco lento assieme alle foglie d'alloro intere.
Quando saranno diventate molto tenere scolatele conservando però l'acqua di cottura. Versatele in una terrina e schiacciatele con i rebbi di una forchetta. Se desiderate, potete tenere da parte qualche castagna intera che adopererete poi come decorazione finale del risotto.

45

Prendete un altro tegame e versateci un cucchiaio d'olio extravergine d'oliva. Fatelo scaldare bene poi unite gli spicchi d'aglio con la buccia precedentemente schiacciati con il palmo della mano. Dopo qualche minuto eliminate l'aglio che avrà ceduto tutti gli aromi all'olio e unite le castagne schiacciate. Fatele insaporire per qualche minuto a fiamma moderata, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. A questo punto aggiungete anche il riso e fatelo tostare bene per almeno cinque minuti. Sfumate con lo champagne freddo e, appena si sarà asciugato, iniziate ad aggiungere il brodo di cottura delle castagne ben caldo.

Continua la lettura
55

Controllate la quantità di liquido presente nel tegame e ogni qualvolta notate che inizia a scarseggiare, aggiungete ancora un mestolo o due di acqua di cottura delle castagne. Dopo circa 18 minuti il risotto con castagne e champagne sarà cotto al punto giusto. Spegnete la fiamma, insaporite con sale, una macinata di pepe nero e mantecate con i parmigiano grattugiato. Prima di servire in tavola questa gustosa specialità autunnale, aggiungete il prezzemolo sminuzzato. Se volete servirlo in maniera impeccabile, versatelo all'interno di coppette fatte con il parmigiano e il successo sarà assicurato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto parmigiano e champagne

Se avete mangiato un risotto di un certo livello, come ad esempio quello allo champagne, soltanto in un ristorante di alta classe e ora credete che esso sia assolutamente non replicabile a casa, vi sbagliate di grosso: il risotto allo champagne è sì...
Primi Piatti

Risotto all'uva fragola con champagne

Preparare un buon risotto è sicuramente abbastanza difficoltoso per chi non è abituato a stare tra i fornelli. I passaggi perfetti per creare un risotto, devono essere eseguiti in maniera meticolosa per non sbagliare nulla. Uno dei risotti più difficili...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con scampi e champagne

Il risotto con scampi sfumato allo champagne è un piatto adatto alle occasioni speciali e alle serate particolari, come Natale o Capodanno. La sua forza sta nell'accostamento tra il sapore delicato degli scampi, che richiama l'atmosfera di una serata...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con ragù di vitello alle castagne

Spesso capita di non sapere cosa preparare per cena, magari perché stanchi dal lavoro e da una lunga giornata. Un modo per semplificarci le cose è preparare i piatti in anticipo. Basta poi riscaldarli prima di mettersi a tavola. Non tutte le ricette...
Primi Piatti

Come fare il risotto alla crema di castagne

L'autunno è la stagione tipica delle castagne, che rappresentano un ingrediente importante in cucina. Infatti, le stesse vengono utilizzate per preparare tante ricette sia dolci che salate. Inoltre, non hanno glutine e sono alquanto energetiche e sazianti,...
Primi Piatti

Ricetta: risotto alle castagne

In cucina vengono preparate molte ricette appetitose e semplici da fare. Come la pasta con la salsa, le lasagne di zucca, il pollo al forno accompagnato dalle patate. Ma anche le ricette dolci vengono preparate, come il tiramisù, il tortino di cioccolato...
Primi Piatti

Ricetta: risotto alle castagne e funghi

Dall'antipasto al dolce, il riso si presta alle preparazioni più varie e gustose. In questa guida parleremo della preparazione del risotto alle castagne e funghi, un mix gustoso di sapori per una ricetta prettamente autunnale. È tuttavia importante...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli con castagne e patate

Ci sono dei frutti che sembrano voler nascondere la loro bontà: uno di questi è sicuramente la castagna, un frutto dolce racchiuso da un riccio spinoso che deve essere rimosso per gustare appieno questo piccolo regalo dell'autunno. Le castagne sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.