Come preparare il risotto con fichi e taleggio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il risotto con fichi e taleggio è una preparazione tipicamente autunnale da gustare durante le serate più fredde. Il sapore dolce dei fichi ben si abbina a quello più deciso del taleggio. Si tratta di un primo piatto abbastanza semplice da preparare che deve essere servito però ben caldo preferibilmente assieme a un ottimo vino bianco secco avente una temperatura non superiore ai 4°C: Se avete a disposizione tutti gli ingredienti riportati a seguire, mettetevi subito ai fornelli. Leggendo tutti i punti della guida vi risulterà semplice comprendere come preparare un delizioso risotto con fichi e taleggio da proporre ai vostri ospiti.

25

Occorrente

  • 320 g di riso
  • 150 g di taleggio
  • 2 scalogni
  • 4 fichi
  • un bicchiere di vino bianco secco
  • brodo vegetale
  • burro
  • sale
  • pepe
35

Per preparare questo risotto, acquistare un riso a chicco grande che mantenga bene la cottura senza scuocere. Il migliore in assoluto è la varietà carnaroli ma se volete acquistare un riso buono ma un po' meno costoso, potete orientare la vostra scelta sull'arborio e il risultato finale non sarà poi così diverso.
Per prima cosa lavate bene i fichi dopodiché asciugateli rapidamente con un panno di cotone. Appoggiateli su un piano di lavoro e tagliateli a pezzetti non troppo piccoli. Sbucciate gli scalogni e sminuzzateli finemente a coltello.

45

Mettete una noce di burro in una casseruola e fatela sciogliere a fiamma vivace. Aggiungete gli scalogni e lasciateli appassire mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Unite i fichi e fateli insaporire per qualche minuto a fiamma moderata dopodiché spegnete la fiamma e mettete il tutto da parte.
Nella medesima casseruola fate sciogliere circa 50 g di burro. Aggiungete il riso e tostatelo bene mescolandolo spesso con un cucchiaio di legno. Sfumate con il vino bianco e, appena sarà completamente evaporato, iniziate ad aggiungere il brodo bollente.

Continua la lettura
55

Proseguite la cottura del risotto a fuoco lento e a pentola scoperta. Di tanto in tanto controllate il quantitativo di liquido di cottura presente nel riso e se dovesse sembrarvi troppo poco, aggiungete ancora un mestolo o due di brodo bollente.
A metà cottura aggiungete i fichi precedentemente cotti e il taleggio che nel frattempo avrete privato della crosta e tagliato a dadini.
A cottura ultimata otterrete un risotto cremoso, perfetto da gustare durante cene importanti o occasioni speciali. Se non amate particolarmente il sapore dei fichi, potete sostituirli con due pere della varietà decana. Ovviamente il risultato finale sarà diverso ma comunque otterrete un delizioso risotto da gran gourmet.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il risotto ai fichi con panna

Per chi vuole stupire i propri commensali a tavola con degli ottimi piatti bisogna pensare a qualcosa che sia completamente diverso dalla normale consuetudine. Il piatto presentato nella guida che segue è il risotto, una primo elegante e fine, in grado...
Primi Piatti

Come preparare il risotto al marsala con fichi secchi

Se volete proporre in tavola un primo piatto insolito, gustoso ma semplice da realizzare, ecco a voi il risotto al marsala con fichi secchi. Si tratta di una specialità molto gustosa da gustare ben calda assieme a un vino rosso non troppo graduato. Per...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con taleggio e asparagi

Quando si ha in mente di preparare un ottimo risotto in casa, sono moltissimi gli ingredienti che si prestano alla realizzazione di un piatto davvero elaborato, gustoso ma nello stesso tempo leggero e delicato. Una ricetta davvero particolare che potete...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al taleggio e profumo d’arancia

Se si presenta un'occasione e non si sa cosa presentare a tavola allora si può pensare a preparare un buon primo fresco e ben saporito. Esistono svariate ricette da poter utilizzare ma in questa guida vedremo l'accostamento del taleggio insieme ad un...
Primi Piatti

Ricetta: risotto ai fichi e gorgonzola

Alcune ricette, nella loro semplicità, sono capaci di racchiudere sapori e profumi impossibili da non amare! Il risotto ai fichi e gorgonzola, cremoso e delicato, è un piccolo capolavoro gastronomico. Il sentore fruttato dei fichi si sposa con il gusto...
Primi Piatti

Come realizzare il risotto con taleggio e zucca

Uno dei piatti tradizionali che vengono puntualmente riproposti in tavola con l’inizio dei primi freddi autunnali è sicuramente il risotto con taleggio e zucca. Non c’è niente di complicato nel realizzare questa ricetta e vi basterà seguire la...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con zucca e taleggio

La zucca è un tipico vegetale autunnale ed è presente in natura in diverse forme e in diverse dimensioni, ma anche in diversi colori. Si presta molto bene ad essere cucinata in tanti modi e si abbina con qualunque tipo di alimenti. Può essere utilizzata...
Primi Piatti

Ricetta: risotto zucca e taleggio

Il risotto è uno dei primi piatti più gustosi della nostra cucina, se si seguono le regole basilari di preparazione e si sceglie la qualità di riso più funzionale al piatto, i risultati sono davvero eccellenti. In questa guida vi istruiremo su come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.