Come preparare il risotto con uva marinata al porto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un primo piatto succulento e raffinato, con tutta la bontà del riso e il vigore del porto. Si potrebbe definire così, in poche parole, il risotto con uva marinata al porto, piatto tradizionale di una cucina di alta scuola. La preparazione di questo piatto non è affatto difficile. Basta avere gli ingredienti giusti e prevedere una ventina di minuti come tempo di cottura. Ciascuno di voi può tranquillamente cimentarsi nella realizzazione di questa prelibatezza. Non occorre certo essere dei cuochi professionisti per realizzare tutto ciò. Ecco quindi come preparare in modo facile e piuttosto rapido un risotto con uva marinata al porto davvero coi fiocchi!

26

Occorrente

  • 400 ml di porto, 250 gr. di uva nera, 300 gr.di riso vialone nano, olio, 30 gr. di cipolla, 40 gr. di parmigiano, brodo vegetale quanto basta, cannella.
36

Questa specialità di risotto con uva marinata prevede degli ingredienti che si amalgamano davvero bene tra di loro, contribuendo a creare una pietanza davvero ricca e dal sapore deciso. Assolutamente l'ideale per una cena raffinata in cui si abbia davvero voglia di stupire i propri ospiti. Una volta scelti gli ingredienti (che qui vi abbiamo proposto per 4 persone), passate alla cottura del piatto, seguendo le nostre indicazioni. Vedrete che la preparazione sarà molto facile.

46

Per prima cosa occorre tagliare ogni acino di uva in quattro porzioni, avendo cura di eliminare se possibile i semi in eccedenza. Sistemate poi l'uva così tagliata in una ciotolina e versate sopra il porto, lasciando amalgamare per circa sessanta minuti. Vi raccomandiamo ti attenervi con scrupolo al rispetto di questi tempi, è infatti importante fare in modo che il vino si mescoli bene con il resto degli ingredienti. Passato questo lasso temporale, scolate gli acini, collocando all'incirca 200 millilitri di porto in una pentola che farete bollire. Occorrerà che il porto, durante la bollitura, si riduca di circa la sua metà. Ultimato il processo, procedete come segue.

Continua la lettura
56

Ora prendete la cipolla precedentemente preparata e lasciatela rosolare nell'olio d'oliva per circa un paio di minuti. A questo punto versate i 300 grammi di riso vialone nano fino a raggiungere una cottura media. Impiegherete circa 15 minuti per la cottura. Ricordatevi di tanto in tanto di accompagnare la tostatura del riso con abbondante brodo caldo. Una volta che il riso ha raggiunto il grado di cottura desiderato, aggiungete il formaggio. Arricchite il vostro piatto con della polvere di cannella. Siete davvero giunti alla fine della vostra opera d'arte, basterà solo un ultimo, significativo passaggio. A questo punto il tocco definitivo: unite al riso gli acini e la parte rimanente di porto.  

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di servire, ricordatevi di aggiungere del formaggio grattugiato e della cannella in polvere

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto all’uva e gorgonzola

Se in occasione di un pranzo o di una cena avete intenzione di sorprendere i vostri ospiti con una ricetta innovativa e nel contempo originale, potete optare per un risotto all'uva e gorgonzola. Si tratta di un piatto che non è difficile da preparare,...
Primi Piatti

Ricetta: Risotto con uva e fontina

La pasta rappresenta l'alimento per eccellenza della cucina italiana, ritenuta la migliore a livello mondiale dalla stragrande maggioranza delle persone. I condimenti da poter utilizzare sono veramente numerosi, dunque riescono ad accontentare quasi tutti....
Primi Piatti

Come preparare la marinata di pesce

La marinata di pesce è un piatto fresco particolarmente amato da chi vuole presentare in tavola un piatto goloso, nutriente ma con poche calorie. È molto semplice da realizzare e può essere proposto come antipasto oppure come secondo piatto se abbinato...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di caldarroste all'uva passa con zucca

Quando si addentra l'autunno, a ridosso con l'inverno, viene voglia di gustare un buon piatto caldo, nutriente e gustoso. Esistono svariate ricette, dalla pasta con brodo caldo, alle zuppe e verdure calde e dense. Il calore che danno questi piatti nelle...
Primi Piatti

Come preparare il risotto veggy con funghi e zucca

In questa guida spiegherò brevemente come preparare il risotto veggy con funghi e zucca. Per chi non fosse pratico con questi termini moderni, dei giorni d'oggi, ecco un appunto. Con veggy si vuole abbreviare il termine vegan o vegano. Questo termine...
Primi Piatti

Come preparare un risotto alla frutta esotica

Preparare un risotto con la frutta esotica è molto facile. Basta decidere che tipo di frutta utilizzare. Non è il caso usare troppi tipi di frutta, per non confondere esageratamente i gusti. Un risotto esotico è un primo piatto dal sapore davvero particolare...
Primi Piatti

Come preparare il risotto panna e salmone

Ormai il salmone, pesce dalle tipiche carni di colore rosa, si trova facilmente in commercio tutto l'anno. È disponibile in tranci, in fette o in ritagli. Ed è possibile acquistarlo fresco, surgelato o in scatola. Oppure nella versione affumicata o...
Primi Piatti

Come preparare un risotto con salsiccia e porcini

Il risotto è uno dei piatti più gustosi e nutrienti della nostra cucina. È amato in tutte le stagioni: in estate si va pazzi per l'insalata di riso, mentre in inverno te lo puoi gustare in una bella zuppa calda. L'autunno è, invece, la stagione dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.