Come preparare il risotto con vino rosso e gamberi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se volete stupire i vostri ospiti con un primo piatto decisamente insolito e appetitoso, questo risotto con vino rosso e gamberi è tutto ciò di cui avete bisogno. La sua realizzazione non comporta particolari difficoltà tecniche e anche chi si trova a fronteggiarsi per la prima volta con i fornelli potrà ottenere un eccellente risotto. Le dosi indicate nella ricetta sono per quattro persone ma se prevedete di avere più persone alla vostra tavola, raddoppiate le quantità degli ingredienti. Seguendo la ricetta, non vi sarà difficile comprendere come preparare un perfetto risotto con vino rosso e gamberi.

25

Occorrente

  • 300 g di riso carnaroli
  • un finocchio
  • un limone non trattato
  • 300 g di gamberi
  • uno scalogno
  • un litro di brodo vegetale
  • 100 ml di vino rosso
  • 20 g di burro
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe
35

Sbucciate lo scalogno e tritatelo finemente a coltello. Versate un paio di cucchiai d’olio in un tegame basso e largo con il fondo spesso e fateli scaldare a fiamma vivace. Aggiungete il trito di cipolla e fatelo appassire per due o tre minuti circa. Unite il riso e tostatelo rigirandolo continuamente con un cucchiaio di legno. Quando i chicchi saranno diventati pressoché trasparenti, sfumate con il vino rosso. Quando il vino sarà completamente evaporato, aggiungete un po’ di brodo bollente e proseguite la cottura a pentola scoperta. Di tanto in tanto controllate la quantità di liquido presente e se dovesse essere troppo poco, aggiungete dell’altro brodo caldo.

45

Pulite accuratamente il finocchio dalle parti eventualmente sciupate. Sfogliatelo e lavatelo sotto il getto della fontana. Appoggiatelo su un piano di lavoro e tagliatelo a dadini mettendo da parte delle foglie verdi. Lavate il limone non trattato e togliete la parte gialla della scorza con un comune pelapatate dopodiché tagliatela a listarelle sottili. Dividete il limone a metà con un coltello e spremete tutto il succo. Filtratelo con una garza di cotone oppure con un colino a maglie fitte. Versate il brodo in una pentola e portatelo a ebollizione assieme al succo del limone. Appena inizierà a bollire, unite anche i gamberi ben lavati. Lessateli per un paio di minuti poi toglieteli dal liquido di cottura prelevandoli con una schiumarola.

Continua la lettura
55

Dopo una ventina di minuti, il risotto sarà cotto a puntino. Spegnete il fuoco e mantecate con il burro. Impiattate il riso al vino con i gamberi in piatti individuali, decoratelo con i gamberi e qualche ciuffetto di foglie di finocchio. Portate la vostra preparazione in tavola subito, prima che si raffreddi eccessivamente. Per gustare al meglio questo piatto, accompagnatelo con lo stesso tipo di vino che avete adoperato per cucinarlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il risotto radicchio e gamberi

Nella categoria dei crostacei i gamberi sono molto apprezzati: essi vivono in acqua dolce oppure in acqua di mare e possiedono molte gradite caratteristiche, come il sapore, la purezza e l'ossigenazione dell'acqua, che ottengono con i loro continui movimenti....
Primi Piatti

Come preparare il risotto zucchine gamberi e pomodorini

Il risotto è uno dei piatti più tradizionali della cucina mediterranea, ma soprattutto di quella italiana. È infatti largamente diffuso su tutta la penisola e per questo motivo le varianti sono davvero numerosissime e differiscono a seconda delle regioni...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle al vino rosso

In questa guida vi insegneremo a preparare un primo piatto semplice e gustoso ed a dispetto del titolo, non molto calorico; ideale quindi, per ogni periodo dell'anno. Ecco a voi: le tagliatelle al vino rosso! Un tipo di pasta facile da preparare e che...
Primi Piatti

Come preparare il risotto rosso con barbabietole e noci

Il risotto rosso con barbabietole e noci ha un gusto particolare e un aspetto insolito. Potete prepararlo per romantiche cene a due o in occasione di San Valentino o del festeggiamento di qualche particolare anniversario.Seguendo punto per punto tutte...
Primi Piatti

Ricetta: risotto mele e gamberi

Quando si vuole preparare un piatto gustoso e al tempo stesso veloce e facile, non c'è niente di meglio che realizzare un buon risotto. Questa ricetta si presta a tantissime varianti e può essere preparata in numerosi modi. Uno dei più originali è...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con vino e fagioli

Il risotto è uno dei classici primi, che riesce ad accontentare tutti. Inoltre, la caratteristica che lo rende unico è la sua versatilità. Lo potete gustare bollito, con verdure o carne. Oppure potete farlo accompagnandolo con dei legumi. Di quest'ultimi....
Primi Piatti

Ricetta: risotto con arancia e gamberi

Il risotto con arancia e gamberi è un piatto molto fresco, ideale da mangiare in estate grazie alla presenza di questo agrume poco aspro e ricco di vitamina A. Il piatto risulta essere un primo molto sostanzioso e ricco di nutrienti e proteine e piacerà...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con asparagi e gamberi

Uno dei piatti della tradizione italiana è il risotto. Il risotto è davvero buonissimo, indipendentemente da come venga preparato o condito. Esistono moltissime scuole di pensiero che cambiano la ricetta del risotto per ottenere una preparazione ottimale....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.