Come preparare il risotto rucola e asparagi

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare il risotto rucola e asparagi
15

Introduzione

Se intendiamo preparare un risotto davvero gustoso e fresco, possiamo optare per la ricetta che prevede l’uso di asparagi e rucola. Si tratta di un’elaborazione non complicata, ma che richiede almeno tre passaggi fondamentali per ottimizzare il risultato. In riferimento a ciò, ecco una guida su come procedere.

25

Occorrente

  • Riso 500 gr.
  • Asparagi 200 gr.
  • Rucola 150 gr.
  • Dado 1
  • Cipolla e aglio 1
  • Burro 50 gr.
  • Olio extravergine 50 ml.
  • Parmigiano 80 gr.
35

Pulire gli asparagi

Per prima cosa bisogna tagliare gli asparagi eliminando la parte dei gambi piuttosto dura, lavarli e poi ridurli a dadini, e lessarli in una pentola con almeno un litro d’acqua bollente mista con un dado a base di carne. Nel frattempo prendiamo una cipolla grande e appoggiandola su un tagliere di legno la tritiamo finemente con una mezzaluna, e poi insieme ad uno spicchio d’aglio la mettiamo in una padella facendola soffriggere con dell’olio extravergine d’oliva, ed un tocchetto di burro.

45

Preparare il riso

Man mano che la cipolla e l'aglio si rosolano, tenendo la fiamma costantemente livellata sul basso, aggiungiamo gradualmente del brodo caldo in modo da evitare che il trito si asciughi e si bruci. Adesso avendo completato la prima fase di preparazione della ricetta, passiamo alla seconda. In questo caso si tratta di versare il riso nella padella con aglio e cipolla, ed attendere che diventi tostato. Nel frattempo aggiungiamo alla pentola contenente gli asparagi anche le relative punte, e lasciamo cuocere il tutto per un paio di minuti. Al riso che ormai è ben tostato, aggiungiamo del vino bianco facendolo sfumare, e non appena sarà evaporato del tutto versiamo con un mestolo un po’ di brodo degli asparagi. Una volta preparato il riso, possiamo procedere con la terza ed ultima fase, attenendoci a quanto di seguito descritto nel passo successivo della guida.

Continua la lettura
55

Aggiungere la rucola

Per prima cosa scoliamo gli asparagi e li mettiamo da parte, e nel frattempo ne prendiamo circa un terzo e li frulliamo insieme ad un paio di cucchiai del loro stesso liquido fino ad ottenere una sorta di crema omogenea. Adesso procediamo con la cottura del riso aggiungendo gradualmente dell’altro brodo, poi gli asparagi a tocchetti ed infine la crema. Per terminare la ricetta mantechiamo il risotto con del parmigiano oppure con del formaggio di fossa opportunamente grattugiati, del pepe nero fresco macinato, del prezzemolo tritato ed infine con dell'abbondante rucola. A questo punto il nostro risotto lo possiamo impiattare e servirlo in tavola abbastanza tiepido, ed accompagnato da un bicchiere di vino bianco frizzante con la consapevolezza che sarà molto gradito dagli ospiti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto agli asparagi e prosciutto cotto

La cucina italiana propone moltissime ricette elaborate, ricche di ingredienti genuini, adatti a chi segue una dieta sana e mediterranea. La dieta mediterranea, prevede l'utilizzo di verdure di stagione, accompagnate da cereali e da altri ingredienti...
Primi Piatti

Come preparare il risotto asparagi e pancetta

Il risotto è un piatto amato da tantissime persone, sia per la sua bontà che per la raffinatezza. Infatti, si presta bene per qualsiasi occasione come un pranzo in famiglia, con gli amici, ma anche per una cena di lavoro. Preparare un ottimo risotto...
Carne

Pollo agli asparagi rucola e parmigiano

Come soluzione per preparare un secondo piatto che sia in grado di essere una vera e propria leccornia, oggi, abbiamo pensato alla preparazione del pollo con una salsa speciale. Una prelibatezza da portare in tavola in tutte le stagioni dell'anno ed un'...
Primi Piatti

10 primi piatti light

È sempre piacevole mangiare un ottimo primo piatto, ricco di ingredienti genuini che possono stimolare le papille gustative al meglio. Moltissime persone che sono a dieta, spesso rinunciano a gustare dei primi piatti eccessivamente carichi di ingredienti,...
Primi Piatti

Ricetta: tagliatelle asparagi e rucola

La pasta è il primo piatto per eccellenza, una pietanza alla quale difficilmente riusciamo a rinunciare. Esistono diverse ricette di cucina che ci permettono di intavolare un pranzo degno dei migliori ristoranti, facendo colpo su parenti e amici. Per...
Primi Piatti

Ricetta: risotto alla milanese con asparagi

Il risotto è un ottimo primo piatto, tipico della nostra cucina tradizionale, valido ed ottimo sostituto della pasta. Può essere insaporito con vari ingredienti ed essere servito sia caldo sia freddo, basti pensare alle insalate di riso, servite nelle...
Primi Piatti

Risotto asparagi e gamberetti

Il risotto agli asparagi è un classico della cucina italiana. L'aggiunta dei gamberetti impreziosisce il piatto e lo rende ancora più sfizioso. La nota leggermente amarognola degli asparagi ben si sposa con la freschezza dei gamberetti. Per preparare...
Primi Piatti

Risotto alla crema di gamberi e asparagi

La ricetta che andremo a presentare riguarda un classico della cucina italiana: il risotto alla crema di gamberi ed asparagi. Si tratta di un accostamento di sapori mare-monti molto gradito e diffuso. Il risotto non richiede grandissime capacità culinarie....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.