Come preparare il tè alla salvia

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Infusi, tisane e tè sono bevande con caratteristiche benefiche per il nostro organismo. Alcune hanno proprietà calmanti e lenitive. Altre aiutano a combattere infezioni e piccoli malanni di stagione. Qualunque sia la nostra esigenza, è altamente probabile che troveremo un infuso adatto a noi. Il tè è una delle bevande calde che amiamo maggiormente consumare. Si può bere anche freddo, soprattutto in estate. La presenza di caffeina rende il tè molto dissetante, dando subito una sensazione di fresco. Tra i tanti aromi che possiamo infondere nel tè troviamo anche la salvia. Preparare un tè al profumo di salvia è tutto fuorché difficile. E in pochi passaggi scopriremo come fare.

26

Occorrente

  • 1 cuc.no di tè nero ogni 250 ml di acqua
  • 3 foglie di salvia (o più, se vogliamo un aroma più intenso)
  • 1 litro di acqua
  • Per dolcificare: miele o zucchero, a scelta
36

Conoscere le qualità della salvia

La salvia si presta particolarmente alla preparazione di bevande. Può essere una semplice bibita rinfrescante o un toccasana per la salute. La salvia era, infatti, un'erba dalle proprietà medicinali anche in tempi antichi. In estate possiamo produrre un tè capace di rinfrescare il corpo. Contiene, inoltre, degli oli essenziali e dei principi attivi che aiutano la digestione. In caso di un pasto troppo abbondante, il tè alla salvia può aiutarci a stare meglio. La salvia ha capacità decongestionanti, e ciò la rende perfetta contro i sintomi da raffreddamento. Le sue qualità da cardiotonico, inoltre, aiutano a proteggere il cuore.

46

Acquistare l'occorrente

Ma ora mettiamoci all'opera per preparare il nostro tè. Innanzitutto dovremo acquistare l'occorrente. Ci serviranno alcune foglie di salvia, abbastanza fresche e integre. Potremo acquistarle in qualunque supermercato o in erboristeria. Acquistiamo, inoltre, del semplice tè nero. È facilmente reperibile ovunque, sfuso o in pratiche bustine. Se abbiamo un infusore da tè, la preparazione sarà ancora più semplice. Usiamo preferibilmente dell'acqua minerale, per avere un gusto senza alcuna contaminazione.

Continua la lettura
56

Preparare il tè

Versiamo un litro d'acqua all'interno del bollitore o di una pentola. Scaldiamo l'acqua fino a sfiorare il pieno bollore, dunque spegniamo il gas. Uniamo due o tre foglie di salvia e alcuni cucchiaini di tè nero. Un cucchiaino ogni 250 ml dovrebbero essere sufficienti. Lasciamo in infusione le erbe per circa 10 minuti. Prima di servire il tè alla salvia dovremo filtrarlo attraverso un colino. Come detto, questo tè si può consumare anche in estate. Versiamolo in una caraffa di vetro e lasciamo che raffreddi in frigo. Aggiungiamo dei cubetti di ghiaccio poco prima di servire, per mantenerlo ben freddo. Potremo decorare la bevanda con delle fettine di limone fresco.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare la limonata al rosmarino

Con l'avvicinarsi della bella stagione si moltiplicano le occasioni per concedersi un momento di relax, magari all'aperto, sorseggiando una limonata fresca. Questa bevanda, oltre che rinfrescante, agisce come digestivo, reintegra i sali minerali persi...
Analcolici

Come preparare l'acqua di avena

L'avena sativa è una pianta annuale della famiglia delle Graminacee. Da essa si ricava una bevanda dalle molteplici proprietà: l'acqua di avena. Ottimo ricostituente, ricchissima di fibre e sostanze proteiche, questa bevanda è semplice da preparare...
Analcolici

Come preparare il latte di avena

Negli ultimi anni, con l'affermarsi e la diffusione di moltissimi tipi di alimentazione, dalla vegetariana, alla vegana e così via, sono entrati a gamba tesa, nell'elenco degli alimenti più consumati, molte alternative al classico e tradizionale latte...
Analcolici

Come preparare un aperitivo alla pesca

In quest' articolo andremo a parlare di drink. Nello specifico andremo a vedere come preparare un gustoso aperitivo alla pesca. Con questa guida impareremo a preparare un delizioso aperitivo alla pesca, sia in versione alcolica che analcolica, per soddisfare...
Analcolici

Come preparare un cool passion

La parola cocktail è di origine inglese e significa coda di gallo. Ma, non si conosce ben l'attinenza di questo termine. L'unica associazione si può fare ai colori. Infatti, come vengono mescolati tra loro le piume multicolori della coda del gallo,...
Analcolici

Come preparare una tisana al basilico

Al giorno d'oggi le tisane rappresentano sicuramente una delle bevande maggiormente salutari, motivo per cui sono molto diffuse ed apprezzate. Esse, infatti, aiutano a depurare l'organismo, ad eliminare i liquidi in eccesso e le tossine. Ma oltre a tutto...
Analcolici

Come preparare il chai indiano

Il chai indiano, è un tè aromatizzato con varie spezie e addolcito con latte e zucchero. La miscela di spezie utilizzata, viene chiamata masala. Questo infuso viene preparato in tutta l'India, tanto da poter essere considerato come la bevanda nazionale...
Analcolici

Come preparare un cocktail all'ananas

Se avete organizzato una festa oppure un rinfresco a casa è probabile che abbiate voglia di divertirvi un po’ all'angolo bar preparando deliziosi cocktail. Non preoccupatevi se non siete troppo esperti nelle preparazioni, le ricette di questa guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.