Come preparare il tifteli

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I tifteli sono polpette a base di carne di maiale, tipiche della cucina russa. Di solito questo piatto viene servito agli ospiti durante i banchetti, oppure viene destinato ai bambini. Col tempo è diventata una ricetta conosciuta in tutti i Paesi dell'ex Unione Sovietica e fa parte ancora oggi del loro retaggio culinario. Vediamo come preparare il tifteli secondo la ricetta originale, cucinando sia le polpette che la salsa che le accompagna.

26

Occorrente

  • 800 g di carne di maiale
  • 1 panino
  • Latte
  • 2 uova
  • 2 cipolle
  • 1 carota
  • 300 g di polpa di pomodoro
  • 1 cucchiaio di farina
  • Riso
  • 1 costa di sedano
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 pizzico di origano
36

Preparazione delle polpette

Per prima cosa, fate ammorbidire un panino o una grossa mollica di pane nel latte. Strizzate per far uscire il liquido in eccesso e mettete il pane in una ciotola. Unitevi due uova, sale e pepe e mescolate l'impasto. Aggiungete adesso la cipolla e la carne tritata. Se volete rendere le polpette più croccanti, potete anche usare del riso bollito, ma ricordatevi di sciacquarlo prima di cuocerlo. In questo modo i tifteli non saranno mai troppo asciutti. Mischiate i chicchi con la carne prima di aggiungere gli altri ingredienti. Così facendo sarete sicuri di ottenere un impasto omogeneo e ben amalgamato.

46

Cottura delle polpette

A questo punto, non vi resta che formare delle polpette con le mani, avendo cura di non farle troppo grandi. I tifteli dovrebbero essere grandi come una noce e avere un diametro di circa 3 cm. Prima di cuocerli in padella con burro o olio bollente, rigirateli nella farina. In questo modo l'impanatura sarà ancora più croccante. Utilizzate una padella antiaderente per una cottura migliore. Dorate le polpette da entrambi i lati prima di spegnere il fuoco.
Se preferite delle polpette più morbide, utilizzate una purea di cipolle invece delle normali cipolle tritate.

Continua la lettura
56

Preparazione della salsa

Dopo la cottura, i tifteli devono essere tenuti in caldo nel frattempo che si prepara la salsa. Per fare ciò, tritate ancora una volta una cipolla, una carota, una costa di sedano e un po' di prezzemolo. Unitevi anche un pizzico di origano e fate soffriggere il tutto a fuoco medio. Dopo dieci minuti, aggiungete 300 g di pomodoro, del concentrato del pomodoro o se possibile dell'adjika. Si tratta di una salsa tipica russa a base di peperoni rossi dolci. Fate cuocere per 15 minuti (nel caso dell'adjika ne bastano tre), salate e pepate.
Diluite un cucchiaio di farina in mezzo bicchiere di latte caldo e aggiungetelo al sugo quando comincia a bollire. In questo modo otterrete una salsa ancora più densa, perfetta per essere versata sulle polpette. Accompagnate il piatto con delle patate tagliate a spicchi grandi e ricordatevi di servire tutto ben caldo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare gli uramaki giapponesi

Oltre ad essere estremamente di moda gli uramaki giapponesi, sono davvero buonissimi e semplici da preparare. In questa guida sarà illustrato come preparare in casa gli uramaki giapponesi al salmone e cetriolo. Se non amate il salmone e il cetriolo ovviamente,...
Cucina Etnica

Come preparare un'insalata di alghe

Nel regime alimentare vegan sono persino considerate la miglior risorsa di minerali (la tradizione orientale ci insegna che con le alghe si possono preparare zuppe, sushi ma anche ottime insalate). Nei passi di seguito vedremo come preparare un'insalata...
Cucina Etnica

Come preparare il curry di verdure con tofu e latte di cocco

Chi desidera preparare una cena abbondante e sfiziosa all'insegna dei sapori etnici per amici e parenti, potrà ispirarsi a questa golosa ricetta indiana per scoprire come preparare facilmente il curry di verdure con tofu e latte di cocco. Il curry di...
Cucina Etnica

Come preparare il riso allo yogurt

Il riso è un alimento considerato jolly in cucina per la sua versatilità. Tanto che con pochi tocchi, si trasforma in piatti dolci e salati da mettere in tavola in poco tempo. È un ingrediente pregiato e viene adoperato in tutto il mondo per preparare...
Cucina Etnica

Come preparare una cena indiana dall'a alla z

Per preparare un'ottima cena indiana per prima cosa bisogna essere a conoscenza della loro gastronomia. La gastronomia indiana è molto ricercata, in quanto è molto colorata ma allo stesso tempo presenta degli aromi molto speziati. Quest'ultimi alle...
Cucina Etnica

Come preparare il riso per il sushi

La cucina giapponese è una delle più diffuse e apprezzate da tempo. Tanto che, esistono molti ristoranti che si occupano di servire ottimi piatti orientali. Il sushi è uno dei più richiesti per la sua particolarità. Questo si può fare anche in casa...
Cucina Etnica

Come preparare il pollo al limone e miele

Decidere cosa preparare per cena è sempre una scelta difficile, soprattutto quando abbiamo ospiti a casa. Si pensa in pochi minuti ad una ricetta veloce ma allo stesso tempo gustosa che possa soddisfare i nostri amici. Partono così le ricerche per trovare...
Cucina Etnica

Come preparare i tacos di pollo

Se intendiamo preparare un prelibato secondo piatto, o se preferiamo chiamarlo stuzzichino, possiamo cimentarci nell'elaborazione dei tacos di pollo; infatti, se vi piace la cucina messicana, non c'è molto altro da dire, poiché è nota che è davvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.