Come preparare il tiramisù con Pavesini

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Il Tiramisù è un dolce classico della tradizione Italiana anche se relativamente giovane che si fa risalire agli anni 60 del xx secolo, periodo in cui si comincia a trovarne traccia nei ricettari. La regione di origine è incerta, si contendono infatti la ricetta il Veneto, il Friuli Venezia Giulia e il Piemonte. Il suo gusto inconfondibile lo rende unico, irripetibile e apprezzato non solo dai nostri palati ma da quelli di tutto il mondo. L'aroma intenso del caffè e la dolcezza del mascarpone si uniscono alla morbidezza dei biscotti (solitamente si usano i savoiardi). Il suo nome deriva proprio dalla presenza di caffè e dalla ricchezza nutritiva del mascarpone, un vero e proprio dolce che ci aiuta a "tirarci su". Qui vedremo come preparare una versione rivisitata di questo dolce che prevede l'utilizzo dei Pavesini al posto dei Savoiardi.

29

Occorrente

  • 6 Uova medie
  • 500g di Mascarpone
  • 2 Cucchiai di zucchero per ogni uovo + 2 per il caffè
  • Una scatola intera di Pavesini
  • Caffè q.b. per bagnare i Pavesini
  • Cacao amaro in polvere q.b. per spolverizzare
  • Fruste elettriche e Frusta manuale
  • gocce di cioccolato fondente (facoltative)
  • una spatola
39

Prendiamo le nostre uova e separiamo gli albumi dai tuorli mettendoli in due contenitori diversi. È preferibile utilizzare un contenitore capiente per i tuorli, al quale aggiungeremo tutto il resto dell'impasto, ed uno di misura media per gli albumi. Con lo sbattitore montiamo ora gli albumi a neve per almeno 5 minuti. La consistenza deve essere ben ferma, ovvero rovesciando la ciotola non dovrebbe cadere nessuna goccia. Questa operazione è importantissima: più gli albumi sono spumosi migliore sarà la riuscita del dolce.

49

Dopo aver montato gli albumi procediamo aggiungendo lo zucchero ai nostri tuorli e montandoli con lo sbattitore (che possiamo anche non lavare dopo aver montato gli albumi) per almeno 5 minuti, fino a che non diventeranno chiare e otterremo una crema liscia e spumosa.

Continua la lettura
59

Versiamo ora il mascarpone nella ciotola con i tuorli e lo zucchero amalgamando con la frusta a mano tutto il composto. Affinché l'impasto risulti più facile da lavorare tiriamo fuori dal frigorifero il mascarpone un'oretta prima della lavorazione: così sarà molto più morbido e sarà molto più semplice amalgamarlo in maniera ottimale. Ora aggiungiamo le chiare montate a neve e continuiamo ad amalgamare, questa volta con molta delicatezza e con movimenti che vanno dal basso verso l'alto (servirà a non far smontare gli albumi), fino a quando non si saranno completamente miscelate all'impasto. Per questa operazione è preferibile usare una spatola al posto della frusta.

69

A questo punto versiamo il caffè (che possiamo preparare anche prima e conservare il frigorifero) in una ciotola insieme a due cucchiai di zucchero. Il caffè può essere utilizzato puro così come esce dalla macchinetta o con l'aggiunta di un goccino di latte dal frigorifero. Così, se non abbiamo avuto tempo di prepararlo prima, raffredderà più velocemente dando un sapore ancora più gustoso al dolce.

79

Prendiamo ora una teglia, della dimensione e forma preferite, stendiamo un velo di crema al mascarpone sul fondo, prima di adagiare i biscotti. Questo concederà una migliore consistenza al dolce. Procediamo ora con lo strato di biscotti inzuppandoli prima velocemente nel caffè e poi adagiandoli allineati in maniera ordinata nella teglia. È importante che il passaggio nel caffè sia il più rapido possibile perché i Pavesini, rispetto ai Savoiardi tendono a inzupparsi e rompersi più facilmente. Completato il primo strato di Pavesini versiamo ora la crema fino a coprirli completamente. Ripetiamo l'operazione alternando uno strato di biscotti e uno di crema fino ad esaurimento degli ingredienti. In totale dovremmo ottenere tre strati di biscotti e tre strati di crema. Di solito con i Savoiardi si possono fare anche due strati, ma dato che i Pavesini sono meno voluminosi tre strati rendono il dolce più bello e sopratutto più abbondante.

89

Finito l'ultimo strato puliamo i bordi della teglia e mettiamo a riposare il tiramisù in freezer per un ora e poi in frigorifero per almeno un'altra ora. Se invece lo prepariamo la sera per il giorno dopo lasciamolo tutta la notte nel frigorifero. Ultimo tocco, prima di servirlo, spolverizziamo la superficie con il cacao amaro in polvere. Per arricchire ulteriormente il tiramisù possiamo anche aggiungere, in ogni strato, sopra la crema, delle gocce di cioccolato fondente che aggiungeranno croccantezza e spegneranno leggermente l'eccessiva dolcezza del mascarpone.
Buon appetito.

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per un risultato ottimale sarebbe preferibile preparare il tiramisù almeno la sera prima di servirlo.
  • La decorazione è fondamentale: ricorda di aggiungere il cacao spolverizzato nel momento in cui stai per servire il tuo dolce. Eviterai così che si bagni diventando un tutt'uno con la crema.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare il tiramisù

Ingredienti tipicamente italiani danno vita ad una prelibatezza senza uguali: il tiramisù. Invidiatoci in tutto il mondo nella sua versione classica al caffè, il tiramisù è un dolce al cucchiaio dal sapore deciso e che si scioglie in bocca: è composto...
Dolci

Come preparare il tiramisù alle fragole

In questa bella e nuova ricetta, vedremo insieme come e cosa fare per poter preparare, nella propria cucina, un buonissimo tiramisù alle fragole. Il tiramisù può essere preparato in vari modi, ma quello alle fragole è una variante più fresca rispetto...
Dolci

Come decorare un tiramisù

Il Tiramisù, con le sue origini friulane, è un "classico senza tempo" per la maggior parte delle famiglie italiane. La ricetta più datata prevede, alla base del dolce, i biscotti Savoiardi; questi ultimi, però, non sono apprezzati da tutti, proprio...
Dolci

Tiramisù al cioccolato bianco

La nostra penisola è famosa in tutto il mondo soprattutto per merito della dieta mediterranea e per le sue bontà culinarie. La cucina italiana, infatti, è in grado di offrire una vastissima scelta di ricette che spaziano dal dolce al salato, le quali...
Dolci

Come fare il tiramisù all'amarena

Presentare un dolce raffinato alla fine del menù è un modo per rendere una cena speciale. La ricetta che vi propongo è un tiramisù all'amarena. Questo è un dessert che tiene conto dell'armonia, il gusto e colori. Facile e rapido da preparare ha il...
Dolci

Come preparare un tiramisù Nutella, panna e mascarpone

Tantissimi sono i dolci semplici e veloci da preparare ma il tiramisù non passa mai di moda! Facile e senza cottura, è un dessert gradito a grandi e piccini. Il tiramisù non delude mai, come torta di compleanno, su un buffet, per addolcire e terminare...
Dolci

5 errori da non fare nella preparazione del tiramisù

Il tiramisù entra di diritto in qualsiasi classifica relativa ai dolci più golosi e desiderati da parte degli italiani. La presenza della crema al mascarpone, il leggero aroma di caffè, la morbidezza dei biscotti al suo interno e il cacao spolverizzato...
Dolci

Come preparare il tiramisù con Pan di Stelle

Il tiramisù è un tipico dessert preparato con vari strati di savoiardi, e farciti con della crema e del caffè. Tuttavia è importante sapere che esistono altre varianti del tiramisù tradizionale, e tra le più famose troviamo quello preparato con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.