Come preparare l'aceto balsamico

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'aceto balsamico è un pregiato condimento italiano e bastano poche gocce quando si vuole rendere speciale una qualunque pietanza. Innanzitutto bisogna sapere che l'aceto balsamico tradizionale proviene da un liquido zuccherino non alcolico. Precisamente si tratta del mosto d'uva Trebbiano, vendemmiata in maturazione avanzata. Siccome ogni aceto balsamico ha le sue caratteristiche, risulta complicato stabilire un dosaggio standard. Di conseguenza, la quantità da aggiungere dipende dai gusti personali. Ad ogni modo, l'esperienza vuole che l'aceto balsamico venga aggiunto sempre per ultimo durante la preparazione di un piatto. L'unica eccezione alla presente regola si ha quando l'aceto balsamico viene adoperato per condire le verdure crude. Esistono numerose indicazioni popolari sull'impiego medico e cosmetico dell'aceto balsamico. Ad esempio, si dice che un cucchiaio di questo ingrediente riduce il mal di gola o il mal di schiena e contrasta i reumatismi. Le nonne invece usavano l'aceto balsamico diluito per ammorbidire e schiarire i capelli. In commercio si trovano numerose tipologie di aceto balsamico, tuttavia si può realizzare anche da soli. Nel seguente tutorial vediamo dunque come preparare l'aceto balsamico direttamente in casa.

27

Occorrente

  • Erbe aromatiche (salvia, dragoncello, prezzemolo, ecc.)
  • Aceto di mele
  • Bottiglia di vetro
37

Occuparsi delle erbe aromatiche ed acquistare l'aceto di mele

Prima di iniziare a preparare l'aceto balsamico, bisogna acquistare le erbe aromatiche di proprio gradimento. Le più indicate sono comunque il prezzemolo, la salvia ed il dragoncello. La bottiglia di vetro da impiegare andrà pulita molto bene e sterilizzata. Questo perché all'interno di questo recipiente dovrà contenere l’aceto balsamico fatto in casa. Innanzitutto è necessario comprare una tipologia di aceto il cui grado di acidità risulti basso. Quello maggiormente adoperato per preparare l'aceto balsamico è l’aceto di mele. Rimuovere le parti delle erbe aromatiche che non servono e metterle in una ciotola. Provvedere al loro lavaggio e alla loro asciugatura completa tramite un panno di cotone.

47

Bollire l'aceto di mele, aromatizzarlo e conservarlo nella bottiglia di vetro chiusa

Adesso bisogna versare l'aceto di mele all'interno di una pentola e collocarla nel fornello, tenendo una fiamma bassa. Quando l’aceto di mele bollirà, aggiungere le erbe aromatiche e spegnere il fuoco. Travasare l'aceto di mele ancora caldo nella bottiglia di vetro sterilizzata e chiudere il tappo alla perfezione. Conservare questo recipiente chiuso lontano dall'umidità, dunque scegliere un luogo asciutto privo di luce. L'aceto di mele aromatizzato deve restare imbottigliato per 46 settimane. Non bisogna assolutamente superare questo periodo temporale, altrimenti si altera il gusto dell'aceto balsamico.

Continua la lettura
57

Rimuovere le erbe aromatiche dalla bottiglia di vetro e adoperare l'aceto balsamico sulle pietanze

Trascorse le 46 settimane di riposo, bisogna aprire la bottiglia di vetro contenente l'aceto di mele e rimuovere le erbe aromatiche. Soltanto a questo punto abbiamo l'opportunità di gustare il nostro aceto balsamico, impiegandolo su qualsiasi nostra pietanza. Non perdiamo l'occasione di invitare gli amici a cena e far assaggiare loro il nostro ingrediente da condimento preparato in casa. Ecco quindi il procedimento da seguire quando si desidera preparare l'aceto balsamico da soli.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

5 idee per preparare drink analcolici

Si avvicinano le feste natalizie e, tra giorni di festeggiamenti e appetitosi pasti con i parenti, incontrerete tantissime persone a voi care. In questa semplice e breve (ma allo stesso tempo utile ed interessante) guida, vi illustrerò 5 simpatiche idee...
Analcolici

Come preparare l'acqua di avena

L'avena sativa è una pianta annuale della famiglia delle Graminacee. Da essa si ricava una bevanda dalle molteplici proprietà: l'acqua di avena. Ottimo ricostituente, ricchissima di fibre e sostanze proteiche, questa bevanda è semplice da preparare...
Analcolici

Come preparare un aperitivo alla pesca

In quest' articolo andremo a parlare di drink. Nello specifico andremo a vedere come preparare un gustoso aperitivo alla pesca. Con questa guida impareremo a preparare un delizioso aperitivo alla pesca, sia in versione alcolica che analcolica, per soddisfare...
Analcolici

Come preparare un cool passion

La parola cocktail è di origine inglese e significa coda di gallo. Ma, non si conosce ben l'attinenza di questo termine. L'unica associazione si può fare ai colori. Infatti, come vengono mescolati tra loro le piume multicolori della coda del gallo,...
Analcolici

Come preparare una tisana al basilico

Al giorno d'oggi le tisane rappresentano sicuramente una delle bevande maggiormente salutari, motivo per cui sono molto diffuse ed apprezzate. Esse, infatti, aiutano a depurare l'organismo, ad eliminare i liquidi in eccesso e le tossine. Ma oltre a tutto...
Analcolici

Come preparare il latte di avena

Negli ultimi anni, con l'affermarsi e la diffusione di moltissimi tipi di alimentazione, dalla vegetariana, alla vegana e così via, sono entrati a gamba tesa, nell'elenco degli alimenti più consumati, molte alternative al classico e tradizionale latte...
Analcolici

Come preparare il chai indiano

Il chai indiano, è un tè aromatizzato con varie spezie e addolcito con latte e zucchero. La miscela di spezie utilizzata, viene chiamata masala. Questo infuso viene preparato in tutta l'India, tanto da poter essere considerato come la bevanda nazionale...
Analcolici

Come preparare un cocktail all'ananas

Se avete organizzato una festa oppure un rinfresco a casa è probabile che abbiate voglia di divertirvi un po’ all'angolo bar preparando deliziosi cocktail. Non preoccupatevi se non siete troppo esperti nelle preparazioni, le ricette di questa guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.