Come preparare l'acqua aromatizzata alle viole

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ormai la moda delle acquee aromatizzate è spopolata ovunque. Dal gusto unico ed inimitabile sono diventate fondamentali per dissetarci. Oggi vi spiegheremo come andare a creare un gusto molto particolare e raffinato usando le viole. I fiori viola che ricordano in pieno la primavera possono essere adoperati per dare all'acqua un gusto unico! Ovviamente il procedimento rilascerà una bevanda priva di alcool che potrà essere bevuta da tutti, grandi e piccini! Ma vediamo come preparare l'acqua aromatizzata alle viole.

26

Occorrente

  • 50 grammi di viole, 100 grammi di acqua, 200 grammi di zucchero
36

Prepara gli ingredienti

Per andare a creare l'acqua aromatizzata alle viole occorre: 50 grammi di petali di viole, 100 di acqua e 200 di zucchero semolato. Per questa bevanda ti consigliamo di utilizzare delle viole appena colte: queste dovranno essere pulite da terra, dalle proprie radici e lavate sotto acqua corrente. Bisognerà poi selezionare solo i petali senza bruciature dal sole.

46

Fai bollire l'acqua

Una volta lavati i petali dovrai mettere i 100 grammi di acqua in un pentolino. Una volta che questa sfiore l'ebollizione (per velocizzare il procedimento usa acqua tiepida e metti la fiamma a livello alto) poi dentro la pentola una ciotola di ceramica con dentro i petali precedentemente lavati e sezionati. Fai riposare il tutto per quattro o cinque ore circa. Successivamente esci i petali e con l'ausilio di un colino strizzali bene in modo tale da ricavare più liquido possibile. Una volta fatto ciò, filtra nuovamente il liquido però ponendo una garza sterile sotto il colino: questa ti aiuterà a trattenere eventuali impurità (è molto importante che queste vengano eliminate).

Continua la lettura
56

Aggiungi lo zucchero e servi

Una volta setacciato il liquido dei petali, prendi un pentolino con l'estratto ottenuto ed aggiungi i 200 grammi di zucchero semolato. Metti il tutto a fiamma dolce e lasciala bollire fino a quando non si addensa e presenta una consistenza simile ad uno sciroppo. Successivamente versala con un imbuto in un contenitore sterile e lasciala raffreddare completamente per circa due ore (se vuoi un raffreddamento più rapido poni la bottiglia in frigorifero per un'oretta circa). Una volta raffreddato si può servire subito oppure può essere conservato in un luogo fresco e lontano da fonti di calore come una normale bottiglia di acqua. Se al momento di servirlo il colore vi sembra veramente troppo scuro (normalmente si presenterà di colore viola scuro) aggiungete alcuni cucchiaini di acqua in modo tale da schiarire il colore. Per rendere tutto più coreografico puoi servirla con dei petali di viola dentro il bicchiere.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • una acqua tiepida e fiamma alta per portare prima l'acqua in ebbollizione, servi con alcuni petali nel bicchiere

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come aromatizzare l'acqua

Tutti noi oggi abbiamo un account sui social e possiamo vedere come star internazionali sponsorizzino degli infusi fai-da-te disintossicanti utilizzando semplicemente frutta e verdura. Ormai i tipi di bevande diffuse in commercio sono veramente una quantità...
Analcolici

Come preparare l'acqua di avena

L'avena sativa è una pianta annuale della famiglia delle Graminacee. Da essa si ricava una bevanda dalle molteplici proprietà: l'acqua di avena. Ottimo ricostituente, ricchissima di fibre e sostanze proteiche, questa bevanda è semplice da preparare...
Analcolici

Come preparare un drink dissetante a base di acqua e frutta

Per stupire il proprio partner durante una cenetta romantica o semplicemente per sorprendere degli amici ad una cena informale, bisogna che ci sia un drink o un cocktail speciale che renda la serata indimenticabile. Ma chi ha detto che questo drink debba...
Analcolici

5 drink dissetanti a base di acqua e frutta

L'estate è alle porte ed è il momento di stupire gli ospiti, che siano parenti, amici o colleghi di lavoro, con drink dissetanti, coloratissimi e mozzafiato. Ma chi ha detto che i drink debbano essere per forza contenere dell'alcol? In questo articolo...
Analcolici

Kefir d'acqua: le proprietà

Il kefir, noto anche come tibicos, è essenzialmente una sostanza granulosa e incolore che può essere disciolta in acqua per dare vita a una bevanda rinfrescante, dal sapore dolce simile alla soda, ma senza zuccheri aggiunti. Il kefir ha un elevato potere...
Analcolici

Come conservare il kefir d'acqua

Spesso sentiamo dire che la migliore bevanda, la più dissetante, è l’acqua in genere.Esiste però una bibita, non molto conosciuta, che risulta essere altrettanto dissetante, idratante e può vantare inoltre svariate proprietà benefiche per il nostro...
Analcolici

Come preparare il mate

Con le sue antichissime origini, la preparazione del mate viene appresa e divulgata dai colonizzatori spagnoli nella Provincia Real Guayra. Originariamente gli Indios Guaranì preparavano questa bevanda utilizzando dell'acqua fredda ed una bombilla, una...
Analcolici

Come preparare dei drink per Halloween a base di zucca

Si sta per avvicinare la festa di Halloween e desiderate preparare qualcosa di originale e perfettamente a tema con la festa? Bene, allora, ecco per voi un'idea molto divertente e originale che potrà stupire i vostri ospiti o coloro che, insieme a voi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.