Come preparare l'agnello con patate

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'agnello con patate è un piatto della nostra tradizione culinaria e si prepara tendenzialmente per il pranzo di Pasqua. La carne di agnello è molto gustosa e si presta a diverse preparazioni e accostamenti: cotta al forno con le patate rappresenta un piatto unico adatto a grandi e piccini. Vediamo allora come preparare questo secondo piatto, seguendo questi semplici passaggi.

27

Occorrente

  • 1 kg di agnello a pezzi, 5 patate di media grandezza, vino bianco, 3 spicchi di aglio, rosmarino, salvia, alloro, sale, pepe, olio extravergine di oliva
  • una teglia
37

L'agnello al forno con patate è un piatto ricco adatto alla stagione invernale; in molte regioni rappresenta un piatto tipico pasquale, in quanto più pratico da preparare rispetto all'agnello alla griglia. Cominciamo allora con la nostra preparazione.

Per prima cosa togliamo dai pezzi di carne l'eventuale grasso in eccesso e disponiamoli in una ciotola, irrorandoli con abbondante vino bianco secco (possiamo utilizzare anche il vino rosso, più corposo, che conferisce alla carne un sapore più rotondo, ma tende a scurirla). Dopo aggiungiamo gli spicchi di aglio sbucciati, il rosmarino, la salvia e l'alloro.

Lasciamo marinare per almeno un'ora. La marinatura è un passaggio molto importante, in quanto la carne si insaporisce e diventa più tenera, quindi anche più facile da cucinare e più gustosa.

47

Nel frattempo sbucciamo le patate e tagliamole a spicchi non troppo spessi nel senso della lunghezza. Poniamole in una ciotola con acqua fredda leggermente salata. Accendiamo il forno a 190 °C, posizionando la grata all'altezza centrale.

Prepariamo quindi la teglia: togliamo la carne dalla marinatura, scolandola bene e disponiamola nella teglia. Aggiungiamo un po' di olio extravergine di oliva, tenendo presente che la carne di agnello ha già una buona quantità di grasso. Inforniamo per circa mezz'ora.

Continua la lettura
57

Nel frattempo scoliamo le patate e condiamole con sale, olio e rosmarino. Giriamole bene, meglio se con le mani, in modo da farle insaporire e condire uniformemente. A questo punto aggiungiamo il sale alla carne, uniamo le patate e, a piacimento, un po' di pepe.

Lasciamo cuocere il nostro agnello ancora per mezz'ora a 200 °C o almeno fino a quando la carne e le patate saranno ben rosolate. Dopo di ciò possiamo servire il nostro piatto tiepido. Potremmo completare la portata accompagnando il nostro piatto con una bella insalata mista fresca a foglia verde.

Le quantità indicate sono sufficienti per quattro persone, tenendo presente che, se scegliamo le costine, pur essendo molto sfiziose, hanno poca carne. L'ideale sarebbe preparare delle costine e la coscia. Buon appetito!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per un piatto più gustoso, le patate, meglio se novelle o con buccia tenera, possono anche essere cotte e servite con la buccia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Ricetta: costolette di agnello in crosta di cuscus

Per portare in tavola una cena sfiziosa e originale, perché non sfruttare la golosa versatilità del cuscus? In questa particolare ricetta, il cuscus si trasforma in prelibata panatura per le costolette d'agnello! Una preparazione semplice, ma di grande...
Cucina Etnica

Come preparare l'agnello alla greca

Cucinare è una delle tante passioni che accomunano noi italiani, e siamo degli specialisti nel preparare dei piatti gustosi, soprattutto quelli a base di carne. Il nostro ricettario è pieno di piatti a base di carne, ma alle volte possiamo integrarlo...
Carne

Come cucinare la zuppa di agnello

L'agnello, la pecora e l'abbacchio sono lo stesso animale; il nome dipende dalla differenza di età. L'agnello è un animale intermedio tra l'abbacchio (animale giovanissimo) e la pecora che è l'adulto. Questo animale si gusta generalmente arrosto, con...
Carne

Ricetta: costolette di agnello alla brace

Chi ama la cucina è sempre alla ricerca di nuove ricette da preparare. Il più delle volte ci si butta sul sicuro e, si punta alla tradizione italiana, molto ricca e diversa di regione in regione. Nei passaggi seguenti vi illustreremo un ricetta tipica...
Carne

Come marinare l'agnello

La marinatura è una tecnica di preparazione che riguarda la carne ed il pesce, in particolare, e si tratta di inserire l'alimento crudo in un liquido, e nello specifico vino bianco, aceto o limone. Il problema è che, per diversi tipi di carne, c'è...
Carne

Come aromatizzare l'agnello

L'agnello è un animale che ha un'età inferiore ai 9 mesi; esso nelle preparazioni gastronomiche viene preferito "all'agnello da latte", cioè quello che ha circa 3 mesi. La differenza sostanziale è il gusto della carne; infatti, quest'ultima ha un...
Carne

Ricetta: agnello al vino rosso

L'agnello rappresenta senza dubbio un piatto classico nella tradizione culinaria italiana. Durante il periodo pasquale, quest'ultimo piatto risulta essere sempre presente sulle nostre tavole. Tuttavia, per gli amanti di questo tipo di carne attendere...
Carne

Ricetta: cosciotto di agnello brasato

Con il termine "brasato" si intende una carne che si cuoce molto lentamente, insieme a del vino, a del brodo e a delle spezie. Il fuoco dovrà avere una temperatura media e la cottura lunga consentirà lo scioglimento del collagene della carne, con il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.