Come preparare l'aragosta in court-bouillon

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare l'aragosta in court-bouillon
16

Introduzione

L’aragosta è uno dei crostacei dei livelli più elevati, il più pregiato in assoluto. È rinomata per le sue carni tenere dal sapore veramente tanto fine e delicato. Per riuscire ad assaporare al meglio il suo sapore, è bene servirla a tavola senza mettere troppi condimenti elaborati. In questa guida illustreremo passo per passo, come preparare l'aragosta in court-bouillon. Vediamo quindi come realizzare questo secondo piatto di pesce pregiato, la cui preparazione è davvero molto semplice.

26

Occorrente

  • 1 aragosta.
  • 1 carota.
  • 1 gambo di sedano.
  • 1 fettina di limone.
  • 1 cipolla grande.
  • 1 rametto di timo.
  • 2 foglie di alloro.
  • 1 ciuffo di prezzemolo.
  • Pepe q.b. in grani.
  • Mezzo bicchiere di vino bianco.
36

Preparate il brodo ristretto in cui cuocere l'aragosta

Il primo passo da fare per la nostra aragosta in court-bouillon, è la preparazione del brodo ristretto. Dovrete bollire: la carota, la cipolla, il sedano, il prezzemolo, il timo, l’alloro, il pepe e il sale quanto basta. Portiamo quindi ad ebollizione e lasciamo andare per circa 20 minuti. A questo punto potrete aggiungere il vino bianco e continuate a cuocere fino a quando non riprenderà a bollire.

46

Inserite l'aragosta all'interno del brodo precedentemente preparato

Adesso è il momento di inserire l'aragosta. In teoria dovreste usare un'aragosta viva in modo tale che le carni rimangano tenere e saporite. Se non ve la sentite di utilizzare un crostaceo vivo, potrete optare per uno congelato. In questo caso, dovreste scongelarlo precedentemente, magari tirandolo dal freezer alcune ore prima di iniziare la preparazione della ricetta. Dovrete quindi lessare l'aragosta per circa 25 minuti a fiamma molto bassa. Il court-bouillon dovrà fremere appena, garantendo una cottura delicata. Al termine dei 25 minuti spegniamo il gas e lasciamo l'aragosta in immersione nel court-bouillon.

Continua la lettura
56

Tagliate l'aragosta e guarnitela a vostro piacimento

Aspettiamo che l'aragosta e il brodo raffreddino. A questo punto prendiamo il crostaceo e procediamo al taglio. Dovremo tagliare a metà l'aragosta nel senso della lunghezza, partendo dalla testa fino alla coda, ottenendo quindi due metà identiche. Rimuoviamo la sacca nera della sabbia dalla testa e il budellino dalla coda. Preleviamo le carni dell'aragosta e tagliamole a fette regolari. Riponiamo le fettine dell'aragosta all'interno del suo carapace. Adesso la nostra aragosta in court-bouillon è finalmente pronta per essere gustata. Possiamo inoltre guarnirla come meglio desideriamo. Ad esempio potrete aggiungere del prezzemolo all'interno della testa, oppure della maionese o della salsa cocktail. In alternativa potrete utilizzare un'emulsione di olio, limone, sale e pepe. Adesso è arrivato il momento di assaporare il vostro piatto che potrete proporre in famiglia o agli amici, in qualsiasi momento dell'anno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In alternativa all'aragosta, potrete usare l'astice che è più economica

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come riconoscere l'aragosta fresca

La scelta dell’aragosta, e dei crostacei in generale, non è un elemento da sottovalutare. Bisogna porre estrema attenzione alla freschezza del prodotto, così da ottenere piatti succulenti e gustosi. Spesso, l’aragosta arriva nelle pescherie ancora...
Pesce

Come preparare le polpette di aragosta

All'interno di questa guida, andremo a parlare di cucina. Nello specifico, andremo ad occuparci di polpette di aragosta. Cercheremo di rispondere a questa domanda: come si devono preparare le polpette di aragosta? Vedremo la procedura ed anche alcuni...
Pesce

Come cucinare l'aragosta

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta nella nostra vita, di voler preparare una pietanza assolutamente molto particolare e prelibata da servire durante un pranzo oppure una cena con tutti i nostri amici e parenti. Spesso, infatti, il ha il forte...
Pesce

Come preparare l'aragosta alla greca

La Grecia ha una antichissima tradizione culinaria. La cucina greca utilizza totalmente prodotti del Mediterraneo, dalle verdure al pesce. Tra i crostacei troviamo l'aragosta, la protagonista di uno dei piatti più famosi e richiesti della tradizione...
Pesce

Come cucinare l'aragosta in salsa

L'aragosta è un gustosissimo crostaceo definito "nobile" per il sapore dolce e delicato della sua polpa. Inoltre, è prodotto di pregio e di un certo costo. Nella nostra ricetta vedremo come cucinare l'aragosta nel più semplice dei modi. La salsa rouille,...
Pesce

Linguine all'aragosta

Se volete stupire i vostri commensali con una ricetta sfiziosa, genuina e di facile preparazione vi proponiamo un primo piatto a base di pesce: le linguine all'aragosta. Questa ricetta, nonostante quello che potete pensare, è molto semplice anche se...
Primi Piatti

Come preparare i medaglioni di aragosta allo zabaione

Gentili lettori, nella guida che prenderemo in esame parleremo di ricette e, entrando più nel dettaglio ci occuperemo di capire come preparare i medaglioni di aragosta allo zabaione.Cercheremo di offrirvi una guida che vi accompagni passo dopo passo...
Antipasti

Ricetta: crema di gamberi e aragosta

La crema di gamberi e aragosta può essere usata per preparare ottimi antipasti per una cena a base di pesce. Sopratutto in occasione di particolari eventi antipasti alla crema di gamberi sono ottimi da servire a tavola. La ricetta che verrà descritta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.