Come preparare l'arrosto al passito

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L’arrosto al passito è un goloso secondo piatto da preparare in occasioni speciali o quando si vuol riunire tutta la famiglia interno a una tavola imbandita. Non è molto difficile da preparare e il risultato finale è sempre garantito. Per preparare questo delizioso piatto, ricordatevi di adoperare un passito di buona qualità e carne di prima scelta. Leggendo attentamente la guida riportata a seguire, non vi risulterà difficile comprendere come preparare un aromatico e saporito arrosto al passito.

25

Occorrente

  • 1 Kg di noce di vitello
  • 50 g di pancetta
  • 2 cucchiai di erbe aromatiche miste per arrosto
  • 1 l di vino passito
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
35

Per prima cosa prendete la pancetta e appoggiatela sopra un piano di lavoro. Con un coltello ben affilato tagliatela a listarelle non troppo sottili. Con un punteruolo o con i ferri adoperati per preparare gli spiedini, forate la carne di vitello e poi inserite in ogni apertura un bastoncino di pancetta. Si tratta di una facile operazione di lardellatura che può essere eseguita con l’apposito strumento per chi ce l’ha ma anche con altri strumenti reperibili anche nelle cucine meno attrezzate. Massaggiate l’arrosto con un po’ di sale mischiato alle erbe aromatiche miste.

45

Mettete la carne così preparata in un tegame con il fondo con manici in metallo in modo tale che possa essere adatta anche alle cotture in forno. Aggiungete un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva e fate rosolare bene l’arrosto su tutti i lati. Giratelo spesso aiutandovi con un cucchiaio di legno.
Successivamente aggiungete il vino passito, poi coprite il tegame con un coperchio di adeguate dimensioni.
Accendete il forno impostandolo sui 200°C e, quando avrà raggiunto la temperatura indicata, infornate il tegame contenente la carne.

Continua la lettura
55

Cuocete il vostro arrosto per circa tre ore senza mai sollevare il coperchio. A cottura ultimata togliete la pentola dal forno. Prelevate la carne e tagliatela a fette abbastanza sottili. Sistemate la carne sopra un vassoio da portata e mantenetela al caldo. Intanto versate poca acqua nel tegame e deglassate il fondo di cottura. Scaldate il tutto a fuoco moderato fino a ottenere una salsa abbastanza densa.
Versate quanto ottenuto sull’arrosto e portate in tavola assieme a un goloso purè di patate oppure con una teglia di verdure stufate rigorosamente di stagione. È ottimo anche servito con patate arrosto oppure fritte, zucca marinata o altre verdure grigliate e aromatizzate con un olio extravergine d’oliva al rosmarino. Accompagnatelo poi con un vino rosso di ottima qualità e pane preferibilmente di grano duro cotto a legna.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come produrre il vino passito

Il vino passito è un vino dolce ottenuto tramite la vinificazione dell'uva vendemmiata più tardi rispetto alle normali vendemmie. I grappoli destinati all'appassimento vengono lasciati sulla vite più a lungo per fare in modo che l'acqua evapori e che...
Dolci

Panna cotta con mango, ricotta e passito

La panna cotta è un dolce al cucchiaio di origine piemontese. Di facile e veloce preparazione conta moltissime versioni: al cioccolato, caramello, frutta o marmellata. Il dessert è tipicamente estivo, ma è ottimo anche in altri periodi dell'anno. La...
Carne

Ricetta: arrosto con piselli e pancetta

Vi sarà sicuramente capitato quando dovete preparare l'arrosto di non sapere come prepararlo e vi ritrovate a farlo sempre nello stesso modo. A me è venuta un'idea un po' particolare, ma vi assicuro che l'arrosto cucinato in questo modo è ottimo e...
Carne

10 errori che si commettono quando si prepara l'arrosto

Spesso tutti voi commettete degli errori quando cucinate. In particolare quando preparate l'arrosto. Infatti, senza esserne consapevoli magari sbagliate tipo di cottura o strumenti per la preparazione ottimale. Ecco quindi una lista semplice e veloce...
Pesce

Ricetta: spiedini di polpo arrosto al rosmarino con pancetta e pane

Quando si cucina il pesce, è possibile sbizzarrirsi in vari modi per non cadere sempre nelle solite classiche ricette viste e riviste. Molto spesso ci si può inventare davvero di tutto ed è possibile, creare delle meraviglie molto saporite da servire...
Carne

Come preparare l'arrosto alle arance

Se volete realizzare un gustoso secondo piatto a base di carni bianche, ecco a voi la ricetta che state cercando: l’arrosto di fesa di tacchino alle arance. Si tratta di una preparazione abbastanza semplice da realizzare ma che richiede un po’ di...
Carne

5 consigli per un arrosto morbido e sugoso

L'arrosto di carne, è un secondo piatto perfetto da preparare nelle grandi occasioni. Per Pasqua, Natale, o per un compleanno un bell'arrosto in tavola, è sempre molto gradito da grandi e piccini, specialmente se la carne viene cotta accuratamente e...
Carne

Come preparare l'arrosto di maiale alla birra

La birra, oltre a essere una deliziosa bevanda, viene utilizzata spesso anche in cucina sia per la preparazione di primi stuzzicanti come i risotti, sia come aromatizzante dei secondi di carne, a cui conferisce un particolare sapore molto gradito ai commensali....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.