Come preparare l'aspic di polpo e patate

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L’aspic di polpo e patate richiede una lunga preparazione. Tuttavia potete cucinarlo il giorno precedente e conservarlo in frigorifero coperto con della pellicola trasparente per evitare che assorba altri odori. Questo aspic può essere servito sia come gustoso antipasto che come secondo piatto se accompagnato con un ricco contorno a base di ricche insalate di stagione. Dopo esservi assicurati di avere tutti gli ingredienti nelle quantità indicate, potete iniziare a preparare questa specialità che profuma di mare.

26

Occorrente

  • un polpo pulito grande
  • 400 g di patate
  • uno spicchio d'aglio
  • 200 ml di vino rosato
  • una carota
  • una costa di sedano
  • una foglia di alloro
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • 50 g di gelatina
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
36

Per prima cosa prendete una pentola molto capiente e versateci dentro due litri d’acqua, una decina di grammi di sale preferibilmente grosso e il vino che avete a disposizione. Pelate la carota, eliminate la parte filamentosa del sedano e mettete entrambi gli ortaggi a cuocere in acqua a fuoco moderato. Intanto lavate accuratamente le patate e senza pelarle, aggiungetele al contenuto della pentola.

46

Prelevate le patate con una schiumarola e mettetele in una ciotola. Schiacciatene una adoperando i rebbi di una forchetta o un classico schiacciapatate, poi rimettetela nella pentola assieme al brodo. Tagliate le altre a fette non troppo sottili e mettetele da parte. Immergete il polpo già pulito nel brodo e cuocetelo per circa un’ora a fuoco lento.

Continua la lettura
56

Suddividete i pezzetti di polpo in quattro stampini individuali dopodiché versateci dentro il brodo con la gelatina. Riponete il tutto in frigorifero per almeno quattro ore. Trascorso il tempo indicato, versate in una padella un paio di cucchiai di olio e fateli scaldare bene sul fuoco. Aggiungete le patate e doratele su entrambi i lati fino a quando non inizieranno a colorirsi.

66

In alternativa per preparare l'aspic di polipo e patate, prendete il polipo, lavatelo pulite e sbollentatelo. Lasciatelo scolare in un o scolapasta. Prendete una pentola e unite l'olio, mezzo dado e uno spicchio di aglio. Fate rosolare e aggiungete il polipo, lasciate cuocere coperto per 20 minuti. Sbucciate le patata e fatele a tocchetti, unitele al polipi, coprite e fate cuocere per mezz'ora circa. A parte tagliate le carote con la cipolla, il prezzemolo e il sedano finemente. Unite il trito all'aspic di polipo e patate e girate con un mestolo di legno. Spegnete il gas e lasciate raffreddare. Una volta che l'aspic sarà freddo, mettetelo in una coppa. Coprite con la carta velina e conservate in frigorifero. Prima di servire, aggiungere una manciata di parmigiano e il prezzemolo tritato finemente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: insalata di polpo e patate

Ecco una ricetta davvero facile e veloce da preparare, ma ricca di gusto e freschezza. Vedremo come preparare un'ottima insalata di polpo e patate. Il piatto è salutare e leggero, adatto anche a chi è a dieta, dato che una porzione apporta solamente...
Antipasti

Come preparare un aspic multicolor

L'aspic è una pietanza prevalentemente di origine francese utilizzata spesso anche in Italia. Si tratta di un antipasto o un secondo leggero, light (se utilizzate solo verdure) ma può diventare anche un ottimo dessert. Se avete organizzato una cena...
Antipasti

Come preparare l'aspic con salmone e aneto

Quando si decide di invitare ospiti a cena, il dilemma è sempre quelle di scegliere che cosa cucinare. Tantissime sono le ricette che è possibile preparare con l'obiettivo di sorprendere i nostri ospiti e deliziare il loro palato. Una buona soluzione...
Antipasti

Come preparare l'aspic di gamberi e porri

Per le strade profumate di legna, già si iniziano a percepire i delicati sentori natalizi. Le prime timide luci iniziano a fare capolino nelle vetrine e sugli scaffali dei supermercati già troviamo panettoni e pandori. Perché allora non testare qualche...
Antipasti

Come preparare l'aspic estivo alle uova

Essere fantasiosi in cucina è molto importante: senza un pizzico di fantasia non possono nascere delle interessanti e gustose ricette. Oltre alla fantasia, anche un pizzico di voglia di sperimentare potrà aiutarvi nel vostro entusiasmante hobby. Vi...
Antipasti

Come preparare un'insalata di polpo

L'insalata di polpo è un piatto tipico della cucina mediterranea, molto conosciuto e apprezzato, da servire come antipasto o come piatto unico. Molto gustoso e fresco, può essere preparato facilmente e, per una cottura ben riuscita, basta scegliere...
Antipasti

Come preparare l'insalata di polpo e finocchi

In questa guida, passo dopo passo, spiegherò come preparare l'insalata di polpo e finocchi. Si tratta di una specialità che unisce la prelibatezza del pesce alla freschezza di una croccante verdura come il finocchio. Così facendo, si andrà a creare...
Antipasti

Come preparare le coppe di sfoglia con insalata di polpo piccante

Durante l'estate, è sempre piacevole gustare un ottimo pesce fresco che può essere abbinato con un ottima bevanda alcolica o analcolica. Il pesce d'estate può essere gustato in vari modi e può essere abbinato con vari ingredienti, per poter realizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.