Come preparare l'insalata di nocciole tostate con fave

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L’insalata di nocciole tostate con fave può essere servita in tavola sia come inusuale antipasto che come contorno a un secondo piatto a base di carni bianche. È molto semplice da preparare e anche i meno esperti possono ottenere un eccellente risultato finale. È fondamentale la scelta delle materie prima: solo acquistando prodotti eccellenti si potrà preparare un’insalata gustosa, variopinta e appetitosa. Se avete a portata di mano tutti gli ingredienti nelle quantità indicate, mettetevi subito al lavoro per realizzare questo piatto. Leggendo la guida riportata a seguire, non vi risulterà difficile comprendere come preparare l’insalata tiepida di nocciole tostate con fave.

25

Occorrente

  • 200 g di fave secche
  • 60 g di nocciole
  • 4 fette di pane raffermo
  • Una foglia di alloro
  • Una stecca di cannella
  • 200 g di yogurt intero
  • 3 spicchi d’aglio
  • 50 g di spinacini
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe
35

Per prima cosa prendete le fave secche e mettetele a bagno in acqua tiepida per almeno dodici ore prima di cucinarle. Trascorso il tempo indicato trasferitele in uno scolapasta e lavatele accuratamente sotto il getto della fontana. Versatele poi in una pentola larga e bassa, aggiungete qualche foglia di alloro, un po’ di pepe, due spicchi d’aglio schiacciati con il palmo della mano e un pezzetto di cannella. Coprite le fave con acqua fredda e mettetele sul fuoco a fiamma moderata. Appena l’acqua inizierà a bollire, coprite la pentola con un coperchio di adeguate dimensioni e abbassate il fuoco al minimo.

45

Dopo due ore circa, le fave saranno cotte a puntino. Spegnete la fiamma e lascai tele raffreddare nell’acqua di cottura.
Intanto tagliate a cubetti il pane raffermo che avete a disposizione. Disponetelo in una teglia abbastanza capiente e tostatelo in forno già caldo a 180°C per cinque o sei minuti. Versate le nocciole in un padellino antiaderente e fatele tostare sul fuoco a fiamma vivace fino a quando il loro profumo diverrà assai più intenso.
Lavate accuratamente le foglie di spinacini sotto il getto della fontana e poi tamponatele con un panno di cotone per eliminare l’acqua in eccesso.

Continua la lettura
55

Prendete un’insalatiera e strofinate l’interno con uno spicchio d’aglio. Versateci dentro le fave sgocciolate, gli spinacini. Il pane tostato, le nocciole, la rucola e mescolate con un cucchiaio di legno. Aggiungete un filo di olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale e una generosa macinata di pepe. Mescolate ancora e poi portate in tavola la vostra insalata tiepida di fave e nocciole assieme a una ciotolina contenente lo yogurt. Servite la vostra golosa insalata assieme a un vino bianco secco frizzante ben refrigerato o, in alternativa, con un rosso non troppo alcolico a temperatura ambiente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come fare l'insalata di fave

L'insalata è uno dei contorni più usati per adornare i secondi piatti. Difficilmente si rinuncia e varia secondo i gusti. Questo tipo di piatto grazie ad alcuni alimenti può anche sostituire un'intera portata. In questo caso gli ingredienti principali...
Antipasti

Ricetta: insalata mista alle nocciole

Se si ha un secondo e si vuole presentare ai propri commensali un buon contorno, allora bisogna stupirli con qualcosa di innovativo. Esistono tante tipologie di ricette che si basano sui contorni, dalle verdure agli ortaggi, ma in questa guida vedremo...
Antipasti

Come preparare la sfogliata alle erbe di campo con noci tostate

Tra le ricette della cucina italiana le torte salate sono quelle che vanno per la maggiore. Il poco tempo a disposizione da dedicare alla cucina e la semplicità della ricetta fanno di questo piatto un must della cucina anche tra i più giovani. Sempre...
Antipasti

Come preparare una salsa di fave

Le fave sono un alimento tipico dell'Italia centro - meridionale, infatti, fanno parte della tradizione romana che le pone come protagoniste nella ricorrenza del Primo Maggio. In questa giornata tutti i cittadini si muovono verso la campagna romana dove,...
Antipasti

Come preparare il purè di fave

Le fave rappresentano indubbiamente un alimento molto salutare e ricco di proprietà e benefici per l'uomo. Per questo motivo esse sono molto utilizzate in ambito culinario e vengono adoperate per la realizzazione di numerose e deliziose ricette. Nella...
Antipasti

Come preparare i carciofi e le fave in agrodolce

Ci sono ricette che per prepararle non occorrono grandi doti culinarie. Esse vanno eseguite usando ingredienti sani e particolarmente facili da realizzare. Le verdure e i legumi sono alimenti che si possono adoperare per qualsiasi occorrenza. Dal primo...
Antipasti

Come preparare la torta salata al mascarpone con noci tostate

Le torte salate (o quiche) sono una componente perfetta per una cena all'insegna del divertimento e della fantasia: possono essere preparate in tantissimi modi diversi, con una varietà pressoché infinita di ingredienti, e prestarsi alla perfezione come...
Antipasti

Come preparare il pesto di fave

Tipico condimento primaverile, il pesto di fave o Marò è un'antica preparazione ligure. Veniva utilizzato dalle umili famiglie contadine per inumidire ed insaporire il pane secco. Dal gusto fresco e delicato, regala un sapore unico alla pasta. La salsina...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.