Come preparare l'omelette ai gamberi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La cucina italiana risente sempre di più delle influenze culinarie del resto del mondo. In particolare, la cucina francese, negli ultimi anni, ha acquisito un fascino proprio, divenendo sin da subito sinonimo di una cucina sofisticata e prestigiosa, degna dei migliori ristoranti. È bello inoltre poter imparare una ricetta nuova, meglio se anche veloce, invece di spendere eccessive somme di denaro al ristorante. Vediamo dunque insieme come preparare una buonissima omelette ai gamberi.

26

Occorrente

  • Tre uova
  • 250 gr di code di gamberi
  • Prezzemolo
  • Sale e pepe
  • Pomodori
  • Scorza grattugiata di un limone
36

Come prima cosa prendete le code di gamberi e lavatele sotto l'acqua corrente. Privateli del filo nero intestinale e scottateli in acqua bollente per qualche minuto. Accertatevi che l'acqua sia salata, così da dare il giusto sapore al vostro condimento. Per farlo aggiungete quindi un cucchiaio di sale nell'acqua bollente prima di mettere i gamberi in pentola. Una volta cotti i crostacei, scolateli, servendovi di una ramina. Mettete poi i gamberi su un tagliere e tritateli grossolanamente, aggiungendo un pizzico di pepe e prezzemolo, in modo da ottenere un composto gustoso ma dalla consistenza delicata. Mettete i gamberi da parte e lasciateli raffreddare.

46

In una ciotola abbastanza profonda sbattete le tre uova, fino ad ottenere un composto schiumoso e dal colore giallo acceso. Quando l'uovo si sarà ben amalgamato, aggiungete un pizzico di sale, la scorza di limone grattugiata e il prezzemolo. Mescolate bene e aggiungete i gamberi tiepidi, continuando a mescolare. Scaldate una padella antiaderente e ungetela con un filo di olio. Mettete il composto in padella, assicurandovi che si allarghi bene sulla base, senza lasciare parti vuote. Lasciate cuocere a fuoco lento e aspettate che si formi la crosta, non solo lungo il bordo esterno, ma anche nella parte centrale. Verificate sollevando la vostra omelette con la ramina.

Continua la lettura
56

Girate quindi la vostra omelette, aiutandovi con un piatto abbastanza grande. Lasciate cuocere l'altro lato. Nel frattempo preparate il piatto da portata. Lavate i pomodori e tagliateli a fette sottili. Mettete poi questi ultimi lungo il bordo del piatto e conditeli con olio e sale, per avere un'ottima insalata di accompagnamento. Controllate che l'omelette sia cotta da entrambi i lati. Prendetela delicatamente, per evitare che si rompa, e poggiatela sul piatto da portata. A piacere aggiungete del peperoncino o del prezzemolo per guarnire. Tagliate l'omelette a fette o a quadretti e servitela, ancora calda e deliziosa. Buon appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se si tratta di code di gamberi surgelati, aspettate almeno due ore, affinché si scongelino del tutto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare una omelette con stracchino e prosciutto cotto

Cucinare è sicuramente qualcosa di molto bello, di creativo e soprattutto di appassionante. Molti sono i piatti che si possono realizzare in cucina, che vanno per esempio dalle gustose lasagne e dalla pasta alla carbonara fino ad arrivare ai gustosissimi...
Antipasti

5 ricette di omelette

Le uova sono gli alimenti più popolari del pianeta insieme a patate e fagioli, e ideali per preparare tantissime ricette ed in particolare le omelette. Queste ultime, sono sicuramente le più diffuse, e si possono realizzare in diversi modi e con tantissimi...
Pizze e Focacce

Come preparare un omelette al formaggio

Molto spesso, in cucina capita di non avere a portata di mano del cibo. Tuttavia se in casa si hanno a disposizione alcune uova, allora si possono realizzare, solo per fare un esempio, delle gustosissime omelette con all'interno una farcitura di salumi...
Antipasti

Come fare l'omelette ai funghi

In una terra vivace come l'Italia, dal punto di vista culinario, non si possono rinnegare alcuni piatti che, nonostante la matrice straniera, possono essere rielaborati con un tocco di originalità. Un esempio è costituito dalle classiche omelette francesi,...
Antipasti

Ricetta: omelette con prosciutto e formaggio

L'omelette di prosciutto e formaggio è una pietanza veloce e sana da gustare sia come secondo che come piatto unico. Può essere servita calda oppure fredda, anche se nella prima versione è sicuramente migliore in quanto il formaggio è sciolto e filante....
Antipasti

Ricetta: Omelette di albumi con provola

Vedremo in questa guida la ricetta delle omelette di albumi con provola. Quando dovete preparare qualche piatto nel quale occorre l'utilizzo soltanto dei tuorli, dovrete evitare di gettare gli albumi, in quanto li dovrete conservare in frigo per un po'...
Primi Piatti

Come preparare un'omelette vegana

Alcune persone pensano che non si possa fare una frittata senza utilizzare le uova, ma non è vero. Una delle frittate più gustose è fatta di spinaci e funghi con abbondante salsa di pomodoro e senza aggiungere neanche un uovo. È deliziosa, ma in un...
Pizze e Focacce

Come preparare l'omelette al prosciutto

Oggi si analizzerà, tramite questo contenuto una delle pietanze più conosciute ed apprezzate della cucina francese, nonostante ricordi, per ingredienti e allestimento la classica frittata italiana che si contraddistingue da quel che si vuole argomentare,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.