Come preparare la cagliata

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la cagliata
15

Introduzione

Cominciamo col dire che la cagliata non è nient'altro che un prodotto ottenuto dalla lavorazione del latte e riveste un ruolo non indifferente. Molti la apprezzano perché di facile preparazione, infatti si può fare anche in casa, magari sostituendo il caglio con un ottimo aceto di mele. Un'alternativa ideale per chi non vuole utilizzare elementi che provengono dagli animali. Infatti, questo fermento viene ricavato dallo stomaco dei vitelli o dagli agnelli da latte. Seguiamo attentamente i passi a seguire per attingere utili informazioni su come preparare la cagliata.

25

Occorrente

  • 1 litro di latte intero
  • Aceto bianco
  • Pentolino
  • Tela bianca
  • Colino
  • Forma forata
  • Termometro per alimenti
35

Preparazione della cagliata

Per effettuare la lavorazione della cagliata è necessaria una miscelazione precisa. Essa si ottiene grazie all'uso di caglio che comporta la coagulazione delle caseine sotto forma di granuli.
Successivamente la cagliata viene spezzetta e separata dal siero. Essa contiene una gran parte del grasso, delle vitamine e dei sali minerali del latte di partenza. È bene ricordare che le altre fasi di lavorazione risultano diverse a seconda il genere di formaggio che si intende ottenere. Tuttavia nella ricetta che segue verrà proposta una cagliata senza caglio, in modo di accontentare anche i vegetariani. Per cominciare sarà opportuno procurarsi tutti gli ingredienti necessari.

45

Lavorazione della cagliata

Sistemiamo tutto su un piano di lavoro e cominciamo a preparare la cagliata. Munitevi di un pentolino abbastanza grande e versateci il latte intero. Ponete il pentolino sul fuoco, senza però portare il latte ad ebollizione, e, aggiungiate un cucchiaino di aceto bianco. Fatto ciò prendete il termometro e controllate a temperatura. Questa procedura è molto importante perché per produrre la cagliata dobbiamo necessariamente riscaldare il latte a una temperatura di 45°.

Continua la lettura
55

Conclusione della cagliata

A questo punto la cagliata è stata ottenuta. Per cui aprite il coperchio e procedete con la rottura della massa pastosa, prestando molta attenzione in modo da spezzarla in maniera del tutto omogenea. La cagliata come di norma conterrà molto liquido, per cui accingetevi ad eliminarlo usando un metodo molto semplice. Munitevi di un colino a maglie strette e poi, fate scolare il tutto per circa un'ora. Trascorso il tempo di posa raccogliete la cagliata e, versatela all'interno di una forma forata. Pressatela, esercitando una leggera pressione e lasciate sgocciolare. Per finire, coprite il tutto con uno strofinaccio di tela bianco e sistemate cagliata giunta a conclusione in modo definitivo all'interno del frigorifero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come preparare un mocaccino freddo

Durante la fredda stagione invernale è piacevole bere in compagnia un buon caffè bollente oppure una cioccolata calda, chiacchierando tra amici. Quando arriva l'estate, con il clima caldo ed afoso, bere il caffè caldo non è più un piacere, ma è...
Consigli di Cucina

Conserve da preparare a maggio

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di voler assaporare un ortaggio o un frutto durante la stagione invernale, periodo nel quale questi alimenti non vengo prodotti. In questi casi potremo provare a realizzare delle conserve degli ortaggi...
Consigli di Cucina

5 modi per preparare la quinoa

Se attendiamo ospiti a cena e se vogliamo realizzare un piatto buono e gustoso, nulla è meglio del preparare la quinoa. La quinoa è un "falso cereale" poiché non appartiene alla famiglia delle graminacee, ma si dimostra un alimento ottimo per sostituire...
Consigli di Cucina

5 cibi da preparare per un pic-nic

Con l'arrivo della bella stagione e delle belle giornate è sempre piacevole passare una giornata all'aria aperta. E molto spesso si opta per un bel pic-nic con la famiglia e gli amici. Ma ci si chiede sempre cosa poter preparare da mangiare. Qualcosa...
Consigli di Cucina

Cosa preparare una cena facile e veloce

Qualche volta può succedere di avere degli ospiti inaspettati a cena. Se non si è esperti di cucina e non si vuole fare una figuraccia preparando pietanze orribili e complicate questa guida può essere utile. Infatti, leggendo il tutorial si possono...
Consigli di Cucina

5 piatti da preparare a settembre

Madre natura ogni mese dell'anno ci regala dei prodotti, che ci consentono poi di preparare un'infinità di piatti come primi, secondi e contorni. Si tratta infatti, di una vasta gamma di alimenti, che principalmente fanno parte della categoria degli...
Consigli di Cucina

Come preparare un piatto da gourmet

Per essere bravi a cucinare non basta sicuramente saper mettere insieme qualche ingrediente, ma bisogna conoscere bene come cucinare qualsiasi tipologia di piatto in maniera creativa e originale. Per diventare bravi a preparare dei piatti da gourmet,...
Consigli di Cucina

Come preparare una colazione continentale

La colazione rappresenta senza ombra di dubbio uno dei pasti più importanti di una giornata. Il modo di fare colazione cambia da un posto all'altro e di conseguenza ognuno ha le sue abitudini.La colazione in stile continentale, è quella basata solo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.