Come preparare la caponata di melanzane vegana

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

In questa guida vedremo una rivisitazione della classica ricetta della cucina italiana molto amata e tramandata da generazioni e generazioni in ogni regione della nostra meravigliosa penisola, ma con un look molto più leggero per accontentare anche chi adora la cucina molto più naturale e sana. Vediamo, quindi, come preparare la caponata di melanzane vegana facilmente.

28

Occorrente

  • fiori di finocchio q.b.
  • 2 carote
  • 1 cipolla media
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 melanzane
  • 4 pomodori pelati
  • prezzemolo q.b.
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • aceto di mele q.b.
  • 70 gr di pinoli
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 20 olive nere denocciolate
38

Per prima cosa prepariamo il nostro ingrediente principale della ricetta vegana, quindi, puliamo e laviamo accuratamente sotto l'acqua corrente le melanzane, dopodichè tagliamole a cubetti. Nel caso in cui non gradirete la buccia dell'ortaggio, essa potrà essere eliminata nelle fase della pulizia e solo dopo ridotta a cubetti così da velocizzare i tempi. Ponete i cubetti in uno scolapasta e cospargete i cubetti di melanzane con il sale doppio e lasciate riposare per alcune ore, così l'amaro dell'ortaggio sarà eliminato facilmente.

48

Adesso procediamo col pulire il gambo del sedano ed il ciuffo del prezzemolo che dovrà essere tritato, peliamo la cipolla e tagliamola alla julienne, peliamo le carote e riduciamole a rondelle, infine, ripuliamo l'aglio e schiacciamolo. Ricordiamo che tutti gli ingredienti dovranno essere lavati accuratamente così da poter preparare una ricetta si naturale ma anche sana.

Continua la lettura
58

Nel frattempo muoviamoci col tostare tutti i pinoli in una padella antiaderente, in questo modo il loro sapore accostato alla melanzana sarà senza dubbio più esaltato e gustoso bilanciando il sapore del piatto. In una terrina, invece, riduciamo a pezzetti i pomodori pelati, saliamoli ed aggiungiamo un filo di olio extravergine d'oliva ed un pizzico di zucchero di canna, mescoliamo per bene il tutto e lasciamo riposare.

68

Una volta che le melanzane abbiano riposato abbastanza, procediamo col lavarle accuratamente sotto acqua corrente così che tutto il sale depositato e l'amaro fuoriuscito, tipico di questo ortaggio, siano eliminati facilmente, dopodichè strizzatele per bene e lasciatele gocciolare. Esse dovranno essere perfettamente asciutte per poter preparare la caponata.

78

Ora prendiamo una padella antiaderente capiente o un wok da cucina, intingiamo il fondo con abbondante olio extravergine d'oliva e facciamo soffriggere la cipolla e l'aglio, a loro doratura aggiungiamo le carote, il sedano tagliato a tocchetti, il prezzemolo e i pelati già preparati, lasciamo insaporire il tutto per qualche minuto. Infine aggiungiamo i cubetti di melanzane e lasciamo cuocere a fuoco basso.

88

Una volta che le melanzane si siano ammorbidite glassiamo il tutto con lo zucchero di canna e sfumiamo con l'aceto balsamico, lasciamo cuocere ancora e un minuto prima di spegnere il fornello aggiungiamo i capperi, i pinoli e le olive nere. Mescoliamo il tutto ancora un po' ed, infine, impiattiamo cospargendo con un po' di semi di finocchio per esaltare al meglio la nostra caponata di melanzane vegana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare le melanzane ripiene all'orientale

Le melanzane al forno ripiene di olive e capperi sono un piatto di origine libanese. Nella cucina orientale e medio-orientale le verdure sono presenti in numerosi piatti, anche di una relativa difficoltà. Molte ricette prevedono verdure ripiene come...
Cucina Etnica

Come preparare la salsiccia vegana con patate al forno

Volete un'alternativa alla solita salsiccia di carne? Volete provare qualcosa di diverso? Siete vegani e vegetariani, e volete un piatto che stimoli anche la vostra fantasia e cambi un po' la vostra alimentazione quotidiana? O volete sorprendere amici...
Cucina Etnica

Come preparare l'insalata di quinoa e melanzane

La quinoa, originaria del Sud America è uno degli alimenti più utilizzato e amato degli ultimi anni, grazie, molto probabilmente non solo alla diffusione di una educazione alimentare di stampo vegetariano-vegano quanto alle diverse caratteristiche e...
Cucina Etnica

Ricetta per l'insalata di tonno vegana

Ecco una guida su una ricetta semplicissima per l'insalata di tonno vegana. La ricetta vegana dell’insalata di tonno è un piatto che si mangia molto volentieri, fresco, leggero e saporito. Non contenendo né pesce, perché manca il tonno, né uova...
Cucina Etnica

Ricetta: moussaka con melanzane al forno

In questa guida andrete a vedere come preparare una ricetta di origine greca. Si tratta della moussaka con melanzane al forno. Per preparare questa torta salata non vi ci vorrà molto. Infatti, vi basterà seguire questi 4 semplici passi. Una volta seguite...
Cucina Etnica

Ricetta vegana: involtini di verza e tofu

L'alimentazione vegana ha avuto, negli ultimi anni, un successo mai visto prima: ogni giorno, centinaia (se non addirittura migliaia) di persone decidono di eliminare dalla propria dieta la carne ed ogni prodotto di origine animale (latte e uova, ad esempio)....
Cucina Etnica

Ricetta rumena: zacusca con melanzane e peperoni

La zacusca con melanzane e peperoni, originariamente “Zacusca de Vinete si Arderi”, è un piatto tipico della cucina rumena. Nasce dall'esigenza di conservare la verdura fuori stagione e per tutto l'anno e possiamo prepararla con tantissimi altri...
Cucina Etnica

Come cucinare la Tiella vegana

La Tiella, è un tipico piatto della tradizione italiana diffuso soprattutto in Puglia e nel Lazio. La Tiella classica barese prevede l'utilizzo di strati di patate, pomodori, cozze, parmigiano e qualche altro ingrediente, mentre quella di Gaeta, sembra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.