Come preparare la ciambella di segale

Tramite: O2O 06/01/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Qualora vi foste stufati del solito pane acquistato, vi consiglio di provare una nuova ricetta. Una gustosa ciambella di segale. >Sicuramente richiederà un minimo d'impegno in più e di tempo, ma il risultato che otterrete alla fine, sarà davvero soddisfacente! In questa guida andremo a vedere come preparare una ciambella di segale. Acquistate della farina di segale presso un mulino, oppure in un negozio biologico, ed iniziate a realizzare questo pane dal sapore unico.

26

Occorrente

  • 50 g di burro
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • 300 g di farina di segale
  • 300 g di farina 0
  • 250 ml di acqua
  • Sale
  • un rametto di rosmarino
  • due foglie di salvia
  • un cucchiaino di semi di finocchi macinati
36

Iniziate versando dell'acqua in un tegame, aggiungendo del burro tagliato a pezzetti, mettendo tutto nel fuoco con una fiamma vivace. Una volta che il burro si sarà liquefatto completamente, andate a togliere il tegame dal fuoco, facendo raffreddare il contenuto a temperatura ambiente. Continuate unendo il lievito e mescolate con rapidità il composto. Mettete in una ciotola metà della farina di segale che avete a disposizione, unendoci la stessa quantità di farina di frumento e del lievito disciolto in acqua. Ora, amalgamate bene con le mani, per poi ricoprire la scodella con una pellicola trasparente, facendo lievitare l'impasto fluido per un paio d'ore, a riparo da correnti d'aria. Triturate finemente gli aghi del rosmarino e le foglie di salvia adoperando un coltello pesante oppure aiutandovi con il mixer.

46

Una volta che sarà trascorso il tempo indicato, il volume del vostro composto sarà raddoppiato. Andate a versarci dentro la porzione rimanente di farina, le erbe aromatiche polverizzate, dei semi di finocchio e sale quanto basta. Impastate tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un composto avente un aspetto uniforme, che non si attacchi alle dita. Continuate appoggiandolo su una spianatoia leggermente infarinata, dandogli la forma di un lungo salame. Ora, spennellate le estremità con dell'acqua e, premendole assieme, formate una ciambella. Sistemate il pane di segale dalla forma insolita su una placca ricoperta di carta da forno e lasciatelo lievitare per altre due ore a temperatura ambiente.

Continua la lettura
56

Proseguite accendendo il forno, impostandolo sulla temperatura di 220 gradi. Una volta che sarà arrivato alla temperatura giusta, infornate la vostra ciambella, facendola cuocere nella parte centrale del forno per circa mezz'ora. Risulterà pronta nel momento in cui la superficie della stessa avrà raggiunto un colore dorato. Ora, toglietela con molta attenzione dalla teglia, facendola raffreddare su una griglia. La ciambella di segale è ottima da gustare assieme a formaggi stagionati oppure con salumi saporiti come la finocchiona toscana o la mortadella. Provate a tostarne qualche fetta e a metterla in tavola a colazione con un po' di confettura di albicocche o ciliege.
Visitate anche: https://ricette.giallozafferano.it/Pane-di-segale.html.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come fare il pane di segale

Chi ama mangiare in modo genuino, non può dimenticare la cucina delle nostre nonne. Le ricette venivano elaborate con ingredienti di prima qualità, in genere prodotti negli orti e nei campi. Per ottenere il pane di segale si deve mescolare farine di...
Pizze e Focacce

Come fare la pasta di segale

La segale è un cereale di montagna molto diffuso in tutta Europa, conosciuto sin dai tempi antichissimi. Può essere di due tipi: quello invernale, detto "grande segale", e "segale dormiente", seminata ad ottobre prima del gelo. L'unica differenza fra...
Pizze e Focacce

Panini di segale ripieni di patate e pancetta

I panini fatti in casa, da farcire a proprio piacimento, rappresentano una scelta che mette sempre d'accordo tutti: adulti e bambini. Se poi questi panini vengono tirati fuori dal forno e custodiscono già al proprio interno un gustosissimo ripieno fumante...
Pizze e Focacce

Ricetta: ciambella salata con salsiccia e friarielli

I friarielli, cime di rapa giovani e molto tenere, sono presenti in moltissime preparazioni della cucina regionale romana e napoletana e che, nonostante il sapore amarognolo, si accompagnano benissimo con piatti di carne. L'abbinamento più diffuso per...
Pizze e Focacce

Come preparare la brioche rustica

La campania è la patria delle torte salate e rustiche. Piatti di questo genere vengono preparati per ogni festività dal Natale alla Pasqua. Le ricette di questo tipo sono, infatti, numerosissime e tutte molto saporite. Oggi ci occuperemo della brioche...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla norma

Di pizze ce ne sono per tutti e di tutti i gusti, da quelle semplici a quelle più elaborate o quelle tradizionali e tipiche regionali. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustreremo come preparare la pizza alla norma, tipica ricetta...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane senza lievito

Se siete intolleranti al lievito o avete problemi di digestione ma non riuscite proprio a fare a meno del pane, provate a farlo azzimo utilizzando la ricetta che sarà spiegata di seguito. In questo modo vedrete che il pane riuscirà a gonfiarsi ugualmente...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane di Kamut

In cucina, durante l'arco della giornata, vengono preparate molte ricette prelibate. Infatti partendo dalla mattina iniziamo a preparare la colazione. Quindi una buona tazza di latte accompagnato ai biscotti, o magari un caffè e una fetta biscottata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.