Come preparare la cioccolata spalmabile vegan

Tramite: O2O 15/10/2018
Difficoltà: media
15

Introduzione

Questo articolo è adatto per chi ama follemente la cioccolata, ancor di più se è spalmabile. Ma purtroppo la maggior parte delle creme che si vendono sono a base di latte o di uova. In questo articolo leggeremo la ricetta perfetta di una crema spalmabile per chi segue un regime vegano, senza derivanti di origine animale. Vedremo con semplici quattro ingredienti come si può preparare una buonissima crema senza glutine e sopratutto vegan.

25

Occorrente

  • 3 tazze di nocciole crude e non salate
  • 2/3 tazza di cioccolato fondente senza latte
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di sale
35

Nocciole tostate

Preriscaldate il forno a 170 gradi e mettete le vostre nocciole in una teglia foderata di carta da forno in un unico strato. Se sono crude fatele arrostire per un totale di 12-15 minuti. Se invece sono già arrostite fatele arrostire per 8-10 minuti, in questo modo gli oli naturali si riscalderanno e la buccia si staccherà più facilmente. Questo procedimento servirà per avere una consistenza burrosa. Toglietele dal forno e lasciatele raffreddare per qualche minuto. Quindi mettete tutte le noci in un grande panno da cucina e utilizzate le mani per arrotolarle questo farà in modo di sbucciarle più facilmente. Renderà più cremosa la vostra crema spalmabile.

45

Burro di nocciole e cioccolato

Dopo aver sbucciato le nocciole per bene, mettetele in un robot da cucina o in un frullatore ad alta velocità. Mescolate fino a che si formi una crema burrosa e omogenea, sono circa otto minuti in totale, a seconda della necessità. Nel frattempo, riscaldate il cioccolato su un pentolino e bagno maria oppure nel microonde per circa 30 secondo, dopo di che lasciate che si raffreddi.
Una volta che il burro alla nocciola è cremoso e liscio, aggiungete il cioccolato fuso, il sale marino e la vaniglia. Miscelate la purea per bene. Assaggiate e aggiustate i condimenti a secondo della necessità.

Continua la lettura
55

Conservazione

Se la tua crema spalmabile non è abbastanza dolce, aggiungete della stevia a piacere o 1-2 cucchiai di sciroppo d'acero. Dovete sapere che più aggiungete il dolcificante più diventerà solida la crema quindi fate molta attenzione della quantità. Trasferite il tutto in un barattolo pulito e conservate a temperatura ambiente, si può conservare per un massimo di 2-3 settimane. Come ultimo consiglio se non desiderate utilizzare il cioccolato fuso, potete sostituirlo con del cacao in polvere. Una volta che il burro delle nocciole si è formato aggiungete 3 cucchiai di cacao in polvere amaro o zuccherato, vaniglia e qualche pizzico di sale.
Una volta incorporato, aggiungete 2-3 cucchiai di sciroppo d'acero, ricordandovi che più dolcificante aggiungete più la crema diventerà solida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Pasqua: come fare un uovo di cioccolata con un palloncino

Uno dei dolci pasquali più tipici è l'uovo di cioccolata. La tradizione di regalare uova di cioccolata per la Santa Pasqua è recente, ma si ricollega alla tradizione antichissima di decorare le uova di gallina in occasione di questa festività. L'uovo...
Consigli di Cucina

Alternative vegan alla panna da cucina

La panna da cucina è un ingrediente importante per dare quel tocco in più a molti piatti. Basti pensare a come può cambiare un primo di pasta con l'aggiunta di panna. Ecco allora che sorge il problema in caso di intolleranze al lattosio o in caso di...
Consigli di Cucina

Come realizzare un menù vegan semplice e low cost

Questa breve introduzione serve per suggerire come realizzare un menù vegan semplice e low cost.Passare da un alimentazione tradizionale dove a farla da padroni sono gli alimenti di origine animale a uno stile alimentare completamente diverso che si...
Consigli di Cucina

10 ricette vegan con l'avocado

L'avocado è un frutto originario del Centro America dalla polpa morbida e burrosa contenente un'alta percentuale di grassi e pochissimi carboidrati; nel '700 veniva infatti usato sulle navi come sostituto del burro dai marinai e spalmato sulle gallette...
Consigli di Cucina

Alternative vegan alla colla di pesce

La colla di pesce è un addensante che solitamente serve a rendere gelatinosi dei cibi specifici come i budini, le torte, le creme, ecc.. Oggi con la presenza di moltissimi vegani che rinunciano alla colla di pesce per la preparazione dei dolci, è necessario...
Consigli di Cucina

5 idee per utilizzare il latte di soia

Siete amanti della cucina vegana e desiderosi di scoprire gli innumerevoli utilizzi del latte di soia?! Bene! Scopriamo insieme 5 utilissime idee per utilizzare il latte di soia che vi permetteranno di tenere sotto controllo il vostro organismo riservando...
Consigli di Cucina

Come preparare una colazione continentale

La colazione rappresenta senza ombra di dubbio uno dei pasti più importanti di una giornata. Il modo di fare colazione cambia da un posto all'altro e di conseguenza ognuno ha le sue abitudini.La colazione in stile continentale, è quella basata solo...
Consigli di Cucina

Come preparare i pancake salati senza uova

Le ricette da poter preparare in casa per la prima colazione, sono davvero moltissime. Esistono infatti molte idee deliziose che possono dare l'energia per affrontare la giornata sia degli adulti che dei piccoli di casa. Una delle ricette più buone e...