Come preparare la confettura di albicocche

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la confettura di albicocche
17

Introduzione

La frutta fresca è il massimo per ottenere un concentrato di vitamine ed antiossidanti. Tuttavia, non sempre è possibile avere sulle nostre tavole la frutta di stagione. Per questo motivo, quando si ha la possibilità, è sempre bene preparare delle conserve come la marmellata. In particolare, l'albicocca è un frutto estivo molto desiderato, anche durante il periodo invernale. A tal riguardo, nei successivi passi di questa guida, vi illustrerò come preparare la confettura di albicocche.

27

Occorrente

  • 3 kg di albicocche
  • succo di limone
  • 1 kg di zucchero
  • barattoli di vetro sterilizzati
37

Sterilizzare i barattoli di vetro

La prima operazione da compiere consiste nello sterilizzare i barattoli di vetro in cui conserverete la vostra confettura. Lavate accuratamente i barattoli, inseriteli in una pentola con acqua fredda ed aggiungete uno strofinaccio pulito tra i barattoli, in modo tale da non farli urtare. Dopo aver fatto ciò, lasciate bollire per mezz'ora. Mettete i barattoli ad asciugare su uno strofinaccio pulito quando l'acqua sarà tornata a temperatura ambiente. Nel frattempo, lavate bene le albicocche, rimuovete il nocciolo centrale e tagliatele a spicchi, quindi mettetele in una zuppiera, insieme al succo di limone ed allo zucchero, mescolando per bene in modo da amalgamare tutte le fettine di frutta con la cremina che si formerà. Coprite la zuppiera con la pellicola trasparente e lasciate macerare la frutta così condita per almeno 12 ore.

47

Cuocere le albicocche

Trascorse le 12 ore necessarie per una buona macerazione delle albicocche, mettetele in una pentola senza aggiungere altro, accendete il fuoco e portate ad ebollizione, senza dimenticare di mescolare ogni tanto. Durante l'ebollizione, potrebbe crearsi una sorta di "schiumetta" superficiale che andrà eliminata di volta in volta. Le albicocche si "scioglieranno" lentamente, e pian piano assumeranno l'aspetto e la consistenza della classica marmellata.

Continua la lettura
57

Chiudere ermeticamente i vasetti

Per capire quando la vostra marmellata di albicocche sarà pronta, vi basterà versare una goccia di preparato in un piatto (ovviamente pulito) ed osservare che succede. Se rimane compatta, infatti, sarà pronta, mentre se scivolerà via andrà cotta ancora. Se è pronta, inseritela nei vasetti (precedentemente sterilizzati) utilizzando l'imbuto ed il mestolo. Chiudete ermeticamente i vasetti con i loro coperchi e capovolgeteli, in modo da renderli sottovuoto. Quando si saranno raffreddati, dovrete effettuare la seconda sterilizzazione per evitare germi e batteri. Ripetete lo stesso procedimento dei barattoli vuoti, mettendoli in acqua fredda avvolti dai panni e facendoli bollire per 30 minuti.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la meringata alla confettura di albicocche

La preparazione di un buon dolce può risultare un'impresa, ma in questa ricetta vedremo come preparare una fantastica crostata meringata con confettura di albicocche. Può sembrare un dolce complesso, ma in realtà è molto semplice da eseguire, ideale...
Dolci

Come preparare la crostata di albicocche e ricotta

Nel magnifico regno dei dolci esistono tantissime ricette golose ed invitanti. Sin da quando siamo bambini conosciamo le crostate alla frutta, complici sempre più spesso le merendine industriali e molto meno frequentemente i dolci fatti in casa. Spesso...
Dolci

Come preparare la confettura di uva e mele

Per uno spuntino pomeridiano o la colazione, non c'è niente di meglio di una buona confettura di frutta. Questa dolce ricetta fa parte delle nostre consuetudini da sempre. Sul pane o come farcitura di torte e sfoglie, la confettura è una deliziosa carica...
Dolci

Come preparare la mousse di albicocche

L'albicocca è un frutto molto usato in cucina. Questa va utilizzata quando è molto matura, in modo da poter sprigionare tutto il suo sapore e il suo profumo nei piatti. Essendo un frutto piuttosto versatile, oltre che ottimo e molto salutare, potete...
Dolci

Come preparare la confettura di ananas

Preparare la marmellata in casa non significa farlo soltanto con la frutta fresca classica come arance, pere o pesche, ma anche con l'ananas, che seppur esotica, si presta per questa particolare elaborazione. Nello specifico si tratta di seguire le stesse...
Dolci

Come preparare il plumcake con pistacchi e albicocche

Se volete preparare un dolce che possa essere servito in qualsiasi momento della giornata, ecco a voi la ricetta per realizzare un goloso plumcake con pistacchi e albicocche. Può essere proposto in tavola sia al mattino assieme a latte e caffè per grandi...
Dolci

Come preparare la confettura di mele

La mela racchiude storie antiche come il mondo, nonché importanti proprietà benefiche. La mela rappresenta un frutto tanto semplice quanto indispensabile per la salute dell'uomo: sono dei frutti ricchi di acqua, proteine, contenenti pochissimi zuccheri...
Dolci

Come preparare la confettura di castagne

Le castagne o "marroni" sono dei frutti autunnali ricchi di fibre e vitamine utili al benessere dell'organismo. È possibile assaporare le castagne in numerose varianti (famose sono le gustosissime caldarroste) ma la soluzione perfetta per preservarne...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.