Come preparare la confettura di uva e mele

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Per uno spuntino pomeridiano o la colazione, non c'è niente di meglio di una buona confettura di frutta. Questa dolce ricetta fa parte delle nostre consuetudini da sempre. Sul pane o come farcitura di torte e sfoglie, la confettura è una deliziosa carica per affrontare la giornata. Preparare della buona confettura con le proprie mani non è affatto difficile. Anzi, è un'operazione semplice, che permette di sfruttare la frutta fresca in modi originali. È possibile trasformare in confettura praticamente qualunque frutto. Ciò di cui avremo bisogno è un po' d'acqua e una generosa dose di zucchero. Noi vedremo come preparare una confettura mista, di uva e mele.

25

Occorrente

  • 800 gr di uva (bianca o nera)
  • Mezza mela grande
  • 240 gr di zucchero
  • Mezzo limone
35

Pulire a fondo l'uva

La confettura di uva e mele può prevedere diversi dosaggi dei due frutti coinvolti. Ciò dipende dal nostro gusto personale e dalle nostre preferenze. Nel nostro caso, utilizzeremo solo mezza mela per 800 grammi di uva. Quest'ultima può essere bianca o nera, a seconda del gusto soggettivo. Se non amiamo la presenza di semi, eliminiamoli dagli acini prima di cuocere la frutta. Ma procediamo con ordine. Per prima cosa stacchiamo gli acini d'uva dal grappolo e laviamoli accuratamente. Come detto, eliminiamo i semi se lo desideriamo.

45

Preparare la mela

Trasferiamo l'uva in una pentola e aggiungiamo mezzo bicchiere di acqua (circa 125 ml). Accendiamo il gas a fuoco basso, dunque cuociamo l'uva per un quarto d'ora. Nell'attesa, sbucciamo una mela di grandi dimensioni. Per questa confettura consigliamo l'uso di una golden delicious. Tuttavia sono tante le varietà di mela adatte a questa ricetta. Scegliamo sempre delle mele dolci, ma non eccessivamente zuccherine. Dopo la pulizia della mela, tagliamone una metà e riduciamola in pezzetti. Aggiungiamo il succo di limone per non farla annerire. Trasferiamola in pentola, insieme allo zucchero. Proseguiamo con la cottura a fuoco molto basso per un'ora. Copriamo con un coperchio, ricordando di mescolare di tanto in tanto.

Continua la lettura
55

Cuocere la frutta

Al termine della cottura, lasciamo che la confettura si raffreddi. Dunque usiamo il frullatore a immersione per sminuzzare tutte le parti di frutta più grossolane. Rimettiamo la confettura sul fuoco e portiamola al bollore. Durante la precedente ora di cottura, potremo sterilizzare i vasetti di vetro per la conservazione. Quando tutto sarà pronto, versiamo la confettura di uva e mele nei vasetti mentre è ancora calda. Lasciamo bollire le conserve, quindi estraiamole dall'acqua e asciughiamole. Conserviamo i vasetti di confettura artigianale in un luogo asciutto, al riparo dal sole diretto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la confettura di mele

La mela racchiude storie antiche come il mondo, nonché importanti proprietà benefiche. La mela rappresenta un frutto tanto semplice quanto indispensabile per la salute dell'uomo: sono dei frutti ricchi di acqua, proteine, contenenti pochissimi zuccheri...
Dolci

Ricetta: confettura di mele cotogne

La confettura di mele cotogne è una ricetta che ci riporta indietro a quando le nostre nonne ci preparavano dolci e crostate. Si tratta di una marmellata a base di un frutto molto particolare, dal sapore leggermente acido. Possiamo usare questa confettura...
Dolci

Ricetta: confettura di mele al pepe rosa

Già da piccoli, la maggior parte delle mamme abituano i propri figli a fare una buona colazione con fette biscottate e marmellata. Questo perché apporta maggiore energia per affrontare al meglio la giornata. Le confetture ultimamente vanno molto di...
Dolci

Ricetta di una torta autunnale con uva, mele e pesche

Con l'arrivo della stagione autunnale, cresce la voglia di rimanere al caldo in casa e mettersi ai fornelli, per preparare dolci da gustare insieme ad un tè bollente. A tal proposito, è possibile utilizzare frutta di stagione come le mele, l'uvetta...
Dolci

Come preparare la confettura di ananas

Preparare la marmellata in casa non significa farlo soltanto con la frutta fresca classica come arance, pere o pesche, ma anche con l'ananas, che seppur esotica, si presta per questa particolare elaborazione. Nello specifico si tratta di seguire le stesse...
Dolci

Come preparare la confettura di castagne

Le castagne o "marroni" sono dei frutti autunnali ricchi di fibre e vitamine utili al benessere dell'organismo. È possibile assaporare le castagne in numerose varianti (famose sono le gustosissime caldarroste) ma la soluzione perfetta per preservarne...
Dolci

Come preparare la confettura di cavolo rosso e cipolle

I pranzi delle Feste si avvicinano, e non sapete come sorprendere i vostri ospiti? State per organizzare una cena ma non avete idea di cosa preparare? La confettura di cavolo rosso e cipolle è un'idea originale per gustare formaggi e carni, utilizzando...
Dolci

Come preparare la confettura di albicocche

La frutta fresca è il massimo per ottenere un concentrato di vitamine ed antiossidanti. Tuttavia, non sempre è possibile avere sulle nostre tavole la frutta di stagione. Per questo motivo, quando si ha la possibilità, è sempre bene preparare delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.