Come preparare la crema chantilly al limone

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la crema chantilly al limone
18

Introduzione

La crema chantilly al limone è una variante di quella classica e serve per farcire dolci e paste di ogni tipo, rendendole veramente speciali. Non è difficile da realizzare ed anche se non siamo delle vere esperte in cucina, possiamo prepararla e divertirci in seguito a guarnire. Vediamo come possiamo preparare la crema chantilly al limone.

28

Occorrente

  • 1 kg di panna fresca,
  • 500 g di Crema pasticcera,
  • 6 g di gelatina.
  • Ingredienti per la crema pasticcera: 290 g di latte intero, 70 g di panna,
  • 110 g di tuorli (6 e 1/2),
  • 110 g di zucchero,
  • 25 g di amido di mais,
  • un bicchierino di limoncello,
  • scorza di limone.
38

La crema Chantilly originale è realizzata solo con panna molto fresca e zucchero, ma di solito si è soliti unire anche della crema pasticcera in una proporzione variabile dal 30% al 70%. È una crema molto versatile, con essa si possono guarnire torte, coprire coppe di frutta fresca e glassare ogni tipo di pasticcino.

48

Versiamo in un pentolino con il manico, 110 g di zucchero, il latte e la panna fresca e portiamo il tutto ad ebollizione. Nel frattempo laviamo e togliamo la buccia di un limone maturo, senza arrivare alla polpa bianca che è amara e la mettiamo insieme alla panna, allo zucchero ed al latte. Importante è che il limone, la panna e tutti gli ingredienti siano di prima qualità per la buona riuscita della ricetta.

Continua la lettura
58

Lasciamo in infusione a fuoco spento per almeno una quindicina di minuti. Mettiamo a bagno in acqua i fogli di gelatina e li lasciamo in ammollo per circa dieci minuti. Montiamo ora i tuorli, che avremo separato dagli albumi, con lo zucchero finché otterremo una crema spumosa e chiara. Il segreto delle nostre nonne era che se i tuorli delle uova e lo zucchero sono montati a dovere, si formeranno delle bollicine che scoppieranno subito, mescolando.

68

Incorporiamo ora l'amido e versiamo nel composto il liquido, che nel frattempo si sarà raffreddato, dopo avere tolto le bucce del limone. Versiamo ora il composto in una casseruola e mettiamo nel fuoco basso, per portarlo ancora ad ebollizione. Mescoliamo continuamente, finché la crema non sarà densa ed omogenea.

78

Strizziamo la gelatina che avevamo messo in ammollo e la uniamo alla nostra crema insieme al limoncello. Lasciamo ancora intiepidire la crema a temperatura ambiente in modo che la crema si raffreddi lentamente. Quando è tiepida, pesiamo la crema che dovrebbe essere all'incirca 500 grammi. Aggiungiamo 1 chilogrammo di panna fresca e semi montata. La lasciamo riposare in frigorifero, prima di usarla.

88

Nel caso si deva preparare la crema per i celiaci è opportuno controllare le etichette, perché non ci siano controindicazioni e specialmente per la gelatina. La crema Chantilly deve in ogni caso essere usata prima possibile, finché è ancora fresca, per assaporare tutto il suo gusto e non lasciarla troppo tempo in frigorifero prima di guarnire i nostri dolci.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la crema chantilly alla fragola

La crema chantilly ha origini lontane: infatti era già nota nel 1500. I cuochi al servizio dei regnanti creavano pietanze squisite per ammaliare i commensali, e molti di loro riuscirono così bene nell'intento, che ancora oggi, noi gustiamo queste prelibatezze....
Dolci

Come preparare la crema chantilly senza uova

La preparazione di un buon dolce può rappresentare un ottimo metodo per rendere produttivo il proprio tempo libero. In questa guida illustrerò dettagliatamente come preparare una tipologia di crema in maniera più salutare, ma non meno gustosa. La crema...
Dolci

Come preparare la crema Chantilly

Come si può intuire dal nome, la crema chantilly ha origini dalla pasticceria francese ed è molto famosa ed apprezzata nel mondo, non solo per la sua bontà, ma anche per la sua capacità di accostarsi a tantissime tipologie di dolci ed ingredienti...
Dolci

Ricetta: crostata di fragole con crema chantilly

Realizzare dolci è un'attività che risulta molto divertente grazie alla possibilità di poterne creare di diversi tipi stuzzicando il palato di tutti. La crostata con le fragole è un ottimo esempio poiché, anche solamente le fragole riescono a dare...
Dolci

Ricetta: crumble con crema chantilly e fragole

Un dolce dal sapore delicato e molto semplice è il crumble con crema chantilly e fragole. È infatti un dolce molto semplice da preparare e che non richiede molto tempo per essere preparato. È di sicuro adatto per i bambini ed è ideale nel caso in...
Dolci

Ricetta: meringhe alla crema chantilly

Le meringhe sono dolcetti molto semplici da preparare, utilizzando soltanto degli albumi e dello zucchero a velo. Questi fiocchetti di albume si possono realizzare in diverse modalità, in funzione del Paese in cui si producono.Quanto alla crema chantilly,...
Dolci

Ricetta: torta alle mandorle con crema chantilly

La crema chantilly è tra le migliori farciture per dolci. C'è chi, per crema chantilly intende l'unione tra panna e crema pasticcera. Ma la vera crema chantilly si realizza solo con la panna fresca. Utilizzarla per farcire una torta di mandorle, è...
Dolci

Torta margherita farcita con crema allo yogurt chantilly

Tra le varie torte che si possono preparare in casa, esiste sicuramente una delle torte più amate da grandi e piccini, che ricorda i dolci della nonna. Si tratta della classica torta margherita, un dolce genuino molto semplice da preparare che richiede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.