Come preparare la crema di pomodori in agrodolce

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I pomodori sono uno degli ingredienti più usati nella cucina italiana, e spesso vengono preparati sotto forma di crema o salsa per accompagnare primi e secondi piatti. La tradizionale passata di pomodori che viene consumata a tavola risulta essere molto neutra. Ma come fare quando si vuole valorizzare un piatto attraverso un sapore più deciso? In questa guida vedremo come preparare la crema di pomodori in agrodolce, ottima da gustare soprattutto con carni rosse, ma utilizzabile anche per una pasta dal sapore particolare.

26

Occorrente

  • 4000 g di pomodori rossi maturi
  • 1/2 cipolla bianca
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 2 cucchiai di aceto bianco
  • Olio evo
  • Sale
36

Far soffriggere i pomodori

Il primo passo consiste nel tagliare finemente la cipolla bianca e farla andare lentamente in abbondante olio evo all'interno di un pentolino alto. Mentre la cipolla sta cuocendo, meglio se a fuoco alto, aggiungere i 2 cucchiai di aceto bianco, di vino o di mele. Questa aggiunta renderà la crema agrodolce. Nel frattempo, lavare i pomodori e tagliarli a 2 o a 4. Occorre, infatti, che i pezzi siano abbastanza grossi. Una volta che i pomodori hanno rilasciato la propria acqua, si può versare il tutto in un passaverdura per creare la crema. Se si desidera un sapore più piccante, si può aggiungere ai pomodori anche mezzo peperone giallo, avendo cura di togliere tutti i semi dal suo interno.

46

Passare il composto nel passaverdura

I pomodori vanno, quindi, versati in un passaverdura o in un robot da cucina, e frullarli fino ad ottenere una crema omogenea. A questo punto, assaggiando, potrete aggiungere ulteriore aceto nel caso in cui la crema sia poco saporita. Non avendo tolto la pelle precedentemente, occorre ora filtrare la salsa di pomodori ottenuta attraverso un setaccio o un colino. Si otterrà, in questo modo, una crema vellutata e morbida, molto piacevole al palato in quanto a consistenza. A questo punto, si deve concludere la preparazione, riversando il composto di pomodori nel pentolino.

Continua la lettura
56

Concludere la cottura

Lasciare la crema setacciata a fuoco basso per circa 15 o 20 minuti, facendola sobbollire lentamente. Aggiungere, ad inizio cottura, un cucchiaio di zucchero e una presa di sale (ricordatevi di assaggiare sempre, evitando così di salare eccessivamente la crema). Se ne avete, aggiungete anche due foglie di alloro e del basilico, per ottenere un sapore più dolce. Per evitare che la crema si attacchi al pentolino e bruci, giratela con un cucchiaio di legno almeno una volta al minuto. Capirete che la cottura è giunta al termine quando sarà evaporata tutta l'acqua dei pomodori, e la crema sarà densa e vellutata.
Infine, versate la crema di pomodori ottenuta in vasetti di vetro e lasciatela raffreddare per almeno 12 ore prima di servirla.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assaggiate sempre la preparazione ad ogni passaggio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le verze in agrodolce con salsicce piccanti

La verza è un ortaggio tipico della stagione invernale, molto saporito. Possiamo cucinarla in tanti modi diversi, anche in agrodolce. Le verze, in alcuni soggetti, possono creare gonfiore addominale per questo è bene non abusarne. Un abbinamento perfetto...
Antipasti

Come preparare le verdure in agrodolce

Le verdure miste in agrodolce rappresentano senza dubbio uno squisito contorno. Si tratta di un piatto sano, che può accompagnare pietanze di carne e di pesce, oppure può essere servito come antipasto su fette di pane abbrustolito. È ottimo anche per...
Antipasti

Come preparare i vasetti di zucca in agrodolce

I vasetti di zucca in agrodolce sono una ricetta che si prepara tipicamente in autunno, quando iniziano ad uscire le prime zucche, che sono le più tenere e saporite. Preparare i vasetti di zucca è abbastanza semplice, ma va fatto in diversi step e quindi...
Antipasti

Come preparare i carciofi e le fave in agrodolce

Ci sono ricette che per prepararle non occorrono grandi doti culinarie. Esse vanno eseguite usando ingredienti sani e particolarmente facili da realizzare. Le verdure e i legumi sono alimenti che si possono adoperare per qualsiasi occorrenza. Dal primo...
Antipasti

Come preparare le cipolle in agrodolce

Le cipolle in agrodolce si possono servire sia come antipasto che come contorno. Si accostano molto bene con piatti a base di carne e selvaggina di vario tipo. Il sapore agrodolce, com'è noto, viene conferito dall'unione di zucchero e aceto, e viene...
Antipasti

Come preparare le cipolline in agrodolce con pancetta

Un piatto perfetto per stuzzicare l'appetito di chi predilige i sapori decisamente forti è rappresentato, sicuramente, dall'agrodolce. Quest'ultimo trova le sue origini nei piatti asiatici, ma ormai è entrato a far parte anche della nostra cucina mediterranea....
Antipasti

Come preparare le cipolline con uvetta in agrodolce

Se desiderate preparare un ottimo contorno a base di verdure da servire assieme a carni arrosto o stufate, sia bianche che rosse, ecco a voi la ricetta ideale: le cipolline in agrodolce. Sono semplici da realizzare ma per ottenere un eccellente risultato...
Antipasti

Come preparare i pomodori confit

Il termine confit viene generalmente associato a piatti di origine francese. Apprezzata sin dall'antichità per i suoi benefici, questa tecnica viene a tutt'oggi utilizzata come metodo di conservazione dei cibi: si tratta infatti di una marinatura a base...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.