Come preparare la crostata di pesche

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la crostata di pesche
16

Introduzione

La crostata è un dolce ideale per una breve merenda o per trascorrere un lieto pomeriggio con gli amici o con le amiche davanti anche ad un buon caffè. Ricetta semplice ed in grado di soddisfare anche i commensali più sopraffini la crostata di pesche è indicata sia per le stagioni più fredde sia nelle stagioni più calde. Nella guida che segue spiegheremo come preparare la crostata di pesche in maniera facile e spiegandovi anche qualche piccola accortezza da seguire. Non resta che continuare nella lettura per scoprire come prepararle e deliziare amici, bambini e parenti.

26

Occorrente

  • Per la pasta frolla: 330 g di farina, 2 tuorli, 130 g di zucchero, 260 g di burro, 1 pizzico di sale.
  • Per il ripieno: 500 g di pesche, 350 g di confettura di pesche.
36

Iniziamo preparando la pasta frolla, una preparazione di base della cucina, ma che spesso crea non pochi problemi a chi vi si approccia per la prima volta. Mettiamo su un piano di lavoro la farina a fontana e versiamo al centro lo zucchero, il pizzico di sale, i tuorli e il burro, che avremo fatto precedentemente fondere (è fondamentale che quando versiamo il burro sia ben freddo!). Mescoliamo il tutto delicatamente con una forchetta o un mestolo di legno, e quando gli ingredienti si saranno abbastanza amalgamati continuiamo a lavorare l'impasto con le mani lo stretto indispensabile: infatti un altro segreto è che la pasta frolla va lavorata il meno possibile, così che non prenda troppo calore e risulti bella fragrante dopo la cottura. Ottenuto un panetto omogeneo, avvolgiamolo in un panno e lasciamolo in frigorifero a riposare.

46

Quando estrarremo il nostro panetto dal frigorifero, stendiamone circa i 2/3 con un mattarello su un piano da lavoro, fino ad ottenere una sfoglia sottile 5 mm circa. Foderiamo uno stampo da crostata con della carta forno, e con delicatezza posiamoci la pasta. Sarà necessario bucherellarla con una forchetta, per evitare che la base si gonfi in forno. Sulla base così ottenuta stendiamo la metà della marmellata, poi le pesche tagliate a fettine, e infine la marmellata rimasta.

Continua la lettura
56

Infine stendiamo ora il restante 1/3 della pasta frolla e, aiutandoci con una rotella, ricaviamo le striscioline con cui decorare la crostata disponendole a griglie. Possiamo finalmente infornare, in forno statico preriscaldato a 180° per un'ora circa. Una volta cotta, lasciamola raffreddare per bene in maniera naturale e mettiamola in frigorifero dopo circa 20/30 minuti. Trascorso questo tempo trasferiamola spolverizziamo con zucchero a velo. Avete finito, per cui non vi resta che gustarvela con amici, parenti o anche da soli davanti ad una buona tazza di caffè.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Al primo strato di marmellata spalmato sulla pasta potete aggiungere degli amaretti sbriciolati: il loro sapore si accompagna perfettamente con quello delle pesche!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare le pesche caramellate

Nella ricetta che segue scoprirete come preparare le pesche caramellate, ideali per torte e crostate. Il procedimento utilizzato per le pesche si può applicare anche ad altri tipi di frutta. Caramellate dadini di pere, mele o ananas, infilate i pezzetti...
Dolci

Come preparare la bavarese alle pesche

Preparare un dolce è sempre un buon modo per sorprendere i propri ospiti alla fine di un pasto. Esistono ricette più o meno elaborate che ci consentono di portare sulle nostre tavole un buonissimo dessert. Una di queste riguarda la preparazione della...
Dolci

Come preparare la torta al cocco e pesche vegan

Se seguiamo la dieta vegan, possiamo aver voglia di un dolce senza uova e latticini. Preparare la torta al cocco e pesche, fa piacere a chi non può permettersi di mangiare quello che desidera. Ecco qualche consiglio su come procedere. Controlliamo gli...
Dolci

Come preparare le pesche sciroppate

Cerchiamo, insieme a voi, cari lettori e lettrici, il miglior metodo per preparare uno squisito dessert: le pesche sciroppate. Preparare tale piatto autonomamente è molto facile come anche veloce (oltre che essere decisamente più economico rispetto...
Dolci

Come preparare le pesche ripiene

Le pesche ripiene sono un dessert semplice e gustoso da preparare. Inoltre la pesca è un frutto che contiene numerose vitamine ed è anche molto dietetica, nel senso che 100 g di prodotto apportano soltanto 32 calorie, ma una singola pesca fornisce il...
Dolci

Come preparare il tiramisù di pesche

Il tiramisù di pesche è un dessert molto leggero ed originale, ideale a fine pasto per gli amanti della frutta. La ricetta è molto semplice da realizzare, e sono necessari pochi ingredienti e soprattutto una certa abilità in cucina. In questa guida,...
Dolci

Come preparare il clafoutis alle pesche

Il clafoutis alle pesche è un delizioso dolce della tradizione francese. Oltre ad essere molto gustoso, il clafoutis non presenta grandi difficoltà, anzi è di facilissimo realizzazione. Per questo motivo, ma non solo, è perfetto anche da realizzare...
Dolci

Come preparare le pesche sciroppate al forno

Un dessert dall'irresistibile bontà e dal gusto avvolgente, da concedersi durante la stagione estiva per concludere con dolcezza un pasto leggero consumato all'aperto, vede come indiscusse protagoniste succose e profumate pesche. Si tratta delle prelibate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.