Come preparare la granita di mandorle

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la granita di mandorle
15

Introduzione

D'estate non c'è niente di meglio che rinfrescare il corpo e soprattutto il palato, con qualche granita opportunamente realizzata con prodotti naturali. Oltre a quelle tradizionali a base di limone e caffè, in questa guida ne proponiamo una decisamente innovativa e dal gusto unico, adatta anche per i bambini. A tale proposito, ecco le istruzioni su come preparare la granita di mandorle in modo semplice e veloce.

25

Occorrente

  • 250 grammi di mandorle
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 6 dl di acqua e ghiaccio
  • Albumi e frusta
  • Ciotola d'acciaio e freezer
  • 4 cucchiai di latte di mandorle
  • Ghiaccio
35

Mettere le mandorle in un mixer

Il giorno prima, mettiamo a bagno in una ciotola riempita con dell'acqua fredda le mandorle. Trascorso tale tempo, controlliamo che le mandorle siano gonfie e piene di umidità. A questo punto, vanno scolate in un colapasta, e poi con calma iniziamo a privarle della buccia. Quando anche questa operazione è terminata, mettiamo le mandorle all'interno di un mixer per alcuni minuti e le riduciamo in graniglia. Durante questa operazione, aggiungiamo dello zucchero semolato e del latte preferibilmente di mandorle.

45

Aggiungere il ghiaccio

Se abbiamo eseguito il procedimento in modo corretto, dobbiamo ottenere una pasta morbida e molto profumata. A questo punto possiamo aggiungere il ghiaccio e frullare di nuovo il tutto, dopodichè non ci resta che gustare la granita ormai pronta. La ricetta appena indicata fa riferimento ad una variante a quella siciliana, leggermente più lunga ed elaborata. Quello che conta è comunque il risultato finale ottimo in entrambi i casi. In riferimento a ciò, ecco la descrizione di un'altra ugualmente veloce e gustosa. Dopo aver preparato e frullato le mandorle, il composto ottenuto lo versiamo in un tegame con l'aggiunta di acqua, zucchero e latte di mandorla o sciroppo. Portiamo adesso il tutto ad ebollizione, e quando ciò avviene spegniamo il fuoco e lasciamo che il composto si raffreddi in modo naturale. Adesso versiamo il liquido ottenuto in una ciotola in acciaio, riponendola nel congelatore per farlo solidificare.

Continua la lettura
55

Riporre la ciotola nel congelatore

Dopo circa un'ora togliamo la ciotola, e con una frusta rompiamo i cristalli di ghiaccio che si sono formati sulla superficie, dopodichè riponiamo la ciotola nel congelatore per circa due ore, affinché la granita sia pronta. Infine se intendiamo massimizzare il gusto della nostra originale bevanda, e soprattutto la preferiamo più cremosa, allora all'interno del mixer possiamo aggiungere degli albumi opportunamente montati a neve. A questo punto la granita si può servire in tavola, in specifiche coppette in acciaio e farcita con un'abbondante graniglia di mandorle tritate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare una granita siciliana

Tra le tradizioni gastronomiche tipiche del territorio siciliano, la granita è uno dei dessert più conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. Si tratta di una preparazione fresca, semplice e genuina in grado di racchiudere i sapori dell'isola, in quanto...
Dolci

Come preparare una granita al limone senza gelatiera

La stagione estiva arriverà tra non molto e con la nuova stagione si presenteranno nuovi cibi sui nostri menù. Se pensiamo al caldo estivo, le prime cose che ci vengono subito in mente sono un buon gelato o una granita rinfrescante. Quando non possiamo...
Dolci

Ricetta: granita di albicocche e prugne

Con l'approssimarsi del periodo estivo non c'è niente di meglio che preparare una granita di frutta di stagione. Grazie al suo elevato potere rinfrescante e dissetante, la granita si consuma volentieri in qualsiasi momento della giornata. La granita...
Dolci

Come fare la granita alla menta

Per tutti gli amanti della granita, ecco la ricetta semplice e veloce per preparare una fresca e dissetante granita alla menta. Se avete a portata di mano del ghiaccio e dello sciroppo alla menta, allora vi basteranno solo pochi minuti per crearvi questa...
Dolci

Come fare una granita all'anguria

La granita è una delle specialità dolci siciliane maggiormente amate, nel periodo estivo in modo particolare. A differenza dei gelati comuni che ci sono mantecati e cremosi, la granita è dissetante in modo particolare, in quanto ha la base formata...
Dolci

Consigli per una granita cremosa

Non c'è un'estate che passi senza che ognuno di noi ne abbia assaporata almeno una: alla mandorla, all'arancia, al limone, ai frutti di bosco o multigusto. Stiamo naturalmente parlando della granita. La granita, originaria della Sicilia in cui si consuma...
Dolci

Ricetta: brioche siciliane con granita al cioccolato

La ricetta delle brioche siciliane con granita al cioccolato è una vera e propria delizia per il palato. La preparazione è piuttosto difficile, ed occorre prestare attenzione in particolar modo alle dosi. Le brioche con granita sono ottime come dessert...
Dolci

Come fare la granita di frutti di bosco

Spesso e volentieri nella calura estiva cerchiamo delle bevande o gelati per rinfrescare un po il palato. Quante volte, seduti comodamente in giardino, in compagnia dei nostri amici avremo voluto gustare una buona granita, al limone o ai frutti di bosco...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.