Come preparare la grappa al miele

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La ricetta che stiamo per preparare ha un alimento come unico protagonista: il miele. Questo ingrediente è completo, sano e funge da dolcificante naturale. Nell'antichità veniva utilizzato non solo per dolcificare ma anche come rimedio a diverse sintomatologie (per esempio tosse o raffreddore). Nella cucina moderna, purtroppo, viene leggermente trascurato ma in questa ricetta lo riporteremo al ruolo che gli spetta. Useremo il miele, infatti, per arricchire un alcolico che è di per sé secco e amaro, ovvero la grappa.

25

Occorrente

  • Miele 500 grammi
  • Grappa 1 litro
  • Acqua 30 centilitri
  • Buccia arance amare 50 grammi
  • Garza per filtrare
  • Chiodi di garofano 3
  • Barattolo
  • Pentolino
35

Iniziamo sbucciando le arance con un pelapatate. La buccia va quindi messa in un barattolo a chiusura ermetica. Aggiungiamo poi qualche chiodo di garofano (2 o 3) e successivamente la grappa. Questo composto va lasciato chiuso nel barattolo per qualche giorno, agitandolo delicatamente di tanto in tanto per evitare che le spezie si sedimentino sul fondo.

45

In un pentolino poniamo l'acqua e il miele e lasciamoli scaldare a fiamma non troppo alta finché il miele non si sarà completamente disciolto. A questo punto lasciamo raffreddare per circa 20 minuti e quando avrà raggiunto la temperatura ambiente uniamogli il composto conservato nel barattolo. Rimettiamo ancora il tutto nel barattolo chiuso ermeticamente e lasciamo riposare per qualche settimana. Passato questo tempo, servendoci di una garza, filtreremo il liquore e lo verseremo dunque, facendo molta attenzione, in una bottiglia di vetro.

Continua la lettura
55

Per gustare al meglio questa prelibata bevanda si consiglia di aspettare almeno un paio di mesi dalla preparazione. Assaggiando questa grappa al miele si noterà subito l'accordo dolce e delicato tra i due elementi. Molti considerano la grappa al miele come un valido ricostituente ma anche come un momento di piacevole dolcezza. Può essere, infatti, servita a fine pasto, insieme al dolce, come digestivo.
Il miele vanta diverse proprietà, oltre a quella che abbiamo già annoverato di essere dolcificante naturale. Infatti, ha proprietà sedative ma anche emollienti e diuretiche. Secondo alcuni test scientifici sembra che questo nettare sia in grado di rallentare il processo di invecchiamento delle cellule. Inoltre, non contiene soltanto zuccheri come si potrebbe pensare. Il miele contiene anche vitamine, proteine ed amminoacidi essenziali. Numerosi anche i sali minerali. Il connubio con la grappa potrebbe sembrare strano ma quando proverai il tuo prodotto ne resterai soddisfatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare la grappa di ginepro

La grappa non è altro che un distillato ricavato dalle vinacce. In pratica una volta spremuta l'uva per fare il vino, le bucce che restano vengono trasformate attraverso appositi macchinari, in grappa. Quella così ottenuta avrà un gusto tutto sommato...
Vino e Alcolici

Come preparare la grappa alla rosa

Avete mai pensato di preparare la grappa alla rosa a casa vostra, con pochi semplici ingredienti? Non occorre essere esperti distillatori per fare in casa questo delizioso liquore, ad alto tasso alcolico quanto delicato nel sapore, per gustarlo voi stessi...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa all'arancio e caffè

Molto spesso dopo un bel pranzo o una cena coi fiocchi sarebbe il caso di concludere con un grappa. Esistono svariate tipologie di grappa, che possiamo gustare e assaporare. In questa guida molto semplice e chiara vedremo come poterla preparare un tipo...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa al mirto

La grappa è un liquore tipico dell'Italia. È ottenuta distillando la vinaccia, cioè la buccia e i vinaccioli. È un ottimo digestivo. In genere la grappa ha una gradazione alcolica molto alta, ma bevuta in piccole dosi, è un ottimo digestivo. Esistono...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa alla liquirizia

Preparare una grappa aromatizzata può sembrare complesso, ma in pratica è relativamente semplice. Per aromatizzare una grappa si possono utilizzare tanti ingredienti, come la frutta o spezie. Quella che vi presentiamo di seguito è la ricetta per preparare...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa barricata

Molta gente adora gustare un bicchierino di grappa dopo un bel pranzo o una bella cena abbondante. Il suo consumo avviene soprattutto quando ci si rilassa sopra una poltrona comoda. Le tipologie di grappa presenti in commercio sono numerose. Le differenze...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa al limone

La grappa è una bevanda alcolica costituita da una miscela. Essa viene ottenuta attraverso una distillazione e viene classificata un acquavite di vinacce. Mentre, per farla si utilizzano prodotti di origine vegetale. Numerose sono le ricette che si...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa alle more

Un pranzo o una cena con degli ospiti stimola i padroni di casa a presentare dei menù ricchi di portate. Spesso si cerca il piatto da ricordare, insieme all'occasione d'incontro. Alla fine tra una chiacchiera e l'altra, ci si ritrova col bicchiere in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.