Come preparare la marmellata di banane

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la marmellata di banane
16

Introduzione

La marmellata è una delle ricette più antiche che, nonostante venga confezionata e venduta a livello industriale, ancora oggi molte persone preferiscono preparare in casa con le proprie mani. Questo perché i vasetti di marmellata che compriamo al supermercato contengono sostanze conservanti che possono compromettere la naturalità e il sapore della confettura. Di marmellate, ormai, se ne trovano di tutti i gusti e di queste tutte possono essere fatte in casa: basta avere gli ingredienti giusti e seguire attentamente la relativa ricetta. Nella seguente guida vedremo come preparare la marmellata di banane.

26

Occorrente

  • un vasetto di vetro con tappo
  • un chilo di zucchero
  • succo di limone
  • acqua
  • un chilo e mezzo di banane
36

Per prima cosa occorrerà sbucciare le banane, tagliandole a rondelle di media grandezza. Se le banane non sono abbastanza mature e quindi sono piuttosto solide e compatte, è meglio inumidire le rondelle con il succo di limone. Poi bisogna riempire un pentoline con le nostre fettine di banane e cuocerle a fuoco lento finché non cominceranno a sciogliersi. Si procede poi aggiungendo un pochino di acqua, mescolando ogni qual volta si abbia l'impressione che la frutta si stia ritirando troppo.

46

In un altro pentolino facciamo poi bollire un altro mezzo bicchiere di acqua insieme allo zucchero, per circa 5-6 minuti. Quando le rondelle di banana risulteranno quasi completamente sciolti, aggiungiamo lo sciroppo di acqua e zucchero fatto bollire e continuiamo a mescolare lentamente finché non otterremo un bel composto cremoso. Quando i pezzi di banana sono quasi del tutto sciolti, formando una crema densa, aggiungiamo lo sciroppo di acqua e zucchero appena ottenuto e mescoliamo bene creando un composto ben amalgamato. Continuate a mescolare finché non otterrete la consistenza desiderata per la vostra confettura, che dovrà essere non troppo densa ma cremosa.

Continua la lettura
56

Per sterilizzare il contenitore, far bollire dell'acqua in una pentola e immergerci sia il vasetto che il tappo. Una volta sterilizzato, il nostro contenitore è pronto per accogliere la marmellata di banane. Questa però non potrà essere degustate immediatamente, ma occorrerà lasciarla riposare per circa 15-20 giorni, in un luogo fresco e asciutto e chiusa ermeticamente, meglio se a testa in giù. Trascorso questo tempo, la marmellata sarà pronta per essere mangiata al massimo del suo sapore. Buonissima sia per accompagnare delle fette di pane per colazione, è perfetta anche come ripieno di una crostata di frolla o da abbinare a vini e formaggi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per rendere la marmellata di banane ancora più profumata e particolare aggiungi un pizzico di cannella e aroma di vaniglia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la frittura di banane

Fresche, saporite e buone a tutte le ore, le banane si prestano alla preparazione di molte ricette. Ottime per la realizzazione di torte e di vari dolci, sono famose anche come banane fritte. Le banane sono facilmente reperibili tutto l'anno e pertanto...
Dolci

Come preparare i muffin con avena e banane

Se volete preparare un gustoso spezza fame, ricco di gusto ma povero di calorie, ecco a voi i muffin con avena e banane. Sono ottimi da gustare a colazione, a merenda o da servire come dessert alla fine di un pasto organizzato in famiglia. Contengono...
Dolci

Come preparare la torta alle banane senza uova

La torta alle banane è semplice da preparare e si conserva per un’intera settimana senza che il suo sapore o la sua consistenza ne risentano significativamente. In questa guida vedremo come prepararla. Non adoperate acqua tiepida né ghiacciata perché...
Dolci

Come preparare le banane caramellate

Le banane, oltre ad essere buonissime, sono delle vere e proprie fonti di benessere per il nostro organismo. Nella polpa dolce e morbida della banana, sono infatti racchiuse moltissime sostanze importanti per mantenerci in forma. Ricche di potassio, magnesio...
Dolci

Come preparare i waffel al cioccolato fondente con banane

La ricetta che vi presentiamo oggi vede l'utilizzo dei waffel, dolci a cialda morbida, farciti con cioccolato fondente e banane. Per preparare i waffel avrete bisogno di un apposito elettrodomestico formato da due piastre che vanno fatte riscaldare, e...
Dolci

Come preparare la crema alla vaniglia con banane

La crema alla vaniglia con banane è un goloso dessert al cucchiaio da servire alla fine di una cena informale organizzata fra amici. È molto semplice da preparare e il risultato finale è sempre garantito a patto che si scelgano materie prime di buona...
Dolci

Come preparare la torta alle banane

La torta alle banane è un dolce morbido, gustoso ed anche nutriente grazie alla presenza di questo fantastico frutto. Le banane, oltre ad essere economiche e spesso reperibili, sono ricche di potassio che aiuta la forma fisica e il cervello: nulla di...
Dolci

Come preparare la crema di banane agli amaretti

I dolci rappresenta l'alimento che numerose persone intendono assolutamente consumare al termine di un pranzo od una cena. Questi individui li considerano fondamentali per finire in bellezza un delizioso pasto. Siccome il tempo a disposizione della gente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.