Come preparare la marmellata di mirto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le foglie di mirto, una volta essiccate, vengono utilizzate in cucina per insaporire piatti di carne o pesce. Grazie al sapore dolce che proviene dalle sue foglie, infatti, il mirto diventa un condimento davvero insuperabile. Ma non è tutto: sulla pianta di mirto crescono delle bacche dal colore violaceo piuttosto scuro che possono essere mangiate a crudo oppure possono essere cotte, dando vita alla preparazione di liquori, vini e gustose marmellate. A tal proposito continuando a leggere i passi di questa interessante guida vi sarà spiegato come preparare la marmellata di mirto, ideale per una ricca colazione o una merenda speciale.

27

Occorrente

  • 1 kg di zucchero semolato, bacche di mirto, 1 succo di limone, 1 mela, canovacci puliti, guanti monouso, barattoli di vetro.
37

Lavate le bacche di mirto sotto l'acqua corrente

Per la preparazione della marmellata occorrerà reperire gli ingredienti giusti: dovrete avere a disposizione 1 kg di zucchero semolato, numerose bacche di mirto, 1 succo di limone, 1 mela, canovacci puliti, guanti monouso, barattoli di vetro. Dopo aver raccolto o acquistato le bacche di mirto, iniziate a trattarle nel giusto modo. Per la creazione di un'ottima marmellata lavate con molta attenzione le bacche di mirto sotto abbondante acqua corrente. Dopo la pulizia riponetele in uno scolapasta abbastanza capiente e lasciate colare l'acqua in eccesso. Trasferitele quindi in un tegame piuttosto grande, versatevi il succo di limone e aggiungete lo zucchero poi, con un cucchiaio di legno date una buona mescolata, in modo da amalgamare bene gli ingredienti, quindi coprite il tutto con uno strofinaccio pulito e fate riposare per una notte.

47

Filtrate il composto di mirto

Il giorno successivo, togliete il canovaccio e, mettete la pentola sul fuoco fino a portare il composto ad ebollizione. Da questo momento continuate fate cuocere per altri 10 minuti. Spegnete il gas e lasciate raffreddare prima di procedere con i successivi passaggi. Intanto procuratevi un altro panno di cotone, prendete un tegame più piccolo e indossate un paio di guanti in lattice monouso. Mettete il panno sul pentolino e cominciate a versare con l'aiuto di un mestolo di legno il mirto già bollito. Filtrate il composto strizzando il canovaccio. In alternativa, potete setacciare le bacche usando un colino a maglie strette. Poi grattugiate la mela all'interno dell'estratto filtrato, trasferite sul fornello la pentola e accendete nuovamente il fuoco.

Continua la lettura
57

Versate la confettura di mirto dentro i vasetti di vetro

Trascorsi 30 minuti, controllate che la marmellata abbia la consistenza desiderata. Sterilizzate alcuni barattoli di vetro e ponete la confettura ancora calda nei barattoli, lasciando un dito di spazio tra la confettura e il bordo del barattolo dopo, tappateli accuratamente. Separate i barattoli con uno strofinaccio in modo che non urtino tra loro. Trasferiteli in una pentola e copriteli con dell'acqua. Rimettete a bollire per circa 30 minuti, in modo da creare il sottovuoto, e lasciate raffreddare i barattoli all'interno della pentola con l'acqua. Quando si saranno raffreddati, potranno essere definitivamente asciugati e, trasferiti in dispensa. Apponete su ciascun vasetto delle etichette che riportino la data di confezionamento e il tipo di marmellata contenuta. La confettura potrà essere così conservata per diversi mesi se sigillata, ma una volta aperta va posta in frigorifero e consumata entro pochi giorni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando mescolate le bacche di mirto assieme al succo di limone e allo zucchero, utilizzate sempre un cucchiaio di legno e non di alluminio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Mirto: proprietà e usi

Il mirto è un frutto tipico delle zone mediterranee come Corsica e Sardegna. Della pianta si usano non solo le bacche ma anche le foglie e i fiori. Questi componenti hanno infatti delle proprietà terapeutiche utili per la salute e la bellezza. Possiamo...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa al mirto

La grappa è un liquore tipico dell'Italia. È ottenuta distillando la vinaccia, cioè la buccia e i vinaccioli. È un ottimo digestivo. In genere la grappa ha una gradazione alcolica molto alta, ma bevuta in piccole dosi, è un ottimo digestivo. Esistono...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto

Il liquore di mirto è un tipico liquore della regione sarda, ottenuto a partire da una pianta arbustiva spontanea che ricopre gran parte del territorio naturale di questa regione: il mirto. Nei semplicissimi passi successivi di questa breve guida, in...
Dolci

Come preparare la bavarese al mirto

Il mirto è un arbusto, molto diffuso nel Mediterraneo, che produce delle bacche solitamente di colore nero oppure rosso scuro; queste ultime maturano tra novembre e gennaio. Oltre ad essere coltivato per scopi ornamentali, il mirto viene anche impiegato...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto bianco

La Sardegna è una regione che ha tanto da offrire, sotto ogni punto di vista: dai paesaggi incontaminati ai reperti archeologici, dall'ospitale folklore ad una enogastronomia ricca e variegata, non c'è persona al mondo che non possa amare un po' di...
Consigli di Cucina

5 effetti benefici del mirto

Il mirto è una pianta di tipo arbustiva appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, molto diffusa in Sardegna. È particolarmente ricca di mirtolo, tannino e alcune resine che la rendono aromatica, ed è utilizzata anche in cucina per il suo sapore particolare....
Carne

Ricetta: agnello al mirto

L'agnello al mirto è un piatto tipico della Sardegna ed è caratterizzato da un sapore intenso e stuzzicante. In questa ricetta assistiamo al connubio di due specialità della tradizione sarda, la cui unione dà vita ad una pietanza unica e tra le più...
Carne

Come preparare le polpettine di vitello al mirto

Cucinare e mangiare sono le due passioni che agli italiani riescono meglio. Le ricette di cui la nostra cucina è piena sono degne di invidia da parte del resto del mondo. Avete ospiti a cena e non sapete proprio cosa preparare? Sbalorditeli con queste...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.