16

Come fare la marmellata in casa senza zucchero (e biologica)

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

La marmellata può essere preparata senza zucchero scegliendo la frutta adatta. Essa è meno calorica, ma ugualmente gustosa e genuina in quanto viene preparata senza conservanti o dolcificanti. La preparazione della marmellata senza zucchero è un modo per utilizzare quella frutta che si rischia di buttare. Infatti, vengono utilizzati frutti molto maturi, quindi zuccherini; si può anche aggiungere una mela ogni 500 grammi di frutta per dare una consistenza densa e cremosa alla marmellata. Leggendo il tutorial si possono avere alcuni consigli su come preparare un'ottima marmellata senza zucchero.

26

Occorrente

  • 500 g di frutta fresca molto matura
  • 1/2 bicchiere di acqua tiepida
  • il succo di mezzo limone
  • 1 mela tagliata a pezzetti
36

Scegliere il tipo di frutta e le spezie

La preparazione della marmellata senza aggiungere zucchero o addensanti artificiali è un'operazione abbastanza facile da eseguire. Le varianti per preparare una marmellata sugar free sono infinite: albicocche, pere, mele cotogne, fragole, mele e uva sultanina. Si può anche scegliere di aggiungere altri ingredienti per dare quel ‘tocco in più’ alla marmellata. Occorre estro e fantasia culinaria; con cannella, zenzero, liquirizia o peperoncino è possibile sperimentare nuovi abbinamenti gastronomici.

46

Lavare la frutta, versarla in una terrina e lasciarla macerare

Per la preparazione della marmellata bisogna lavare accuratamente la frutta sotto ad un getto di acqua. Successivamente si devono togliere eventuali parti di colore scuro; poi, dopo averla asciugata si versa la frutta in una terrina aggiungendo il succo di limone e la mela tagliata a fettine. Si fa macerare per 70/80 minuti ed in seguito si mettono gli ingredienti in una pentola dai bordi alti. Si fa cuocere a fuoco basso per 45 minuti, unendo mezzo bicchiere d'acqua e le eventuali spezie poco alla volta.

Continua la lettura
56

Mescolare di tanto in tanto delicatamente

Non bisogna mescolare continuamente, basta girare delicatamente con il cucchiaio qualche volta per evitare che il composto si attacca al fondo della pentola. Se si preferisce una marmellata omogenea bisogna utilizzare un frullatore ad immersione per eliminare i pezzi di frutta. Quando è stato raggiunto il grado di densità prefissato si deve spegnere il fuoco e versare la marmellata con un mestolo nei barattoli di vetro, sterilizzati in precedenza. Si devono chiudere i coperchi, rovesciare i barattoli e lasciarli in questa posizione per 48 ore. La marmellata messa in un luogo fresco ed asciutto si mantiene senza problemi per circa 3 mesi.

66

Aggiungere i semi di chia e del miele se si opta per la preparazione senza cottura

La marmellata senza zucchero si può anche preparare senza la cottura. In questo caso si devono utilizzare come agente gelificante i semi di chia. La preparazione è veloce in quanto la frutta si deve versare nel mixer e poi si aggiungono 4 cucchiai di semi di chia, un paio di cucchiai di succo di limone ed un cucchiaino di miele. Si frullano gli ingredienti per un minuto ed in seguito si versa il tutto nei vasetti; dopo averli chiusi si mettono in frigorifero per 8 ore. Questa marmellata però deve essere consumata entro una settimana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.