Come preparare la mostarda di pomodori verdi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se volete preparare un particolare condimento per rendere più gustose le carni bollite, o i formaggi, la mostarda di pomodori verdi potrebbe essere la soluzione che cercate. Nella tradizione agricola e rustica veniva realizzata a fine estate, in genere ad ottobre, per non sprecare gli ultimi pomodori dell'orto che non riuscivano maturare, perché troppo acerbi. Seguendo fedelmente tutte le fasi riportate in questa breve guida, riuscirete con successo a capire come preparare un'eccellente mostarda di pomodori verdi. Questo piatto può essere consumato singolarmente, con delle fette biscottate o di pane tostato, oppure può accompagnare altri piatti salati.

25

Occorrente

  • 900 g di pomodori verdi
  • 350 g di cipollotti bianchi
  • 90 g di uvetta sultanina
  • 250 g di zucchero di canna
  • un peperoncino fresco
  • 15 g di sale
  • 30 g di semi di sesamo
  • 300 ml di aceto di vino bianco
35

Lavaggio e taglio

Prendete i pomodori verdi che avete e lavateli accuratamente sotto un getto di acqua fredda. Fateli sgocciolare e poi asciugateli bene con un panno di cotone od uno straccio pulito. Tagliateli in quattro parti con un coltello, poi aggiungete il sale e mescolate. Ottenuta questa sorta di pasta più o meno omogenea, lasciatela asciugare per trenta minuti circa.
Intanto mondate i cipollotti e, dopo averli lavati, sminuzzateli finemente con un coltello o con un mixer.

45

Preparazione e cottura

Aggiungete questo trito ai pomodori verdi e mescolate accuratamente aiutandovi con un cucchiaio. Successivamente unite i semi di sesamo e lo zucchero di canna. In un'altra ciotola mettete l'uvetta. Se volete, potete lasciarla nell'aceto, ad ammorbidire, per circa 15 o 20 minuti. Successivamente aggiungeteci il peperoncino e amalgamate tutto il composto in modo da ottenere un composto dall'aspetto il più possibile uniforme.
Versate il contenuto di queste due ciotole appena predisposte in un tegame non troppo spesso e piuttosto basso. Cuocete la mostarda a fuoco lento per un'ora e mescolate frequentemente; in questo modo eviterete che parte della mostarda si bruci, o che cuocia in maniera non omogenea.

Continua la lettura
55

Conservazione e utilizzo

La mostarda sarà pronta quando vedrete che avrà raggiunto, nel tegame, la consistenza di una specie di marmellata. Assicuratevi di averla cotta bene, non troppo liquida e non troppo corposa. Spegnete la fiamma e lasciate raffreddare brevemente la vostra preparazione prima di servirla, eventualmente insieme a carni bollite. Se però preferite conservarla, potete tranquillamente versarla ancora bollente in barattoli di vetro e chiuderli bene con un tappo.
La mostarda di pomodori verdi è molto gustosa, se la usate come antipasto sopra fette di pane tostato. Altrimenti potete usare la mostarda di pomodori verdi per dare più sapore ad altre pietanze, come il petto di pollo cotto alla piastra. La mostarda così preparata viene servita anche assieme ad alcuni pesci dal forte sapore, come ad esempio la trota.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare la marmellata di pomodori verdi

Generalmente, una deliziosa marmellata (adeguata per farcire numerosi tipi di dolciume o come accompagnamento ad un tagliere di formaggi) viene preparata servendosi di varie tipologie di frutta (dal lampone fino all'arancia): in dettaglio, potrete utilizzare...
Antipasti

Come preparare la torta di pomodori verdi

In questa guida vedremo come preparare la torta di pomodori verdi, un antipasto o contorno sfizioso ed originale da presentare ai nostri commensali come alternativa alle solite e più tradizionali tartine. Una ricetta, allo stesso modo, leggera e naturale...
Antipasti

Come preparare la mostarda di mele o frutta

Durante l'inverno è sempre bene riempire la dispensa con mostarde e conserve varie. In tal senso, potrai disporre in qualsiasi momento di frutta o verdure fresche, in tutte le salse. Qualsiasi sia la tua preferenza, opta sempre per prodotti genuini,...
Antipasti

Come preparare i pomodori ripieni alla provenzale

I pomodori ripieni alla provenzale sono adatti in qualsiasi stagione, anche se vengono preparati spesso in estate quando c'è abbondanza di pomodori essendo il loro periodo di raccolta. Comunque sia vengono serviti con altre verdure ripiene o insalata...
Antipasti

Come preparare la tarte tatin ai pomodori freschi

Se avete intenzione di realizzare un piatto che non passi inosservato, allora scegliete di fare la tarte tatin ai pomodori freschi. Questa è una particolare torta salata, fatta con un solo guscio di pasta. Mentre, in superficie può accogliere golosi...
Antipasti

Come preparare i peperoncini verdi farciti

Se volete preparare un antipasto sfizioso e diverso dal solito, ecco a voi la ricetta dei peperoncini verdi farciti. Il sapore delicato del caprino arricchito con quello più forte delle acciughe ben si abbina a quello dei peperoncini verdi, creando un...
Antipasti

Mostarda di ciliegie

Bisogna considerare che vi sono tante tipologie di dessert valide da presentare ai propri commensali, ma anche degli accostamenti ai dessert possono dare quel tocco di classe e sapore in più al piatto. Esistono infatti dei prodotti utilizzati come accompagnamento...
Antipasti

Come preparare i pomodori farciti alle mandorle

I pomodori farciti alle mandorle sono un piatto semplice e gustoso, molto semplice da preparare. Per mettere in tavola questa specialità servono pochi ingredienti ma di qualità. Scegliete pomodori abbastanza maturi e di varietà differenti: in questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.