Come preparare la panata

Tramite: O2O 04/08/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come preparare la panata

Ogni regione italiana ha le sue tradizioni ed in questa ricetta è la Romagna a fare da padrone. Generalmente utilizzato come piatto pasquale, la "panata" o, in toscano, "tridura", è una minestra di brodo di carne arricchita con pane raffermo grattato, uovo, olio d'oliva e parmigiano. Il termine ha origini nel XIV secolo in Toscana. Ogni anno alla casa de' frati di Settimo posta in Cafaggiolo (Firenze) veniva inviato un catino nuovo di legno pieno di "tridura" e con sopra alcune verghe di legno a sostegno di dieci libbre di carne di maiale guarnite d'oro. Preparazione quindi non contemporanea quella della panata, che fa parte della tradizione culinaria italiana, e come tale, tradizionalmente nella procedura e nell'uso degli ingredienti va eseguita. Vediamo allora come preparare la panata.

26

Occorrente

  • 130 g di pane comune raffermo
  • n. 4 uova di gallina intere
  • 50 g di parmigiano grattato (circa 4 cucchiai da cucina)
  • q.b. di noce moscata
  • q.b. di sale
  • 1,5 l di brodo sgrassato di manzo e di pollo
  • olio e.v.o. (in aggiunta a piacere)
  • una casseruola
36

Preparazione

Una volta pesati tutti gli ingredienti per preparare la panata, grattate, non pestate, il pane, e mettete sul fuoco a riscaldare, in un pentolino a parte, il brodo precedentemente realizzato. Prendete una casseruola, una pentola dai bordi alti e molto larga andrà benissimo. Aggiungete man mano tutti gli ingredienti, il pane, le uova, il parmigiano, aggiustate di sale (regolatevi con la quantità in base ai gusti e alla scelta del tipo di pane, che può o meno contendere sale). Aggiungete una spolverata di nove moscata e mescolate fino a formare un composto non molto sodo e stemperatelo con il brodo caldo, ma non bollente. Si può lasciate un po' di brodo da parte ed aggiungerlo successivamente. Aggiungere dell'olio d'oliva a piacere.

46

La cottura

Fate cuocere sul fuoco mescolando man mano con un mestolo in legno, mentre entra in bollore, cercate di radunarlo nel mezzo, scrostandolo dalle pareti stando attenti a non farlo attaccare e senza farlo scomporre. Una volta rassodata, versate la panata nella zuppiera e servitela. Se la panata è venuta bene, la vedrete riunita in grappoli con attorno il suo brodo chiaro. Se avete poco tempo potete preparare il brodo il giorno prima. Tenete presente che il brodo è facilmente deperibile va perciò conservato in frigorifero per un massimo di tre-quattro giorni e sterilizzato prima del consumo facendolo bollire per una decina di minuti.

Continua la lettura
56

Varianti

Questa dose può bastare per sei persone e può essere facilmente variata. Con l'aggiunta di erbe o verdure, ad esempio piselli, la panata aumenterà il contenuto di fibra. Basterà farle cuocere a parte e aggiungerle al composto prima di scioglierlo con il brodo. Eliminando invece un uovo si potrà rendere il composto meno grasso. Mantenendo la ricetta originale, o applicando delle varianti, la panata risulta comunque un piatto ipocalorico, sostanzialmente equilibrato nella sua composizione, di facile esecuzione, che può tranquillamente rientrare nei menù di una sana alimentazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare la lasagna alla genovese

La lasagna è uno di quei piatti, preparati durante il periodo invernale. I modi per preparare la lasagna possono essere tantissimi: in bianco con besciamella e mozzarella, con il ragù di carne, ai funghi, al pesto ecc. In questa guida però, si parlerà...
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti alla San Giovanni

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di invitare amici e parenti per un pranzo o una cena presso la nostra abitazione e di non sapere cosa preparare di molto semplice ma allo stesso tempo molto gustoso. Su internet potremo trovare moltissime...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli alla verza

La cucina tradizionale con il passare del tempo stufa, il nostro palato ha bisogno di nuovi sapori e di nuove ricette da mettere in atto in qualunque occasione senza fare brutta figura in caso di ospiti. Con pochi e semplici ingredienti si possono realizzare...
Primi Piatti

Come preparare i maccheroni gratinati con il Bimby

Il Bimby è uno strumento di cucina molto diffuso, in quanto consente di preparare un'infinità di ricette, dolci e salate, tagliando, impastando e cucinando moltissimi ingredienti. È uno strumento usato molto da chi non possiede dimestichezza in cucina...
Primi Piatti

Come preparare una cena con 10 euro

L'attuale crisi economica costringe i cittadini italiani a limitare le spese il più possibile. Le rinunce non riguardano solo beni e servizi secondari, ma anche quelli primari. Oggi si tende a risparmiare anche sugli alimentari, che sono certamente una...
Primi Piatti

Come preparare il pesto alla calabrese

Da che mondo è mondo è noto che il pesto è una ricetta tipica genovese, ma non tutti sanno che possono esistere delle varianti in base all'arte culinaria di svariate regioni; infatti, per esempio troviamo anche il pesto calabrese molto facile da preparare....
Primi Piatti

Come preparare una vellutata di zucca light

Le vellutate sono dei piatti super veloci che si possono fare in mille modi. I prodotti base da utilizzare sono i legumi, le verdure e gli ortaggi. In quest'ultima categoria, la zucca figura ai primi posti. Tanto che viene adoperata per preparare vari...
Primi Piatti

Come preparare gli gnocchi alla curcuma

Gli gnocchi di patate sono un piatto gustoso e talmente ricco che può da solo soddisfare le esigenze di un pranzo come piatto unico. Sono semplici da preparare. È un prodotto con radici solide nella nostra tradizione culinaria, ma anche moderno perché...