Come preparare la pasta brisée

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se volete realizzare dolci e torte salate, non potete fare ameno della pasta brisée. Come si intuisce dal nome, arriva dalla cucina francese. È tra le preparazioni più utilizzate in cucina come lo sono la pasta sfoglia e la pasta frolla; ognuna con le proprie peculiarità. La pasta brisée si utilizza soprattutto per la copertura di torte salate. Leggendo questa guida saprete esattamente come preparare un'ottima pasta birsée!

26

Occorrente

  • 500g di farina
  • 250g di burro
  • 125ml di acqua
  • Sale
  • Teglia
  • Robot da cucina (opzionale)
  • Recipiente per preparare l'impasto
36

Prepararla è molto semplice: bastano farina, burro e acqua. Gli ingredienti riportati sono quelli per la base di una torta crostata media.

Riguardo la farina, consiglio di sceglierne una povera di glutine. Così facendo, eviterete di avere un impasto troppo elastico. Il burro, invece, va usato freddo, appena tirato fuori dal frigorifero, così come l'acqua.

46

Preparazione: tagliare a tocchetti il burro e unire la farina con un pizzico sale. Iniziate ad amalgamarlo per bene. L’impasto potete lavorarlo sia a mano che con il robot impastatore. In quest’ultimo caso, non eccedete nella lavorazione e nella velocità. Così facendo, il robot tenderebbe a surriscaldarsi ed ad inficiare il risultato finale. Otterrete così un composto sbriciolato, in pezzi abbastanza grossi. A questo punto, aggiungete un po’ di acqua fredda. Fatelo poco alla volta lavorando a mano. Continuate fino ad ottenere un impasto omogeneo e sodo. La pasta deve essere abbastanza elastica per poi poterla tirare e lavorare successivamente. A questo punto appallottolatela e avviluppatela nella pellicola trasparente da cucina. Lasciatela, quindi, riposare in frigo per almeno 40 minuti. Trascorso questo tempo sarà pronta per l’utilizzo.

Continua la lettura
56

Cuocete la pasta brisée in teglie imburrate e infarinate. Ma non esagerate, altrimenti troppa farina e/o troppo burro rischierebbero di imbrunire il tutto. Inoltre potrebbero lasciare un gusto sgradevole al preparato che avete infornato.
Per la cottura, è bene stendere la pasta in modo che sia molto sottile. Potete farla da circa 0,5cm per cotture senza farcia o ripieni. Oppure po' più sottile se dovete usarla per una crostata con farcitura alla frutta o crema. Altrimenti stendetela sottile 1 o 2 millimetri per la preparazione di biscotti.
Dopo una breve cottura, vi consiglio di sfornarla a pasta ancora morbida. Questo perché la pasta brisée andrà ad indurirsi autonomamente diventando croccante.

Potete quindi sbizzarrivi in torte dolci e salate. Consiglio di usare la pasta brisée per preparare un’ottima Quiche Lorraine.

Consiglio: La pasta brisée ancora non utilizzata, possiamo conservarla nella pellicola trasparente.
Se avete preparato una Quiche (o una torta salata in generale) si conserva anche per due giorni in frigo. Basta solamente coprirla bene dopo averla poggiata in un piatto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzare sempre il burro freddo di frigo e acqua fredda per un migliore risultato

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la colomba di Pasqua con la pasta madre

Grazie alla pasta madre è possibile preparare numerose pietanze a base di lievito, come pane, pizze, focacce e dolci soffici. La pasta madre rappresenta un'alternativa molto sana, biologica e naturale, al solito lievito, comune in commercio, che provoca...
Dolci

Come preparare lo strudel di pasta sfoglia

Lo strudel è un dolce che si prepara con pasta sfoglia arrotolata, una farcitura di frutta e cottura nel forno. Ne esiste anche una versione con pasta salata ma di minore successo. Pensate che questo manicaretto ha origine antichissime. Le prime notizie...
Dolci

Come preparare la pasta frolla al cioccolato

Ecco una bella nuova ricetta, attraverso il cui aiuto poter essere in grado di imparare come preparare, comodamente in casa propria ed anche con le proprie mani, la famosa pasta frolla al cioccolato, una pasta frolla diversa dalla classica, a cui siamo...
Dolci

5 passi per preparare i biscotti bicolore di pasta di mandorla

In molti casi i dolci più particolari vengono sempre realizzati con impasti differenti dalla classica pasta frolla. Molti biscotti e molti dolcetti di vario tipo vengono infatti realizzati attraverso l'utilizzo della dolcissima pasta di mandorla. Si...
Dolci

Come preparare i cannoli di pasta fillo con bavarese al limoncello

Se volete realizzare un dessert che farà colpo sui vostri ospiti specie le vostre amiche del cuore, dovete scegliere qualcosa di speciale e soprattutto delizioso. Ci sono tante ricette in giro ma alcune sono davvero particolari come i cannoli di pasta...
Dolci

Come preparare la crostata con pasta frolla agli albumi

Fra le tante basi utilizzabili in cucina per la preparazione dei dolci, una in particolare spicca per la sua fragranza, stiamo parlando della pasta frolla. Con questo composto è possibile preparare biscotti, torte alla frutta e crostate farcite con ottima...
Dolci

Come preparare la pasta frolla alla ricotta

La pasta frolla fa parte della tradizione pasticcera del nostro Paese. Molto versatile, golosa e friabile, si impiega solitamente per deliziose e profumatissime crostate o biscottini. Ma ahimè la linea ne risente, e non poco! Per ovviare al problema,...
Dolci

Come preparare pasta broccoli e pancetta

Con l'arrivo della bella stagione, si ha sicuramente voglia di consumare alimenti più freschi e leggeri, ma non per questo, si deve necessariamente rinunciare a consumare pasti completi e gustosi. In special modo, se siete amanti della pasta, cercherete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.