Come preparare la pasta frolla viennese

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La pasta frolla è uno degli impasti più semplici e allo stesso tempo più importanti in cucina; essa, infatti, costituisce la base per numerosissime torte, dolci, biscotti etc. A causa di questo suo grande impiego, non esiste una ricetta universale per la pasta frolla, ma centinaia di varianti, a seconda delle necessità e dei desideri di chi la impiega in cucina. A questo proposito, andiamo a vedere nel dettaglio come preparare una variante particolare della pasta frolla: la pasta frolla viennese.

27

Occorrente

  • 450 gr di farina 00.
  • 100 gr di farina di mandorle.
  • 325 gr di burro.
  • 200 gr di zucchero a velo.
  • Un uovo intero + un albume aggiuntivo.
  • Sale q.b.
37

Amalgamare gli ingredienti

La pasta frolla viennese differisce dalla pasta frolla tradizionale per il il sapore dolce delle mandorle. La farina di mandorle, è infatti un elemento basilare della ricetta. Per iniziare, versiamo quindi la farina in una ciotola o all'interno del contenitore per la planetaria. Uniamo anche lo zucchero a velo, poi tagliamo a cubetti piccoli il burro ben freddo. Aggiungiamo i dadini di burro alla farina zuccherata e cominciamo a lavorare l'impasto. Se non possediamo la planetaria possiamo miscelare tutto a mano con una frusta. Amalgamiamo gli ingredienti finché non avremo un composto piuttosto granuloso. Uniamo dunque l'uovo intero insieme ad un albume aggiuntivo.

47

Lavorare la pasta

Lavoriamo l'impasto per qualche altro istante, aggiungendo un pizzico di sale. Setacciamo la farina 00, trasferendoci su un piano da lavoro. Creiamo al centro la classica "fontana" per accogliere l'impasto alle mandorle. Aggiungiamo dunque la pasta di mandorle e lavoriamo una seconda volta con le mani, in modo rapido. La pasta frolla viennese dovrà essere friabile dopo la cottura. Tuttavia non dovrà risultare farinosa. Pertanto la seconda lavorazione dovrà essere veloce e decisa, evitando, nel mentre, di scaldare troppo l'impasto con le mani. Al termine della lavorazione riponiamo la pasta frolla in una terrina, copriamo con carta pellicola e lasciamo riposare in frigorifero per tre ore.

Continua la lettura
57

Utilizzare la pasta per la creazione di dolci

Dopo tre ore potremo estrarre la pasta frolla viennese dal frigorifero per le nostre creazioni. Stendiamola su un piano da lavoro, dandole lo spessore che la ricetta scelta richiede. Se vogliamo cucinare dei biscotti saranno sufficienti pochi millimetri, stando ben attenti che la pasta sia stesa in modo omogeneo: così facendo eviteremo che alcuni biscotti si cuociano prima di altri, finendo per bruciarsi. Per la base di una crostata servirà uno spessore maggiore. La pasta frolla viennese cuoce in forno a 180°C in 20 minuti. È perfetta per biscotti da prima colazione ma anche per torte alla crema, cioccolato o alla frutta. Anche le confetture sono un ottimo accompagnamento per la pasta frolla viennese.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La farina di mandorle si può tostare lievemente in padella per dare un gusto più intenso all'impasto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la crostata con pasta frolla agli albumi

Fra le tante basi utilizzabili in cucina per la preparazione dei dolci, una in particolare spicca per la sua fragranza, stiamo parlando della pasta frolla. Con questo composto è possibile preparare biscotti, torte alla frutta e crostate farcite con ottima...
Dolci

Come preparare la pasta frolla con lo yogurt

Nonostante l'ingrediente principale e fondamentale per ottenere una perfetta pasta frolla friabile e gustosa, sia il burro, alcune persone mal sopportano o addirittura non tollerano per nulla il suo gusto. La medesima sorte capita anche alla margarina...
Dolci

Come fare la pasta frolla con la farina di semola

Versatile e veloce da preparare, la pasta frolla è uno degli impasti base più usati in pasticceria. Per realizzarla sono necessari pochissimi ingredienti. Generalmente si predilige l'impiego della farina 00, la più raffinata tra quelle in commercio....
Dolci

Saccottini di pasta frolla con mele e cannella

I saccottini di pasta frolla con mele e cannella sono dei deliziosi dolcetti, ideali sia per la prima colazione, che per un tè pomeridiano. Amati da grandi e piccini, sono preparati con ingredienti semplici e genuini, per un sapore unico e delicato....
Dolci

Girelle di pasta frolla bicolore

Le girelle bicolore sono dei biscotti di pasta frolla a spirale, fatti con un doppio impasto. Si presentano infatti come divertenti frollini bigusto, che ricordano la forma delle classiche girelle lievitate. Per preparare le girelle servono due tipi di...
Dolci

Ricetta: pastiera napoletana con pasta frolla al cacao

Alcune ricette sembrano conoscere il segreto dell'eterna giovinezza, proprio come la dolcissima pastiera napoletana! Un dolce classico e intramontabile, dal profumo intenso e difficile da dimenticare. Per sfornare una pastiera con un pizzico di originalità,...
Dolci

Come fare la pasta frolla con uova sode

La pasta frolla è una delle preparazioni base più utilizzate nel mondo della pasticceria, non solo italiana, ma anche internazionale. Oltre a quella classica, ne esistono diverse varianti, tra cui la "pasta frolla ovis mollis", ovvero quella preparata...
Dolci

Ricetta: cestini di pasta frolla alle nocciole

I cestini di pasta frolla alle nocciole sono dei dolcetti molto golosi che richiedono un po' di tempo per la loro realizzazione. L'impasto base è formato dalla classica pasta frolla arricchita dall'aggiunta delle nocciole, una delizia che può essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.