Come preparare la pasta gratinata con cavolo e capperi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La pasta gratinata con cavolo e capperi rappresenta un primo piatto particolarmente stuzzicante, gradito anche da chi non ama questa verdura che, con i capperi, diventa molto più saporita. La preparazione è davvero veloce e semplice. Il risultato sarà un piatto delizioso ma allo stesso tempo nutriente e genuino, ideale a cena dopo una lunga giornata o a pranzo. Nella seguente guida, passo dopo passo, illustreremo proprio come preparare la pasta gratinata con cavolo e capperi.

25

Occorrente

  • cavolo
  • capperi
  • olio extravergine d'oliva
  • parmigiano
  • sale
  • formaggio o mozzarella
  • passata di pomodoro
35

Per cucinare questo gustoso primo piatto, bisogna iniziare pulendo il cavolo. Sceglietelo con cime bianche, senza presenze di macchie. Tagliate il cavolo a metà e separate poi tutte le cimette dal gambo. Tagliate ulteriormente le cime più grandi. Dopodiché lavatele con accuratezza in abbondante acqua fredda e lasciatele scolare per bene. Compiuta tale operazione, è necessario occuparsi ora dei capperi. Tagliuzzateli finemente e poneteli in una pentola con l'olio. Se lo gradite, fate dapprima soffriggere un aglio per donare maggiore sapore alla ricetta.

45

Quando l'olio è ben armonizzato con i capperi, procedete aggiungendo un cucchiaio di pelati o passata di di pomodoro. Questa servirà semplicemente a donare un tocco di colore alla pasta: si consiglia pertanto di non esagerare. Dopo qualche minuti aggiungete le cime del cavolo e lasciate insaporire il tutto. Aggiungete poi il sale a vostro piacimento, senza esagerare considerando che i capperi sono già molto sapidi di natura. Fate cuocere per bene il cavolo, coprendo con abbondante acqua. In genere il tempo di cottura è di circa 20 minuti. Nel frattempo, mettete a bollire l'acqua per la pasta.

Continua la lettura
55

Quando l'acqua sarà giunta a bollore, calate la pasta e scolatela parecchio al dente dal momento che la cottura proseguirà in forno. A questo punto la preparazione è quasi giunta al termine. Non vi resta infatti altro da fare che disporre la pasta in un pirofila, aggiungendo il condimento a base di cavoli e capperi precedentemente preparato. Potete anche aggiungere del formaggio o della mozzarella, tagliata a cubetti. Coprite il tutto con una spolverata di parmigiano e ponete la pirofila in forno per la gratinatura. Basteranno 5-10 minuti per raggiungere un risultato ottimale. Sfornate quindi e impiattate, deliziando il vostro palato e quello degli ospiti con un piatto genuino e speciale come la pasta gratinata con capperi e cavoli. Mettetevi ai fornelli e sperimentate questa ricetta!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare la pasta col cavolo nero

La natura mette a nostra disposizione un'infinità di prodotti differenti che potremo utilizzare per preparare moltissime pietanze molto gustose e salutari, ma se siamo alle prime armi con il mondo della cucina, riuscire a combinare i vari ingredienti...
Primi Piatti

Ricetta: pasta gratinata al sugo

Cucinare è una passione per tanti e una condanna per molti. I più creativi e fantasiosi sono sempre entusiasti di mettersi ai fornelli per sperimentare nuovi sapori. Molti altri, però, trovano stressante doversi inventare sempre qualcosa. Inoltre non...
Primi Piatti

Ricetta: pasta al ragù gratinata al forno

La ricetta che vi presento è quella di un primo piatto gustoso e ricco. Data l'abbondanza e la completezza della ricetta, può anche considerarsi un piatto unico, perfetto per il pranzo della domenica. La pasta al ragù gratinata al forno necessita di...
Primi Piatti

Pasta con pesto di tonno olive e capperi

Vi è venuta voglia di preparare un pranzetto coi fiocchi ma non avete idee? Se c'è bisogno di un pasto gustoso e ricco per soddisfare il palato dei vostri ospiti, la ricetta che andremo a preparare vi farà fare un figurone coi commensali! La pasta...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di cipolle gratinata

Non avete mai preparato una zuppa di cipolle gratinata, ma avete sentito dire che è un piatto davvero buono e quindi volete prepararlo ma non sapete da dove iniziare?Non preoccupatevi in questa guida vi spiegherò in maniera semplice e facile come preparare...
Primi Piatti

Ricetta: pasta fredda con salmone fresco, capperi e olive

Una ricetta perfetta da consumare fredda è la pasta fredda con salmone fresco, capperi e olive, Questo primo piatto è ideale per tutte le stagioni, ma in particolare si presta bene ad essere preparato e consumato in estate. È perfetto, infatti, per...
Primi Piatti

Pasta fredda con caponata di verdure e capperi

La pasta fredda a base di ortaggi è un classico della cucina estiva, perfetta per contrastare il caldo intenso e stimolare l'appetito. Ideale da preparare in anticipo, può essere consumata a tavola o comodamente trasportata in spiaggia e in ufficio....
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti al cavolo nero

Il cavolo nero è una tipologia di verdura che contiene numerose sostanze nutrienti. Parecchio appropriato per le diete ipocaloriche, questo alimento ricco di sali minerali riesce ad insaporire in modo sapiente qualsiasi genere di piatto.Avete intenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.