Come preparare la piadina senza lievito

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se durante un vostro soggiorno sulla riviera romagnola avete assaggiato la piadina, potete prepararla anche in casa a crearla senza l'aggiunta di lievito. Si tratta quindi di un lavoro semplice per poi farcirla secondo le tradizionali usanze romagnole, oppure in base alla vostra creatività e gusto. Per ottimizzare il risultato non vi resta quindi che leggere i passi successivi di questa guida per sapere come procedere.

26

Occorrente

  • 300 gr di farina.
  • 280 ml di acqua.
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva.
  • Sale q.b.
  • Pepe nero (facoltativo).
  • Farciture a piacere.
36

Il primo passo per preparare la vostra piadina senza lievito consiste nel versare dell'acqua in una terrina, dopodichè aggiungete un filo di olio, un pizzico di sale e poi amalgamate il tutto. Per un tocco di sapore in più potete anche inserire un pizzico di pepe nero macinato. Adesso mescolate bene fino ad ottenere una pastella piuttosto fluida. Per ammorbidire il composto, qualora fosse troppo denso, vi basterà aggiungere soltanto dell'altra acqua. Fatto ciò, la pastella ottenuta la lasciate riposare per alcuni minuti.

46

Nel frattempo fate scaldare una padella dal fondo basso, e per verificare il giusto grado di calore, prima di versare il vostro composto, fate la prova con poche gocce di acqua. Nel caso evaporino velocemente, allora potete procedere alla cottura delle piadine senza lievito. Per ottenerle della giusta consistenza e diametro, procedete quindi riempiendo un mestolo di pastella di dimensioni ridotte, e versatela sul fondo caldo della padella. A questo punto fate ruotare la padella distribuendo la pastella su tutta la superficie calda. Aspettate poi qualche istante, finché i bordi della piadina non si staccheranno dal fondo. Adesso giratela per cuocerla anche dall'altro lato. Proseguite poi con la cottura della pastella fino al suo esaurimento. Un piccolo, ma importante, segreto è di sovrapporre le piadine l'una sull'altra subito dopo la cottura. In questo modo si manterranno ben calde e grazie al vapore, non tenderanno ad asciugarsi. Adesso completata la cottura, non vi resta che farcirle.

Continua la lettura
56

Per questa fase finale della preparazione delle piadine senza lievito, potete optare per la versione classica ovvero con rucola e formaggio fuso, o anche con dello stracchino. In alternativa potete aggiungere dei pomodorini e della mozzarella, o ancora farcire la piadina con del tonno insieme a dell'insalata verde, a cipolle, olive nere e formaggio dolce o piccante tagliato a cubetti. Infine piegatele in due nella caratteristica forma a mezza luna, e gustatele proprio come avete fatto durante il vostro soggiorno nella splendida riviera romagnola.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare il pane senza lievito

Se siete intolleranti al lievito o avete problemi di digestione ma non riuscite proprio a fare a meno del pane, provate a farlo azzimo utilizzando la ricetta che sarà spiegata di seguito. In questo modo vedrete che il pane riuscirà a gonfiarsi ugualmente...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza con il lievito madre

La pizza è uno dei piatti simbolo dell'Italia. È molto gradita da grandi e piccini, sia consumata calda che fredda. Sicuramente la più gustosa è quella cotta in forno a legna, ma anche cucinandola nel forno di casa possiamo ottenere un'ottima pizza....
Pizze e Focacce

Ricetta: piadina fatta in casa con salmone, stracchino e rucola

Spesso si va di fretta e non si sa cosa cucinare, soprattutto la sera per cena. Spesso, poi, è difficile conciliare i gusti e le esigenze di tutti. Una ricetta piuttosto veloce da preparare e che sicuramente concilierà le esigenze di tutti è la piadina...
Pizze e Focacce

Come condire una piadina

La piadina è una pietanza tipica romagnola. Si tratta di una sfoglia di forma rotonda che si ottiene dall'impasto di precisi ingredienti: farina di grano, strutto (oppure olio extravergine d'oliva), lievito (o bicarbonato di sodio), sale ed acqua. Tradizionalmente,...
Pizze e Focacce

3 ricette senza lievito: come preparare gli impasti

Ecco una nuova guida, che vuole proporre a tutti i nostri cari lettori e lettrici, una serie di ricette ed in particolar modo 3, attraverso il cui aiuto poter realizzare in cucina, delle pietanze senza l'utilizzo del lievito.Non tutte le persone hanno...
Pizze e Focacce

Come preparare delle pizze fritte con lievito istantaneo

La pizza è uno dei piatti principali della cucina italiana. Nasce nel lontano XIX secolo a Napoli ma nel corso degli anni ha avuto una diffusione fino a toccare anche le parti più remote del pianeta. È infatti quasi impossibile recarsi in una qualsiasi...
Pizze e Focacce

Ricetta: piadina con mortadella, pera e gorgonzola

All'interno di questa guida andremo a parlare di cucina. Lo faremo, in questo caso specifico, per illustrare una ricetta inerente all'elemento base della piadina. Andremo a ripercorrere tutta la preparazione della piadina con mortadella, pera e gorgonzola....
Pizze e Focacce

Piadina di ceci con ripieno vegetariano

La piadina è una specialità romagnola preparata con la farina di frumento. Ma è possibile variare l'impasto utilizzando quella di ceci. In questo modo otterrete una versione diversa, ma altrettanto ottima. Inoltre è perfetta per realizzare svariate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.