Come preparare la pizza parigina

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La pizza è un pasta di pane coperta da altri ingredienti, come pomodori, formaggio, funghi, origano, ecc. Che viene cotta al forno. È una specialità napoletana molto diffusa in tutto il mondo. La pizza parigina è una ricetta molto particolare in quanto abbina due tipi di impasto: la pasta di pane e la pasta sfoglia. Questa pizza è l'ideale per uno spuntino veloce o per la merenda dei ragazzi, è gustosa e si può fare anche in casa. Questo tutorial dà dei consigli su come preparare la pizza parigina.

25

Occorrente

  • Pasta di pane
  • Pasta sfoglia
  • Prosciutto cotto
  • Provola
  • Pomodori pelati
  • Uovo
  • Panna liquida
35

Questo tipo di pizza ha uno strato inferiore di pasta di pane. Per preparare l'impasto prendiamo una spianatoia di legno e mettiamo 300 gr di farina 00, disposta a fontana, versiamo 150 ml di acqua tiepida e sciogliamo 15 gr. Di lievito di birra. Versiamo tutto all'interno di un recipiente e lavoriamo l'impasto incorporando la farina poco alla volta, senza far uscire la parte liquida dai bordi. Poi, lavoriamo ancora fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo che lasciamo lievitare per qualche ora, in un ambiente caldo. Il tempo di lievitazione dipende dalla stagione, l'impasto comunque deve raddoppiare il volume.

45

Nel frattempo prepariamo la pasta sfoglia, la possiamo fare in casa oppure acquistarla già pronta. Nel secondo caso è importante comprarla delle dimensioni della teglia che usiamo; in commercio la pasta sfoglia è o di forma rettangolare o rotonda. Quando è ultimata la lievitazione della pasta di pane siamo pronti per preparare la pizza parigina. Dobbiamo prendere una teglia e rivestirla con la carta forno; in alternativa possiamo ungerla con dell'olio o del burro, facendo attenzione a passare bene anche i bordi. Adesso stendiamo la pasta di pane sul fondo ad uno spessore di circa 1 cm., prendiamo dei pomodori pelati e li passiamo al minipimer. Poi, utilizzando un cucchiaio, stendiamo uno strato sottile di pomodoro sulla pasta di pane.

Continua la lettura
55

Aggiungiamo delle fettine di prosciutto cotto che mettiamo sopra lo strato di pomodoro. Bisogna disporle uniformemente in modo che il ripieno sia uguale in ogni fetta. Prendiamo, poi, della provola, meglio se bianca, la tagliamo a fettine e la disponiamo sul prosciutto. A questo punto il ripieno è pronto; bisogna prendere la pasta sfoglia e ricoprire la pizza, facendo attenzione a farla aderire bene lungo i bordi. Adesso prendiamo un tuorlo d'uovo e 4 cucchiai di panna liquida, li sbattiamo per qualche minuto con la forchetta e con un pennellino li stendiamo sulla pasta sfoglia. Inforniamo per 15/20 minuti a 170 gradi, togliamo la pizza dal forno e la serviamo tiepida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: bigné alla parigina

La pasta per Bigné è una preparazione estremamente versatile, ha un gusto neutro al palato ed è quindi adatta per ripieni sia dolci che salati. La ricetta di questa lista è molto semplice da realizzare, richiede un tempo di preparzione totale (Bigné...
Antipasti

Torta salata con zucchine e gorgonzola

Le torte salate sono un'ottima ricetta per quando non si sa proprio cosa cucinare e si ha poco tempo. Per una cena veloce, un aperitivo con gli amici, basta realizzare una torta salata per mettere tutti d'accordo. In più sono davvero facili da trasportare,...
Dolci

Come fare una pizza con i marshmallow

Dopo la pizza alla nutella, è stata introdotta nei menù delle pizzerie giapponesi una pizza alquanto bizzarra per gli accostamenti degli ingredienti. L'idea è nata in una famosa catena di ristorazione americana, con una pasticceria locale che ha...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza ai peperoni

Per ottenere un'ottima pizza saporita deve essere preparata con una pasta lavorata con estrema cura, inoltre, deve essere ben lievitata e deve avere uno spessore di all'incirca mezzo centimetro. Per preparare la pizza ai peperoni si possono usare quattro...
Pizze e Focacce

5 consigli per fare un'ottima pizza

La pizza, nella sua semplicità, racchiude tutta la passione partenopea. Fragrante e profumata, è l'alimento più amato e conosciuto nel mondo, vero e proprio simbolo del made in Italy. Pochi ingredienti, e qualche prezioso segreto, danno vita ad una...
Pizze e Focacce

10 errori che si commettono preparando la pizza

La pizza è sicuramente il fiore all'occhiello della gastronomia italiana. Una ricetta semplice, ma amata moltissimo anche all'estero e spesso "rubata"! La pizza però, nella sua semplicità, ha bisogno di essere preparata seguendo qualche regola d'ora...
Pizze e Focacce

5 errori da non fare nella preparazione della pizza

È l'alimento più buono per eccellenza, quello per cui siamo conosciuti in tutto il mondo. È il cibo che dà più soddisfazione in assoluto, quello per cui ci viene davvero la cosiddetta "acquolina in bocca". Non possiamo farne a meno e almeno una volta...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla cicoria

La pizza, si sa, da sempre è amata dagli italiani e in Italia siamo amanti e specialisti della pizza. In molte pizzerie non esiste più solo la classica pizza alla napoletana o la classica pizza margherita ma molte altre varianti. Ormai si fa la pizza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.