Come preparare la polenta affogata nella salsa di vino

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La polenta affogata nella salsa di vino è una golosa specialità che può essere gustata con carni rosse brasate o con carni bianche in umido. È la pietanza ideale per riscaldare i primi freddi invernali durante le serate trascorse in famiglia. Questa polenta deve essere proposta ben calda assieme a un ottimo vino rosso ben strutturato. Se avete tutti gli ingredienti a portata di mano mettetevi subito ai fornelli. Seguendo punto per punto le indicazioni qui riportate, non vi risulterà difficile comprendere come preparare una golosa polenta affogata nella salsa di vino rosso.

25

Occorrente

  • 250 g di farina di mais
  • 1/2 l di vino rosso
  • 25 g di fecola di patate
  • 300 g di borlotti secchi
  • una carota
  • un porro
  • alloro
  • brodo vegetale
  • un limone non trattato
  • chiodi di garofano
  • cannella
  • un cucchiaino di zucchero
  • 30 g di burro
  • sale
  • pepe
35

La sera precedente mettete a bagno in acqua tiepida i fagioli affinché ammollino bene. Il giorno seguente colateli e metteteli in una casseruola con il fondo spesso. Aggiungete il porro e la carota puliti e tagliati a pezzetti, un paio di foglie di alloro e ricoprite il tutto con acqua fredda. Trasferite il tegame sul fuoco a fiamma moderata e, non appena l’acqua inizierà a bollire, abbassate la fiamma e proseguite la cottura a pentola coperta per almeno cinquanta minuti.

45

Prelevate dalla casseruola metà del porro e della carota e metteteli da parte. Frullate tutto il reso con un mixer a immersione fino a ottenere una crema omogenea. Aggiungete un litro d’acqua e portate il tutto a ebollizione. Versate dentro questo preparato la farina di mais a pioggia mescolando continuamente con una frusta. Proseguite la cottura della polenta a fiamma dolce mescolando con un cucchiaio di legno.
Versate il vino in un tegame e fatelo scaldare bene sul fuoco per far evaporare tutto il contenuto alcolico. Sciogliete la fecola in mezzo bicchiere d’acqua e poi versate quanto ottenuto nel tegame assieme al vino mescolando rapidamente con una frusta.

Continua la lettura
55

Aggiungete il burro, poca cannella, un paio di chiodi di garofano e la scorza grattugiata finemente del limone. Mescolate e poi insaporite con una generosa macinata di pepe e un pizzico di sale.
Suddividete la polenta cotta in quattro ciotole individuali. Irroratela con il vino denso aromatizzato alle spezie e poi decoratela con i pezzetti di porro e carote che avevate precedentemente messo da parte.
La polenta affogata nella salsa al vino è ottima da gustare calda magari assieme a carni bianche o rosse cotte alla brace oppure in umido a seconda dei personali gusti. Se volete rendere ancora più gustosa la vostra polenta, invece di adoperare farina di mais raffinata, adoperate quella integrale e il successo sarà assicurato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare i canederli di polenta ripieni di formaggio

Se siete alla ricerca di un gustoso piatto autunnale da servire in tavola durante la prossima cena in famiglia, ecco a voi i canederli di polenta ripieni di formaggio. Questa specialità è adatta per scaldare le serate più fredde ed è ottima gustata...
Primi Piatti

Come preparare la polenta agli spinaci con mozzarella

Se desiderate presentare in tavola un piatto unico tipicamente invernale, ecco a voi la polenta agli spinaci con mozzarella. Si tratta di una preparazione abbastanza semplice da realizzare che piace sempre a tutti. E’ ottima da gustare assieme a un...
Primi Piatti

Come preparare la polenta in carrozza

La polenta è una preparazione ottenuta dalla cottura prolungata in acqua bollente della farina di cereali. È una ricetta povera, ma non per questo priva di proprietà nutritive; si accompagna molto bene a piatti, come le carni in umido, il cui sugo...
Primi Piatti

Come preparare la polenta con zucca e pancetta

Con l'arrivo dell'inverno, cercheremo sicuramente, di scaldarci in svariatissimi modi. C'è chi adora stare sotto le coperta, a vedere un magari un film in televisione. Altri adorano farsi della gustosissima cioccolata calda, oppure del te'. Ma oggi,...
Primi Piatti

Come preparare la polenta con verdure grigliate

Per riscaldare le serate autunnali non c'è niente di meglio che preparare una gustosa polenta con verdure grigliate. Si tratta di un ottimo piatto che può essere presentato in tavola anche quando si hanno ospiti celiaci oppure vegani. Questa specialità...
Primi Piatti

Come preparare la polenta taragna

Con l'arrivo del freddo un buon piatto di polenta è un toccasana da non sottovalutare. In particolare la polenta taragna è una specialità valtellinese e non solo. Il perfetto connubio tra la farina di mais e il grano saraceno. Il condimento più conosciuto...
Primi Piatti

Come preparare la polenta pasticciata

La polenta è un alimento sano e nutriente, un piatto considerato "povero" ma, al contempo, gustoso, molto versatile e che si presta a tantissime ricette diverse. In un'epoca in cui si è tornati alla ricerca dei piatti genuini, possiamo dire che la polenta...
Primi Piatti

Come preparare la polenta alla valdostana

La polenta, come ben sappiamo, si prepara con acqua e farina: è un piatto molto conosciuto e preparato nelle regioni del nord Italia ma, ormai, è diventata famosa in tutto il mondo. Può essere condita con varie salse o accompagnare pietanze a base...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.