Come preparare la polenta con zucca e pancetta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Con l'arrivo dell'inverno, cercheremo sicuramente, di scaldarci in svariatissimi modi. C'è chi adora stare sotto le coperta, a vedere un magari un film in televisione. Altri adorano farsi della gustosissima cioccolata calda, oppure del te'. Ma oggi, in particolar modo, parleremo di un piatto tipico del nord Italia. Questa pietanza, ha un'origine antichissima. Difatti, la polenta, ha origine in Italia, attorno al quindicesimo secolo dopo Cristo. Questa si dice, fosse appunto il mangiare dei "poveri", poiché chiunque, poteva comprare almeno un piatto al giorno. La polenta, ha una caratteristica principale, che la contraddistingue da moltissimi primi piatti. Infatti è possibile cucinarla, assieme ad un'enorme quantità di contorni, che può essere un buon sugo di carne, o con uno squisitissimo coniglio in umido e così via. Ma oggi, in particolar modo, ci concentreremo sulla polenta con la zucca e la pancetta. Quindi, attraverso questa semplicissima guida, che sarà composta principalmente, soltanto da alcuni passaggi, molto completi. Vi spiegheremo in maniera molto dettagliata, come preparare la polenta con zucca e pancetta.

25

Occorrente

  • 400 g di zucca
  • 1 scalogno
  • olio extravergine di oliva
  • 50 ml di vino bianco secco
  • 200 ml di Brodo vegetale
  • 250 g di pancetta
35

Quindi, per prima cosa, dopo aver ottenuto tutti gli ingredienti, dovremo cominciare a pulire la nostra zucca, e lo scalogno. Una volta ottenuta la zucca a cubetti, e lo scalogno tagliato in maniera molto sottile, potremo preparare una padella, con un filo d'olio sopra. Questa ci servirà per far dorare, la nostra zucca e lo scalogno assieme. Successivamente, potremo versare il vino bianco che abbiamo comprato in precedenza. Facciamo insaporire per bene il tutto, e ad aggiungiamo un cucchiaio del brodo vegetale che avremo preparato in precedenza.

45

Arrivati a questo punto, faremo cuocere il tutto, a fiamma molto bassa. Dovremo fare moltissima attenzione, a non far asciugare troppo l'impasto. Una volta cotta, frulleremo tutto dentro un normalissimo frullatore. È consigliabile, frullare per bene, senza lasciare grumi più duri. Successivamente, non ci resterà altro che preparare la pancetta. Quindi, facciamo soffriggere la pancetta, con un pizzico d'olio, fino a farla diventare molto croccante e saporita. Non ci resta altro che unire la zucca alla nostra pancetta.

Continua la lettura
55

L'ultimo passo che dovremo fare, è semplicemente la cottura della nostra polenta. Quindi, riempiamo il nostro paiolo d'acqua, e cominciamo a versare la nostra polenta, poco alla volta. Dopo di che dovremo soltanto attendere che cominci a bollire. A questo punto la potremo servire nei piatti, con in aggiunta, la nostra zucca e la pancetta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: mezze maniche zucca e pancetta

Quando arriva la stagione autunnale si vedono nei piatti l'utilizzo di tanti prodotti tipici, come la zucca, di importante ricorrenza tra il mese di ottobre e quello di novembre. Se si vuole preparare qualche interessante ricetta con questo ingrediente...
Primi Piatti

Risotto alla zucca con robiola e pancetta

Se esiste un alimento che può essere preparato in tantissimi modi differenti, questo è il riso. Uno dei metodi più efficaci per cucinare questo alimento è usando ingredienti semplici, ma al contempo saporiti ed economici. Ecco qui che saltano fuori...
Primi Piatti

Ricetta: risotto zucca e pancetta

Questa guida ha l'obiettivo di dare degli utili consigli su come preparare la ricetta risotto con zucca e pancetta. La zucca è ricca di fibre, minerali e vitamine ed ha anche un'elevata percentuale di acqua per cui è molto indicata per le ricette come...
Primi Piatti

Zuppa di zucca con porcini e pancetta

Se amate i sapori decisi e volete realizzare una serata all'insegna del gusto, questa ricetta fa al caso vostro. Nei prossimi passi, troverete il procedimento per fare la zuppa di zucca con porcini e pancetta. Si tratta di un piatto molto gustoso e delicato...
Primi Piatti

Ricetta: pasta ai fiori di zucca e pancetta

I fiori di zucca si utilizzano spesso nell'ambito della cucina italiana. Si trovano sulle zucche e sulle zucchine e li si riconosce per i loro colori decisamente coreografici in giallo e arancio. Sono di forma allungata ed all'interno contengono un grosso...
Primi Piatti

Come preparare la polenta in carrozza

La polenta è una preparazione ottenuta dalla cottura prolungata in acqua bollente della farina di cereali. È una ricetta povera, ma non per questo priva di proprietà nutritive; si accompagna molto bene a piatti, come le carni in umido, il cui sugo...
Primi Piatti

Come preparare la polenta taragna

Con l'arrivo del freddo un buon piatto di polenta è un toccasana da non sottovalutare. In particolare la polenta taragna è una specialità valtellinese e non solo. Il perfetto connubio tra la farina di mais e il grano saraceno. Il condimento più conosciuto...
Primi Piatti

Come preparare la polenta pasticciata

La polenta è un alimento sano e nutriente, un piatto considerato "povero" ma, al contempo, gustoso, molto versatile e che si presta a tantissime ricette diverse. In un'epoca in cui si è tornati alla ricerca dei piatti genuini, possiamo dire che la polenta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.