Come preparare la polenta dolce

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

La polenta è uno tra i tanti piatti tipici del Trentino Alto Adige, anche se poi largamente conosciuto in tutto il nord Italia. Ne esistono diverse varianti, adatte a tutti i palati. Lo scopo della guida è come preparare la polenta dolce. Essa è un vero e proprio dessert e può essere gustato in ogni periodo dell'anno. È una ricetta facilmente realizzabile, molto sfiziosa. Vediamo insieme come prepararla in due maniere diverse.

29

Occorrente

  • 200 gr. di farina di mais.
  • Acqua.
  • Noci.
  • Miele.
  • Farina di castagne.
  • Uvetta.
39

Polenta con castagne

La prima ricetta per la polenta dolce è realizzata con le castagne.
Prendete una pentola e versate dell'acqua che farete cuocere fino a ebollizione. Dopodiché aggiungete gradualmente la farina di castagne, ricordandovi di mescolare con un cucchiaio di legno per evitare la formazione di grumi. Mescolate tutto il composto e cuocete per 40 minuti.
Trascorso questo tempo, la polenta è cotta e può essere versata in una zuppiera precedentemente bagnata con dell'acqua molto fredda.

49

Servire la polenta

La polenta deve essere servita ben calda, direttamente negli appositi contenitori o, per chi lo preferisce, versata su una spianatoia. In quest'ultimo caso sarà necessario affettarla. Si può affiancare ad altri alimenti oppure può fare da protagonista prendendo il posto di una vera e propria portata.

Continua la lettura
59

Polenta con noci

La seconda ricetta di polenta prevede l'utilizzo delle noci utilizzando questa volta la farina di mais. Prima di tutto bisogna far bollire l'acqua in una pentola. Come la ricetta precedente, sarà necessario aggiungere gradualmente la polenta mescolando onde evitare la formazione di grumi. È consigliabile macinarla poiché in questo modo risulterà più dolce. Potete aiutarvi mediante l'uso di una frusta elettrica in modo da amalgamare per bene il tutto.

69

Cottura della polenta

Quando il composto sarà ben amalgamato e non presenterà grumi, bisogna aggiungere il sale. Dopodiché fate cuocere la polenta per circa 40 minuti. Spegnete la fiamma e aggiungete l'uvetta. Le noci devono essere tritate, aggiungete il miele e mescolate insieme alla polenta.

79

Cottura in forno

Prendete adesso una teglia ben oleata. Versate la polenta all'interno di essa, nel frattempo fate riscaldare il forno a 180°. Infornate il tutto per circa 10 minuti. Una volta che il composto è cotto, si può togliere dal forno e servire nella maniera che si ritiene più opportuno.

89

Servire la polenta

Finalmente è possibile servire la polenta in tavola, ben calda. La scelta dell'una o dell'altra può variare in base agli ingredienti a disposizione oppure dei propri gusti. La preparazione è molto semplice e si potrà essere certi del suo buon risultato finale nel momento in cui verrà gustata dai propri commensali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: torta polenta

La Torta Polenta è una ricetta tipica della zona di Caorle, un paese della provincia di Venezia che si affaccia sulla Laguna, nei pressi di Jesolo. In realtà, per la preparazione di questo dolce, la farina di mais, che è l'ingrediente base della polenta,...
Dolci

Come preparare un dolce senza farina e uova

Siamo ben felici di proporre una guida, attraverso il cui aiuto, poter essere in grado di imparare come e cosa fare per preparare con gusto e stile, un buonissimo dolce che sia senza farina ed anche senza uova. Proveremo insieme a preparare un dolce fuori...
Dolci

Come preparare il dolce soffice di prugne in terrina

Il dolce soffice di prugne in terrina è un perfetto dessert da servire a fine pasto magari accompagnandolo con una crema inglese o con panna montata. È molto semplice da preparare e, per ottenere un eccellente risultato finale, è necessario scegliere...
Dolci

Come preparare un dolce dell'ultimo minuto

Se stiamo aspettando degli ospiti a cena e ci accorgiamo che manca il dolce, nulla è meglio del preparare un dolce semplice e soprattutto veloce che possa stupire i nostri ospiti. Per preparare il dolce dell'ultiimo minuto, il suggerimento è comunque...
Dolci

Come preparare il pan dolce al mais con uvetta

In occasione delle festività possiamo cimentarci a realizzare delle nuove deliziose ricette. In particolar modo non possono mancare i dessert o delle speciali merendine, per rendere felici grandi e piccoli. Con questa semplice ricetta potremo preparare...
Dolci

Come preparare il migliaccio dolce con gli spaghetti

La cucina italiana viene invidiata da tutto il mondo, grazie alla propria varietà di sapori. Dagli antipasti fino ai dolci esistono svariate ricette culinarie provenienti da qualsiasi angolo del nostro Paese. Un piatto comune a tutte le Regioni italiane...
Dolci

Come preparare un dolce tipico casertano: La pigna

Per acquisire una buona manualità ai fornelli, è assolutamente necessario frequentare l'istituto alberghiero. Conseguito il diploma di scuola media superiore, viene consigliato di fare gavetta nei ristoranti o seguire almeno un importante corso di cucina....
Dolci

Come preparare il dolce di San Martino

In Italia, le feste tradizionali sono numerose e spesso legate alle singole regioni o città. Quella di San Martino è una festa tipica di Venezia: l'undici novembre i bambini girano per le calli della città armati di coperchi e pentole per chiedere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.