Come preparare la quiche di farro con bietole e feta greca

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se hai in programma una gita fuori porta e non hai idea di cosa preparare per l'occasione questa è la guida che fa per te. Una torta salata che racchiude un cuore di verdura e formaggio è l'ideale per un pic nic assieme ad amici e familiari. Equilibrata sotto il profilo nutrizionale è adatta anche ai bambini grazie alla presenza di bietole e feta greca dal sapore delicato. La presenza di farina di farro nella preparazione della pasta base la rende inadatta al consumo da persone affette da celiachia. Qualora tra i tuoi commensali ci fossero celiaci puoi sostituire la farina di farro con farina di grano saraceno per permettere loro di assaporare questa gustosa torta salata. Se leggerai questa guida ti spiegherò in maniera semplice e chiara come preparare la quiche di farro con bietole e feta greca.

26

Occorrente

  • Dosi per 6 persone: 1 kg di bietole, 2 uova, 250 grammi di farina di farro, 300 grammi di feta greca, olio extravergine di oliva, pepe nero qb, noce moscata qb, acqua calda, sale fino
36

Prima di iniziare a realizzare la tua ricetta prepara su un piano di lavoro dinnanzi a te tutti gli ingredienti necessari per la realizzazione della stessa. Per preparare la base di pasta metti in una ciotola di medie dimensioni la farina di farro ed un pizzico di sale fino poi aggiungi 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e mescola il tutto con dell'acqua calda per facilitare le operazioni di impasto. Forma una palla poi mettila in un contenitore e coprila con un canovaccio asciutto e pulito.

46

Lava accuratamente sotto il getto dell'acqua fredda le bietole al fine di togliere eventuali residui di terra. Metti sul fornello una pentola di medie dimensioni riempita di acqua. A bollore raggiunto aggiungi il sale ed unisci le bietole. Falle lessare per alcuni minuti poi toglile dall'acqua, strizzale e tagliale finemente.

Continua la lettura
56

In una ciotola di medie dimensioni metti le bietole tritate, la feta sbriciolata, le uova, il pepe nero e la noce moscata. Mescola con cura il composto al fine di permettere agli ingredienti di amalgamarsi correttamente tra loro. Se necessario aggiusta di sale. Stendi la base di farina di farro con un mattarello dandole la forma di rettangolo. Trasferiscila poi in una pirofila rettangolare foderata con carta forno al fine di evitare che la pasta si attacchi al fondo. Versa il composto precedentemente ottenuto e poni la pirofila sulla leccarda del forno a 180 gradi per circa 20 minuti se hai il forno ventilato oppure 25 minuti se hai il forno statico. La quiche di farro con bietole e feta greca può essere consumata sia tiepida sia fredda senza tuttavia perdere il suo gusto.  

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Può essere gustata sia tiepida sia fredda

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come fare una minestra di farro e bietole

Durante i mesi invernali il principale problema è quello di riuscire a scaldarsi in qualsiasi modo. Uno dei modi migliori è senza dubbio quello di preparare qualche buona minestra calda. Esistono moltissime ricette per delle buone minestre, una delle...
Consigli di Cucina

10 utilizzi della feta greca

La feta greca è un formaggio semimolle caratteristico della Grecia, dal colore bianco candido. Una volta fatte le forme di feta, si fanno riposare in salamoia per qualche mese. Ciò spiega il suo sapore delicatamente salato. Ha una consistenza friabile...
Consigli di Cucina

Come fare un'insalata di farro e orzo estiva

Se volete un'idea originale ed innovativa per mangiare l'insalata e mantenervi sempre in linea, questa guida è proprio quello che fa per voi. Ormai le insalate non solo più quelle "classiche e "tradizionali", a base di lattuga o altre varietà di verdure...
Consigli di Cucina

Come cucinare le bietole rosse

Le bietole rosse sono dei tuberi dall'inconfondibile colore rosso, le quali oltre ad avere tantissime proprietà benefiche per il nostro organismo, sono anche molto dolci. In cucina sono parecchio versatili, e si possono cucinare in svariati modi. Possono...
Primi Piatti

Ricetta: farro con lenticchie e pomodorini

Amarci vuol dire saperci prendere cura di noi stessi, anche a tavola! Mangiare sano è infatti uno dei primi passi fondamentali per alimentare in modo corretto e sano il nostro corpo. Questo ovviamente non vuole dire doversi privare del piacere della...
Primi Piatti

Insalata di farro: i migliori condimenti

Quando arriva l'estate si ha sempre voglia di cibi leggeri, freschi e gustosi. Certo, per gli amanti della pasta è difficile rinunciare ai primi piatti, ma questi possono essere sostituiti con delle insalate nutrienti e ricche di ingredienti sfiziosi....
Primi Piatti

5 modi di condire le insalate di cereali

I cereali, appartengono alla famiglia delle graminacee e derivano dalla lavorazione dei frutti dei cariossidi delle piante. Esistono tantissime specie di cereali e molto probabilmente sono i primi vegetali di cui si è tentata la coltivazione. I cereali,...
Consigli di Cucina

Insalate di cereali: 5 ricette

Le insalate sono il piatto tipico per chi vuole mantenersi in forma, seguire una dieta e allo stesso tempo gustare qualcosa di fresco e saporito. Un buon piatto di insalata, se ben accompagnato dai giusti ingredienti, può sostituire un piatto completo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.