Come preparare la quinoa con zucca arrosto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se volete proporre in tavola un piatto insolito ma decisamente genuino, ecco a voi la quinoa con zucca arrosto. Si tratta di una specialità completamente priva di glutine e può essere consumata anche da chi segue una dieta vegana in quanto non contiene proteine di origine animale. È abbastanza semplice da preparare e solitamente piace sempre a tutti. Se avete tutti gli ingredienti indicati, mettetevi il grembiule e iniziate a realizzare questo piatto sano ma gustoso. Leggendo la guida qui riportata non vi risulterà difficile comprendere come preparare una gustosa quinoa con zucca arrosto.

25

Occorrente

  • 200 g di quinoa
  • 600 g di zucca
  • un mazzetto di timo
  • uno spicchio d'aglio
  • un cucchiaino di miele
  • olio extravergine d'oliva
  • sle
  • pepe
35

La migliore varietà di zucca per preparare questo piatto la Hokkaido giapponese ma se non riuscite a reperirla, optate per una zucca che abbia la buccia molto sottile. Dovendo poi cucinarla con la buccia, acquistatela solo se proviene da una coltivazione biologica.
Per prima cosa lavate accuratamente la zucca poi dividetela a metà e togliete tutti i semi. Tagliatela a spicchi senza sbucciarla e disponetela sopra una placca da forno leggermente unta con olio extravergine d'oliva.
Versate poi sopra le fette di zucca in filo d'olio, il miele e poi insaporite con un pizzico di sale e una generosa macinata di pepe. Se il miele risulta troppo denso, fatelo scaldare rapidamente a bagnomaria prima di adoperarlo.

45

Accendete il forno impostandolo sui 180°C. Appena avrà raggiunto la temperatura indicata, infornate la zucca dopo aver aggiunto nella teglia anche il timo e l'aglio finemente sminuzzato. Lasciate cuocere per circa 30 minuti o fino a quando la superficie non apparirà bella dorata. Intanto versate la quinoa in un colino a maglie strette e lavatela sotto il getto diretto della fontana. Lessatela in acqua salata secondo le modalità indicate sulla confezione. Dopo circa venti minuti sarà cotta al punto giusta. Scolatela e versatela in una terrina. Conditela con olio extravergine d'oliva e mescolate bene. Assaggiatela e se dovesse essere poco saporita aggiungete ancora un pizzico di sale.

Continua la lettura
55

A questo punto non vi rimane altro da fare che presentare in tavola la vostra specialità sistemando sulla superficie della quinoa le fette di zucca cotte in forno ancora calde. Questo piatto è ottimo da gustare sia durante la stagione autunnale che in inverno. Abbinatelo a un secondo piatto a base di verdure miste stufate o di carne per chi non segue la dieta vegana e il successo sarà assicurato. Il vino migliore per gustare al meglio la quinoa con zucca arrosto è quello rosso non troppo strutturato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare i fusilli di quinoa con crema di zucchine

La quinoa è un'erba che tuttavia viene classificata come cerale, vista la quantità di amido che contiene. Dalla macinazione dei suoi semi si ottiene una farina che viene impiegata nella produzione di pasta. La pasta di quinoa, offre una serie di vantaggi...
Primi Piatti

Come preparare un ragù di quinoa

La quinoa è una pianta priva di glutine, di recente utilizzata per la preparazione di piatti vegani o per celiaci. Essendo ricca di proteine e vitamine, è molto nutriente ed energizzante. È, di fatto, un alimento utile per tutte le persone che sono...
Primi Piatti

Come preparare la quinoa tricolore

Mangiare è la passione di moltissime persone che ogni giorno vogliono approfondire la conoscenza di nuove pietanze e sapori. Alcune ricetti sono facili da preparare, altre richiedono un po' più di tempo, ed esistono ricette per ogni stagione.Con l'arrivo...
Primi Piatti

Come preparare la quinoa con verdure croccanti

Se siete alla ricerca di un primo piatto insolito, leggero e gustoso, ecco a voi la quinoa con verdure croccanti. È una specialità che possono gustare tutti: dai vegani agli intolleranti al lattosio e al glutine. Ha un sapore fresco ed è facilmente...
Primi Piatti

Come preparare gli involtini di arrosto alle patate

La ricetta che andrò a presentarvi oggi è davvero molto semplice da realizzare. Si tratta della preparazione degli involtini di arrosto alle patate. Come da titolo avete già capito che l'ingrediente principale è proprio la patata. Questo tanto caro...
Primi Piatti

Come preparare polpette di quinoa con verdure

C'è poco da fare in cucina ci si può davvero sbizzarrire con le infinite ricette che si possono trovare. Inoltre da un bel po' di anni ci sono anche i programmi di cucina che danno un grosso aiuto alle tante persone che vogliono cimentarsi ai fornelli...
Primi Piatti

Come preparare gli involtini di verza con quinoa, funghi e tofu

Gli involtini di verza cotti al forno sono un piatto tradizionale molto ricco e gustoso. Generalmente vengono preparati con la carne e il formaggio, poi arricchiti con delle verdure. Se vogliamo però possiamo prepararne anche una versione vegana, con...
Primi Piatti

Come preparare le crema di fiori di zucca

I fiori di zucca sono un alimento buonissimo. Ripieni, fritti, in insalata o cucinati al forno i fiori di zucca sono bellissimi da vedere e golosissimi da mangiare. Inoltre i fiori di zucca sono anche ricchi di vitamine e sostanze nutritive sane ed utili...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.