Come preparare la salsa chimichurri

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare la salsa chimichurri
17

Introduzione

L'Argentina, notoriamente, è la patria dell'asado (l'arrosto), del chorizo (un insaccato) e della bistecca ai ferri. Se siete dei carnivori e adorate preparare succulenti barbecue in giardino, avete l'obbligo tassativo di provare a condire la vostra carne con la deliziosa salsa Chimichurri. Si tratta di una salsa verde utilizzata sovente anche nella marinatura delle preparazioni. È originaria dell'Argentina e dell'Uruguay, ma si è ormai diffusa in gran parte del continente americano; una curiosa tradizione vuole che l'inventore della ricetta sia stato, però, un soldato irlandese di nome Jimmy McCurry, il cui nome fu poi lentamente storpiato nella dicitura attuale. Vediamo quindi come preparare la salsa Chimichurri.

27

Occorrente

  • Un mazzetto di prezzemolo
  • un peperoncino verde piccante
  • due o tre spicchi d'aglio
  • due foglie d'alloro
  • sale
  • pepe
  • olio
  • basilico
  • origano
  • cucchiaino da caffè (facoltativo)
  • paprika dolce (facoltativo)
37

Innanzitutto, prima di avventurarvi nella preparazione della salsa, accertatevi di disporre di tutto l'occorrente necessario: dovrete procurarvi un mazzetto di prezzemolo, un peperoncino verde abbastanza piccante, due o tre spicchi d'aglio, due foglie d'alloro, sale, pepe, olio, qualche fogliolina di basilico, e per finire origano e paprica soltanto se volete. La prima operazione da compiere, consiste nel tritare l'aglio molto finemente, dopodiché fate lo stesso col prezzemolo, l'alloro, il basilico ed il peperoncino.

47

È tassativo per i sudamericani tagliuzzare tutti gli ingredienti col coltello e non utilizzando il frullatore, perché ne pregiudicherebbe in parte il sapore tradizionale. Successivamente, aggiungete giusto un po' d'acqua, insieme a mezzo bicchiere di olio extravergine d'oliva e mezzo bicchiere di aceto di vino bianco, quindi salate e pepate quanto basta e, se preferite, un cucchiaino da caffè colmo di paprika dolce. Fatto ciò, mescolate tra di loro tutti gli ingredienti. Prima di assaporare la vostra salsa Chimichurri, dovrete aspettare giusto qualche giorno, in modo che tutti gli ingredienti possano mescolarsi per bene.

Continua la lettura
57

È consigliato, inoltre, tenere la salsa a riposo per almeno una settimana, chiusa in un barattolo di vetro, ben pulito, in modo che si possa conservare ed enfatizzare il suo sapore. Passata una settimana, se ne avrete fatta molta, potrete anche congelarla versandolo in una vaschetta di plastica ed usarla quando il bel tempo vi permetterà di organizzare un bel barbecue. Ricordate anche di non servirla fredda, poiché essendo adagiata sulla carne, creerebbe un contrasto di temperature per niente gradevole. Se deciderete di congelarla, dovrete prelevarla almeno un paio d'ore prima e portarla a temperatura ambiente.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Esistono moltissime varianti della salsa Chimichurri, potete scegliere la vostra preferita utilizzando gli ingredienti che amate di più.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare la salsa di senape

La salsa di senape è un tipo di condimento sicuramente molto utilizzato, è anche molto amato e conosciuto ormai da centinaia e centinaia di anni. Questa salsa citata in precedenza ha anche un effetto analgesico, da sollievo, e quindi aiuta a sopportare...
Antipasti

Come preparare la salsa all'aglio con prezzemolo

La salsa all'aglio è molto diffusa come salsa soprattutto nei paesi orientali ed è usata molto come condimento per accompagnare diverse pietanze che vanno dall'antipasto al secondo. Ovviamente a questa salsa all'aglio fatta con prezzemolo è possibile...
Antipasti

Come preparare la salsa spagnola

La salsa spagnola è conosciuta anche come salsa bruna: questo secondo nome deriva dal suo colore scuro. I componenti basilari per la preparazione di questa salsa sono certamente il fondo di cottura bruno ed il roux. Il fondo di cottura bruno viene preparato...
Antipasti

Come preparare una salsa tonnata

La salsa tonnata è un condimento gustoso tipicamente estivo. Questa salsa, infatti, è essenziale per la riuscita di un buon vitello tonnato, piatto tipico della tradizione piemontese. Può essere consumata sia come antipasto, accompagnata da dei semplici...
Antipasti

Come preparare i carciofi in salsa tartara

La salsa tartara è una salsa di condimento simile alla maionese, a differenza di quest'ultima però agli ingredienti si aggiungono anche i tuorli sodi, i capperi e le erbe avendo così un sapore più intenso e deciso. Essa può essere utilizzata per...
Antipasti

Come preparare la salsa di mele e prugne

Gli arrosti di carne e le pietanze a base di pesce devono essere sempre accompagnate da un condimento oppure da una salsa, in maniera tale da esaltarne il sapore. Alcuni tipi di salsa si abbinano molto bene anche ai dolci. Attraverso i passaggi seguenti...
Antipasti

Come preparare la salsa Teriyaki

La salsa Teriyaki rappresenta una pietanza di origine orientale che viene utilizzata soprattutto per accompagnare determinati piatti a base di carne. Questa salsa può essere fatta anche a casa propria in quanto la sua preparazione risulta piuttosto facile...
Antipasti

Come preparare la salsa alle cipolle

Le cipolle sono perfette per tantissime ricette. Sono ottime da sole, in agrodolce, o come aroma per salse e sughi. La salsa di cipolle è estremamente gustosa, ottima sui crostini come sulle carni, ed è semplice da preparare. Proprio perché la realizzazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.