Come preparare la salvia fritta in pastella

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Come preparare la salvia fritta in pastella

In cucina, oltre alle salse ed ai condimenti, si utilizzano moltissimo anche le erbe aromatiche. Esse conferiscono un particolare aroma ad ogni genere di piatto. Una delle erbe aromatiche più utilizzate in cucina è la salvia che, in abbinamento al burro, sa valorizzare con semplicità un bel piatto di pasta. Oltre a ciò, le foglie di salvia possono trasformarsi in uno stuzzichino goloso prima del pasto principale. A tal proposito, nei prossimi passi di questa guida, vi spiegherò come preparare la salvia fritta in pastella e quali ingredienti usare. Questa ricetta sorprenderà molti, poiché la salvia acquisirà un sapore del tutto unico con la frittura.

27

Occorrente

  • Foglie fresche di salvia
  • 100 gr di farina tipo "00"
  • 200 ml di birra fredda
  • 1 litro di olio di arachide
  • Sale q.b.
37

Preparare la pastella

Anzitutto, potrete realizzare la pastella con l'acqua gassata o con la birra anche se, per questa specifica ricetta, sarà preferibile utilizzare quest'ultima. I lieviti della birra, infatti, permettono alla pastella di gonfiarsi leggermente, restando più voluminosa. Iniziate selezionando le foglie di salvia migliori, ossia quelle totalmente integre. Sciacquateòe con cura sotto l'acqua corrente, strofinandole con delicatezza, dopodiché poggiatele su della carta assorbente per asciugarle. Una volta fatto ciò, all'interno di una ciotola, versate le farina e la birra, quindi mescolate il tutto con una frusta.

47

Scaldare l'olio di arachide

Continuate a mescolare la pastella finché il composto non sarà omogeneo e privo di grumi. Successivamente, aggiungete un pizzico di sale per dare all'impasto un po' più di sapore. Nel frattempo, mettete a scaldare dell'abbondante olio di arachide, la cui temperatura ideale dovrà essere di 170 gradi. Per tenerla sotto controllo, potrete procurarvi un pratico termometro da cucina. Quando l'olio sarà caldo al punto giusto, immergete la salvia nella pastella, dopodiché tuffate le foglie nell'olio bollente. Assicuratevi che la pastella ricopra completamente la salvia prima di friggere.

Continua la lettura
57

Servire le foglie di salvia fritte

Inoltre, ricordate di friggerne pochi pezzi alla volta ed aspettate che la salvia giunga a doratura prima di scolarla con una schiumarola. Non appena foglie di salvia risulteranno ben dorate, raccoglietele con la schiumarola ed adagiatele sulla carta assorbente, in maniera tale da eliminare l'eccesso di olio. Ripetete il procedimento fino ad esaurire tutte le foglie di salvia. Infine, servite la salvia immediatamente dopo la cottura. La salvia fritta, come detto, costituisce un ottimo aperitivo. È ottima anche come snack croccante durante il pomeriggio. Buon appetito!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se le foglie di salvia dovessero risultare troppo insipide, potrete aggiungere un altro pizzico di sale dopo la cottura.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 modi per preparare la quinoa

Se attendiamo ospiti a cena e se vogliamo realizzare un piatto buono e gustoso, nulla è meglio del preparare la quinoa. La quinoa è un "falso cereale" poiché non appartiene alla famiglia delle graminacee, ma si dimostra un alimento ottimo per sostituire...
Consigli di Cucina

Come preparare un mix di spezie

Chi ama cucinare, sa che le spezie sono delle ottime alleate in cucina. Queste difatti si usano per dare un sapore particolare alle ricette, a seconda dei propri gusti. Esistono diverse varietà di spezie che accontentano tutti i palati, anche i più...
Consigli di Cucina

5 piatti da preparare con la zucca gialla

La zucca gialla, appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, è giunta in Europa dal Nuovo Continente, è ricca di fibre, vitamine e minerali, che contribuiscono al benessere del corpo e contrastano l’invecchiamento cellulare. Può avere forma...
Consigli di Cucina

Pizza impastellata con i fiori di zucca

La pizza impastellata con i fiori di zucca è una delle ricette più buone da fare a casa, gustosa e leggera, adatta anche a chi tiene alla forma. Non è una ricetta molto complicata da realizzare e non richiede molto tempo, pertanto potrebbe interessare...
Consigli di Cucina

Come tagliare e preparare la faraona

Quando si parla di pollame raffinato e dal gusto leggero e carni magre viene in mente la faraona. Meglio conosciuta come gallina faraona, richiede una preparazione lunga e laboriosa ma ne vale la pena perché le ricette che si possono realizzare sono...
Consigli di Cucina

Come usare la farina di riso

La farina di riso gode di tutte le proprietà nutritive dell'alimento da cui deriva: il riso. Nella cucina orientale viene utilizzata prevalentemente per la preparazione di biscotti secchi, cracker e gallette. Rispetto ad altre tipologie di farina, possiede...
Consigli di Cucina

Come preparare le polpette di miglio vegan

Le polpette di miglio vegan sono dei bocconcini teneri e gustosi, ideali per sostituire la carne e assaporare cereali e verdure. Preparare questo piatto è molto semplice, ed è anche molto pratico da servire ai bambini. Inoltre le polpette di miglio...
Consigli di Cucina

Come preparare una colazione continentale

La colazione rappresenta senza ombra di dubbio uno dei pasti più importanti di una giornata. Il modo di fare colazione cambia da un posto all'altro e di conseguenza ognuno ha le sue abitudini.La colazione in stile continentale, è quella basata solo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.