Come preparare la seadas

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la seadas
17

Introduzione

In Italia esistono moltissimi posti che si ricordano per la presenza di ricette tipiche che fanno parte della tradizione di un popolo. Se vi è capitato di trovarvi in Sardegna, avrete sicuramente assaggiato uno dei piatti tipici più amati ed apprezzati per il suo gusto inconfondibile e per il suo sapore davvero singolare. Si tratta delle seadas sarde, ovvero delle fantastiche frittelle ricoperte di miele e di formaggio. Il nome di questo piatto, deriva proprio dalla copertura lucida che riesce a donare il miele alla focaccina, che ricorda un po' la lucentezza del grasso che un tempo si utilizzava per creare le vecchie candele. Nella ricetta che troverete descritta di seguito vi spiegheremo come preparare queste delizie.

27

Occorrente

  • 3 uova
  • 300 g di acqua
  • Sale q.b.
  • Scorza di limone q.b.
  • 500 g di pecorino
  • 60 g di strutto
  • 500 g di farina di grano duro
  • Miele q.b.
37

Impastare la farina

Questa ricetta con il tempo è stata spesso leggermente modificata, ma la tradizione vuole che vengano rispettate le dosi e la giusta preparazione di questo piatto sardo. È importante quindi iniziare a preparare l'impasto disponendo la farina di grano duro a fontana su un ampio piano da lavoro. Con le mani create un buco sopra la farina e inserite all'interno del buco le uova. Poco per volta versate anche l'acqua e un pizzico di sale. Cominciate a mescolare e ad impastare il tutto con le mani e aggiungete anche lo strutto leggermente ammorbidito. Cercate di ottenere sempre un impasto liscio e privo di grumi che dovrà necessariamente riposare per mezz'ora prima di essere steso.

47

Stendere e farcire l'impasto

Adesso dovrete procedere alla fase successiva che consisterà nella stesura dell'impasto. Dovrete quindi disporre l'impasto su un piano da lavoro dove avrete cosparso un po' di farina e dovrete stenderlo con un mattarello fino a creare uno spessore di circa 1,5 millimetri. Prendete una formina abbastanza ampia solitamente utilizzata proprio per la preparazione di questo piatto. Se non avete la formina specifica, potete usarne una qualunque, l'importante però è creare i bordi ricci su ogni base di impasto. Ovviamente l'impasto dovrà essere farcito con un condimento creato all'interno di un pentolino con acqua, pecorino, scorza di limone e un cucchiaio di farina.

Continua la lettura
57

Chiudere e cuocere l'impasto

Una volta che avrete farcito le basi dell'impasto, dovrete chiuderle fino a formare una sorta di piccolo calzoncino che dovrà essere spennellato con il tuorlo d'uovo. Non appena le seadas saranno pronte, dovranno essere cotte all'interno di una friggitrice immerse in olio bollente. Quando diventeranno dorate, dovranno essere cosparse di miele e zucchero.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attendete la completa doratura delle seadas, ed evitate di bruciarle.
  • Gustatele sempre tiepide.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la torta fredda al mascarpone

I dessert risultano particolarmente graditi in qualsiasi momento della giornata. Tanto che, non esiste regola per poterli servire. Ma, il menù delle feste deve necessariamente contenerle. In questo caso vi propongo una buonissima torta fredda al mascarpone....
Dolci

Come preparare la crostata con salsa di prugne al melograno fresco

In questa guida va darò dei consigli fondamentali per preparare la vostra crostata nel migliore dei modi. La crostata è da sempre considerata uno dei dolci più apprezzati dagli italiani e proprio per questo ancora oggi escono diverse ricette su come...
Dolci

Come preparare i tartufini al liquore

La pasticceria consente di fare un infinità di dolci e pasticcini. Le ricette variano secondo gli ingredienti e le modalità di preparazione. Si possono creare torte classiche ed elaborate. Infine i piccoli e minuziosi dessert. Tra questi i tartufini...
Dolci

Come preparare un semifreddo al caffè

Quando non si ha molto tempo per cucinare ma si vuole comunque preparare un dessert per stupire i propri ospiti, è possibile optare per un dolce freddo. Tra quelli più amati in assoluto vi è senza dubbio il semifreddo al caffè, un dolce estremamente...
Dolci

Come preparare i tortini con cuore caldo alla vaniglia

In questa ricetta vi mostrerò come preparare i tortini con cuore caldo alla vaniglia. Si tratta di un dolce monoporzione, molto facile e veloce da preparare. È un ottimo dessert da preparare a San Valentino. Inoltre è un dolce da cucinare anche quando...
Dolci

Come preparare delle mini cheescake ai frutti di bosco

Quando si vuole preparare un dessert particolare ma molto facile da realizzare si può senza dubbio optare per delle mini cheescake ai frutti di bosco. Si tratta di una ricetta estremamente sfiziosa e davvero molto gustosa. Oltre a ciò questi dolcetti...
Dolci

Come preparare i muffin alle nocciole con cioccolato

In cucina vengono preparate ricette appetitose. Infatti per chi ha la passione nel prepararee, ma soprattutto nello sperimentare nuovi piatti, questa guida fa al caso vostro. In casa tra dolci e salati ci si può sbizzarrire. Per esempio come primo piatto...
Dolci

Come preparare una cheesecake all'anguria

Uno dei dolci più gustosi da preparare in estate per una merenda fresca e saporita è, senza dubbio, la cheesecake alla frutta. La cheesecake è una torta golosa e freschissima da preparare con il formaggio cremoso ed un ingrediente dolce a scelta, come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.