Come preparare la stracciatella di lattuga

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Per preparare la stracciatella di lattuga occorrono lattuga, brodo di carne e uova: si tratta quindi di un pasto completo e piuttosto leggero. Come preparazione è piuttosto semplice: si tratta di un piatto che va servito caldo e il tempo occorrente è di circa un'ora minuti. Gli ingredienti sono per quattro persone.

26

Occorrente

  • 1 gambo di sedano
  • 1 pomodoro maturo
  • 100 grammi di carne
  • 1/2 cipolla
  • 2 carote
  • 2 patate
  • olio extravergine di oliva
  • 1 cespo di lattuga molto tenera
  • 2 uova
  • 3 cucchiai di formaggio grattugiato
  • sale
  • pepe nero
  • origano
  • 400 grammi di pane casereccio
36

Per il brodo prendere sedano, carote, patate, pomodori e cipolla: lavarli e tritarli. Prendere della carne, il muscolo del vitello e tagliarlo a tocchetti. In una pentola aggiungere dell'acqua e dell'olio extravergine di oliva: mettere a cuocere gli ortaggi e la carne aggiungendo del sale quanto basta. Farlo bollire per circa 40 minuti con il coperchio in modo tale che gli ingredienti si cucinano bene a fuoco lento. Prima di terminare la cottura controllare che la carne sia bella tenera: ultimata la cottura spegnere e lasciarla freddare. Passare il tutto a setaccio in modo tale da ottenere un brodo pulito senza parti grossolane e metterlo in una pentola a fuoco medio-vivo fino a raggiungere il punto di ebollizione.

46

Prendere il cespo di lattuga (è possibile sceglierne uno a proprio piacimento: la scelta varia dalla lattuga romana in cespi bianchi oppure l'invidia belga) ed eliminare tutte le foglie in eccesso mal ridotte o comunque di cattivo aspetto e dure, staccare le varie foglie e pulirle sotto acqua corrente e farle colare per eliminare l'acqua in eccesso. Una volta sgocciolate asciugarle per bene e per mezzo di un tagliere e di un coltello, tagliarle a striscette di larghezza di circa un centimetro. In una casseruola mettere l'olio extravergine di oliva e una volta caldo far rosolare le striscette, aiutandosi con un cucchiaio di legno per circa una decina di minuti.
In un ciotola utilizzando una frusta, mettere le uova e un pizzico di sale, e farle sbattere: in un secondo momento aggiungere il pepe nero macinato fresco e una spolverata di parmigiano e sbatterle nuovamente finché il composto non sia ben amalgamato.

Continua la lettura
56

Una volta portato ad ebollizione il brodo versare la lattuga e riportare di nuovo il contenuto ad ebollizione e dopo cinque minuti versare le uova e un altra spolverata di formaggio: in questo caso non bisogna più mescolare ma sbattere il contenuto con la frusta metallica, per due minuti circa, il tempo che le uova si apprendano. Intanto preparare dei crostini di pane e infornarli a 180 gradi: se si vuole si possono insaporire con un po' di olio, sale e origano. Terminata la cottura servire il piatto ancora caldo accompagnato ai crostini di pane.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per accompagnare il piatto si possono servire i seguenti vini: Cortese dei Colli Tortonesi; Bianco di Pitigliano, Vespaiolo di Breganze

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare la minestra di lattuga

Generalmente la lattuga viene considerata una fresca e gustosa insalata da mangiare cruda, da sola oppure in abbinamento con altri alimenti, con i quali è possibile preparare delle gustose insalate miste. Essa, inoltre, risulta essere particolarmente...
Primi Piatti

Come preparare le bavette al pesto di lattuga

Se amate la cucina tradizionale ma vi piace aggiungere sempre qualcosa di nuovo alle vostre ricette, ecco a voi un’irresistibile specialità che ben coniuga tradizione e modernità: le bavette al pesto di lattuga. È una specialità semplicissima da...
Primi Piatti

Come preparare la vellutata di lattuga alla ricotta

Per gli amanti della buona cucina e per chi vuole mantenersi in forma senza rinunciare al gusto, la vellutata di lattuga è un piatto leggero e al tempo stesso nutriente. Essa può benissimo essere arricchita e resa ancora più saporita dalla presenza...
Primi Piatti

Ricetta: Stracciatella con pollo e zenzero

Quando fa freddo non c'è niente di meglio di un bel piatto caldo. Invece delle solite zuppe di legumi o delle minestre di verdure, possiamo preparare una pietanza più saporita. La ricetta proposta vi permetterà di preparare una gustosa stracciatella...
Primi Piatti

Tagliatelle fave e stracciatella

Le fave sono tra i legumi più tipici della primavera. Solo in questo periodo è infatti possibile gustare i loro semi freschi ricchi di nutrienti. Oltre ad essere un'ottima fonte di proteine e di fibre, le fave hanno un'alta percentuale di ferro, di...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di lattuga

Esistono diverse varietà di lattuga, ma quelle più coltivate e più conosciute, sono 5 e differenti tra loro. Qualsiasi tipo di lattuga viene consumata, sia cruda che cotta. Generalmente cruda si utilizza per la preparazione di insalate. Mentre cotta...
Primi Piatti

Ricetta: trofie al pesto di lattuga e noci

Le trofie sono un formato di pasta proveniente dalla Liguria. Vengono preparate con la farina di grano duro e con l'acqua. Le trofie tengono molto bene la cottura e sono ottime da gustare accompagnate con svariati condimenti. Uno di questo sicuramente...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con crema di lattuga

Il risotto con crema di lattuga non è solo un piatto gustoso ma anche curativo. La presenza della lattuga garantisce un apporto importante di vitamine e sali minerali come il potassio, il calcio, il sodio ed il cloro. Inoltre questo ortaggio può aiutare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.