Come preparare la Tarte Tatin di mele

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la Tarte Tatin di mele
18

Introduzione

Nonostante la presenza costante delle mele nei supermercati, l’autunno è la stagione migliore per consumarle. Le mele, infatti, si raccolgono in tarda estate e si trovano massimo fino a gennaio. La Tarte Tatin è sicuramente uno dei modi più coreografici per servire le mele. La leggenda racconta che la ricetta della Tarte Tatin nasce da un errore di due albergatrici francesi, le sorelle Tatin. Nella fretta di preparare un dolce per cena, dimenticarono di mettere la base di pasta brisè nella teglia. Infornarono le mele solo con lo zucchero e il burro. Per rimediare ricoprirono la frutta con lo strato di pasta. Pare che abbiano letteralmente divorato questo "errore" culinario e così la ricetta è arrivata a noi. Ma vediamo come preparare la Tarte Tatin di mele.

28

Occorrente

  • Per la pasta brisè: 100 g di burro; 200 g di farina; 50 ml di acqua ghiacciata;
  • Per le mele: 4-5 mele renette; 150 g di zucchero; 60 g di burro; cannella in polvere.
38

Preparazione della pasta brisè

Prepariamo la pasta brisè. In una ciotola larga mettiamo la farina, un pizzico di sale e il burro tagliato a tocchetti freddi di frigo. Lavoriamo velocemente la pasta, aggiungendo man mano l’acqua fredda, in modo che il burro non si surriscaldi tra le mani. Formiamo una palla omogenea e mettiamola in frigo avvolta nella pellicola. Lasciatela riposare almeno un’ora. Nel frattempo, prendiamo le mele, sbucciamole e priviamole del torsolo. Le mele ideali sono le renette: hanno una consistenza farinosa e la polpa è poco succosa.

48

Preparazione della teglia da forno

Continuiamo nella preparazione della Tarte Tatin. Prendiamo una teglia rotonda dai bordi alti, che possa andare sia in forno sia sul fuoco. Imburriamola generosamente, ricopriamola con lo zucchero, lasciandone da parte qualche cucchiaio. Mettiamo le mele, ricoprendo tutto il fondo. Per renderle ancora più profumate, spolverizziamo con un cucchiaino di cannella in polvere.

Continua la lettura
58

Farcitura

Prendiamo la pasta dal frigo e, con l’aiuto di un mattarello e di un po’ di farina, stendiamo un disco di pasta dello spessore di 4\5 mm. Lavoriamo la pasta velocemente, il burro non si scioglierà e la forma rimarrà intatta e facile da posizionare. Quando le mele sono pronte, mettiamo qualche fiocchetto di burro, lo zucchero che avevamo messo da parte. Ricopriamole con il disco di pasta brisè.

68

Cottura

Inforniamo per 15 minuti circa. Appena la pasta brisè prenderà un leggero colore, abbassiamo la temperatura del forno a 180° e cuociamo per altri 15\20 minuti. La nostra Tarte Tatin è quasi pronta. Mi raccomando, non distraetevi troppo durante la cottura e fate caso al colore dell'impasto.

78

Come servirla

Quando avrete cotto la torta, sfornatela e con l’aiuto di un piatto da portata capovolgetela. E’ importante capovolgerla subito finché il caramello è ancora caldo. Spolverizzate con lo zucchero a velo e servite tiepida. Se volete arricchirla, preparate delle palline di gelato di vaniglia. Poi mettetele accanto nel piattino che userete per servirla agli ospiti.

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la tarte tatin di pere e noci pecan

La tarte tatin è un dolce che in origine nasce a base di mele, ed oggi è particolarmente gettonato specie nei ristoranti lussuosi poiché è molto raffinato. In questa guida ci occupiamo tuttavia di elaborarlo diversamente, usando le pere invece delle...
Dolci

Come preparare la tarte tatin con pere e anice stellato

La tarte tatin con pere e anice stellato è una deliziosa torta da gustare sia appena sfornata che il giorno dopo. È ottima servita come dessert per concludere in bellezza una cena organizzata fra amici ma può essere servita anche assieme al tè durante...
Dolci

Come preparare una tarte au pommes

In Francia è ben nota la tarte au pommes. Ma di cosa si tratta, esattamente? La tarte au pommes francese è sostanzialmente una crostata di mele. Fa uso di una pasta dolce e sabbiosa, la pasta sablée, simile alla pasta frolla. Un delizioso ripieno di...
Dolci

Come preparare il crumble di mele

Il crumble di mele è un tipico dolce britannico. Per la sua bontà e semplicità di realizzazione ha conseguito fama internazionale. Dell'antica ricetta originale oggi esistono numerose varianti, sia dolci che salate. Oltre che con le mele, il crumble...
Dolci

Come preparare la gelatina di mele cotogne

La gelatina di mele cotogne consiste in una conserva di frutta, tipica delle regioni dell'Italia meridionale. I frutti del melo cotogno non sono adeguati per la consumazione a crudo, dal momento che sono particolarmente duri ed aspri. Tuttavia le mele...
Dolci

Come preparare la crostata di mele agli amaretti

Le torte che risultano sempre gradite sono le crostate. Fanno parte di una tradizione antica, che ha come base la pasta frolla. Anche se poi, quest'ultima spesso viene rivisitata aggiungendo elementi, che la rendono particolare. Ma, per ottenere una crostata...
Dolci

Come preparare la charlotte alle mele

Le mele, in particolare le Golden o le Renette, si prestano molto bene alla preparazione di dolci golosi. Oltre alla classica e conosciutissima torta di mele, puoi cimentarti nella realizzazione di gustose frittelle, budini oppure strudel. In alternativa,...
Dolci

Come preparare la frittata di mele

In questa guida scopriremo come preparare una frittata di mele, un dolce tipico delle zone del Trentino Alto Adige ma, esteso anche alle altre regioni italiane per la sua semplicità e perché delizioso da gustare. Si tratta infatti di un dolce davvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.