Come preparare la tisana al coriandolo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le proprietà curative e i benefici di erbe e piante sono note sin dai tempi più antichi. Erano un rimedio e un aiuto contro moltissimi malanni. La varietà che la natura offre garantisce cure per ogni tipo di fastidio. Con simili doni della terra si preparavano impacchi e infusi, in uso a tutt'oggi. In questa nostra epoca, il modo migliore per sfruttare i principi attivi delle piante è tramite le tisane. Ne esistono tantissime, alcune davvero irrinunciabili per migliorare il proprio stato di salute. La tisana al coriandolo, in particolare, permette di trattare diversi problemi. Riduce l'alito pesante, combatte gli spasmi gastrointestinali ed è un battericida naturale. Ma come preparare una tisana al coriandolo? Vedremo la semplice procedura nei prossimi passi.

27

Occorrente

  • 200-220 ml di acqua.
  • 2 cucchiai di coriandolo.
37

Il coriandolo è un'erba dall'aspetto simile al prezzemolo. Per questo motivo è noto anche come "prezzemolo cinese", poiché molto presente in Asia. È un ingrediente comune a molti piatti della tradizione mediorientale. In commercio sono facili da trovare anche da noi i semi di coriandolo secchi. Semi e pianta hanno un lieve retrogusto acidulo, simile agli agrumi. Ma anche il coriandolo fresco comincia a diffondersi sempre più in occidente. Inoltre è semplice da coltivare in casa, così da avere sempre una scorta di piantine fresche. Ma in mancanza di coriandolo in casa, potremo trovarlo nelle erboristerie e nei negozi bio.

47

Le erboristerie vendono soprattutto foglie di coriandolo essiccato adatto proprio alle tisane. Potremo trovarlo in sacchetti trasparenti, nei giusti dosaggi per una persona. Dopo l'acquisto del prodotto prepariamo tutto ciò che serve per la tisana. Prendiamo un pentolino metallico, in cui verseremo circa 200-220 ml di acqua. Per una maggiore precisione possiamo pesare l'acqua su una bilancia digitale. Poniamo il pentolino sul fornello e accendiamo il gas. Aspettiamo che l'acqua giunga a bollore, dunque spegniamo il gas. Aggiungiamo due cucchiai di coriandolo e lasciamo in infusione per dieci minuti.

Continua la lettura
57

Dopo dieci minuti possiamo filtrare l'infuso. Utilizziamo un bicchiere di vetro spesso o una tazza di porcellana. Sono materiali più adatti a tenere calda la bevanda. Ma prima di filtrare la tisana procuriamoci un colino a maglie spesse. In questo modo raccoglieremo le erbe senza versarle nella tazza. Dopo il filtraggio potremo sorseggiare la tisana ben calda. Se invece non apprezziamo le alte temperature, lasciamo intiepidire per qualche minuto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È consigliabile non superare mai i dosaggi suggeriti. I principi attivi del coriandolo potrebbero portare ad eccessiva eccitazione o, al contrario, a sensazioni di tristezza. È inoltre sconsigliabile l'uso in gravidanza e allattamento.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare la tisana al tiglio

Ognuno di noi ha fatto uso o fa uso di tisane. Sono un'ottima coccola nei mesi freddi, magari sul divano con un buon libro o mentre si guarda la televisione. Conciliano il sonno, ma hanno anche delle proprietà terapeutiche e nutrienti. Buone anche fredde,...
Analcolici

Come preparare la tisana alla calendula

La calendula è un fiore dai petali giallo-arancio dalle proprietà benefiche: è usata in dermatologia sotto forma di creme e pomate per la cura di acne, macchie scure ed è ottima per curare ferite e bruciature. Poiché nella seguente guida verrà spiegato...
Analcolici

Preparare un ottima tisana mattutina al the verde.

Le tisane sono delle preparazioni erboristiche che sfruttano i principi attivi delle piante per alleviare una serie di disturbi o per infondere una sensazione di benessere alla mente e al corpo. Concedersi una buona, profumata tisana, infatti, è anche...
Analcolici

Tisana digestiva e dimagrante allo zenzero

Tra le varie proprietà dello zenzero vi è anche quella di aiutare la digestione e il metabolismo corporeo consentendo così all'organismo di eliminare le tossine in eccesso. Quindi oltre all'effetto benefico si potrà ottenere anche un effetto dimagrante....
Analcolici

Come preparare il caffè verde

Il caffè verde rappresenta una valida alternativa al caffè tradizionale, anche se viene ricavato dalla medesima pianta: l'unica differenza è che i chicchi del caffè verde non hanno subito il processo di torrefazione e, quindi, non perdono le loro...
Analcolici

Come preparare un infuso al mandarino

I Mandarini sono frutti di un arbusto sempreverde originario dell'Asia che appartiene alla famiglia delle Rutacea e si ritiene abbia avuto origine nelle foreste della Cina. Il prodotto assomiglia a un arancio comune nella forma, ma sono di dimensioni...
Analcolici

Come preparare l'acqua di avena

L'avena sativa è una pianta annuale della famiglia delle Graminacee. Da essa si ricava una bevanda dalle molteplici proprietà: l'acqua di avena. Ottimo ricostituente, ricchissima di fibre e sostanze proteiche, questa bevanda è semplice da preparare...
Analcolici

Come preparare un aperitivo alla pesca

In quest' articolo andremo a parlare di drink. Nello specifico andremo a vedere come preparare un gustoso aperitivo alla pesca. Con questa guida impareremo a preparare un delizioso aperitivo alla pesca, sia in versione alcolica che analcolica, per soddisfare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.