Come preparare la vellutata di verdure miste

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La vellutata di verdure miste può essere definita sia una zuppa che un primo piatto, ed in entrambi i casi come del resto si evince dal nome stesso, è una pietanza molto delicata e nel contempo raffinata. La ricetta tra l'altro è cremosa e colorata, oltre che ricca di vitamine e fibre. A tale proposito, ecco una guida su come preparare questa semplice e gustosa vellutata.

25

Occorrente

  • Patata grossa 1
  • Carote 3
  • Cipolla bianca 1
  • Finocchio (solo il cuore)
  • Spinaci 80 gr.
  • Dado vegetale 1
  • sale q.b.
35

Usare ingredienti freschi

Affinché la vellutata di verdure miste abbia un sapore unico e genuino, è importante utilizzare solo ingredienti biologici e freschi. Per iniziare, lavate con cura le verdure sotto l'acqua corrente per eliminare eventuali residui di terra. Pelate la patata, le carote, la cipolla, estraete il cuore del finocchio e selezionate le foglie migliori degli spinaci. Potete scegliere di tagliarle a pezzi o di lessare intere.

45

Lessare le verdure

Per accelerare i tempi di cottura, è preferibile seguire attentamente il seguente procedimento. Innanzitutto riponete le verdure dentro una pentola dai bordi alti e lessatele a fuoco medio-basso. I pezzi vanno sommersi completamente dall'acqua. Aggiungete poi un dado vegetale per insaporire, oppure anche del semplice sale arricchito da alcune spezie di uso comune ed aromi. Trascorsi circa 40 minuti la cottura sarà completa, e per i primi 25 minuti la pentola va accuratamente tenuta coperta, in modo che i liquidi del brodo almeno in parte evaporeranno. Per poter trasformare le verdure in una crema, dovrete poi inserirle dentro una ciotola capiente e frullarle. Durante questa fase di lavorazione aggiungete anche del brodo ma un poco per volta, finché la vellutata non avrà assunto una consistenza decisamente più densa e cremosa.

Continua la lettura
55

Impiattare la vellutata

A questo punto la vellutata di verdure miste è dunque pronta per essere impiattata, per cui non vi resta che servirla in tavola, non prima di averla fatta riposare per almeno un paio di minuti, giusto il tempo che il brodo si ritiri e il sapore risulti più compatto. Infine per massimizzare ulteriormente il gusto della vostra vellutata a base di verdure miste, potete anche aggiungere un filo d'olio extravergine d'oliva e una spolverata di parmigiano grattugiato, oppure se amate un gusto un pochino più piccante, allora anche del pecorino romano va benissimo. Infine il consiglio ulteriore è di aggiungere alla portata dei crostini vendibili già tostati nei supermercati, oppure ricavarli dal pane raffermo accompagnati da pezzetti di prosciutto crudo o di salame napoletano entrambi tagliati a cubetti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare la vellutata di carote e patate

Le verdure sono una fonte energetica davvero indispensabile per il nostro organismo. Le proprietà nutritive che vi troviamo all'interno ci aiutano a depurare l'organismo, fornendo il giusto apporto di liquidi e sali minerali. Gli ortaggi possono essere...
Primi Piatti

Come preparare la vellutata di piselli allo yogurt

Se vuoi portare il colore e il gusto della primavera sulla tua tavola, ecco per te la ricetta di un piatto raffinato e gustoso: la vellutata di piselli allo yogurt. Si tratta di una soffice crema di piselli arricchita dal profumo della menta, dalla croccantezza...
Primi Piatti

Come preparare una vellutata di zucche e carote

La vellutata è una ricetta molto semplice e povera. È una sorta di crema densa preparata con le verdure o con degli ortaggi. La vellutata è una ricetta adatta ad essere consumata d'inverno, e accompagnata da crostini o da un paio di pezzi di pane biscottato,...
Primi Piatti

Come preparare una vellutata al cavolo viola

La vellutata con il cavolo viola è un primo piatto dal gusto delicato e raffinato. Realizzata con ingredienti semplici e genuini, è in grado di accontenate anche i palati più esigenti. Il gusto pieno del cavolo viola si attenua grazie alla cremosità...
Primi Piatti

Come preparare la vellutata di patate al tartufo nero

Senza dubbio le patate rivestono un ruolo determinante nella cucina italiana. Per la loro versatilità e facilità di accostamento, sono presenti in molte ricette, sia dolci che salate. In qualsiasi modo si vogliano cucinare, i tempi di cottura sono abbastanza...
Primi Piatti

Come preparare la vellutata di lenticchie

La vellutata di lenticchie è un ottimo piatto caldo, adatto per le giornate invernali o per variare un po' il modo con il quale mangiamo i legumi (o, magari, anche per riuscire a farle mangiare ai più piccoli!). In questa guida vedremo come preparare...
Primi Piatti

Come preparare la vellutata ai funghi porcini secchi

Ogni stagione si cerca sempre di preparare dei piatti, utilizzando prodotti del periodo. Questa è la migliore scelta perché risulteranno ancora più buoni. In autunno per esempio sono protagonisti alimenti che hanno il sapore di bosco. Tra i tanti troviamo...
Primi Piatti

Come preparare una vellutata fresca di avocado, cetrioli e menta

La ricetta che andremo a presentare è davvero adeguata e pertinente alla stagione estiva, ormai prossima; si tratta della vellutata fresca di avocado, cetrioli e menta. Vi proponiamo dunque in chiave alternativa la vellutata così come la conosciamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.