Come preparare la vera Paella

Tramite: O2O 02/09/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il piatto Spagnolo da gustare per eccellenza, mentre si sorseggia un bicchiere fantastico di sangria è la paella. Esso è un termine spagnolo che in italiano vuol dire "padella". La storia della paella, in realtà, risale all'epoca delle massaie, che preparavano tale padella piena di riso e di tutto quello che c'era a disposizione in casa. Infatti oggigiorno, esistono diverse tipologie di paella, che potrà essere di carne, di pesce, di verdure ma anche mista. Alla fine del secolo XIX, più precisamente alla fine, tale piatto si cominciò a diffondere essendo cucinato nei chioschi delle spiagge di Valencia ed Alicante, poi diffuse in tutta la Spagna. Il nome deriva dalla modalità dove si mangia tale piatto, in quanto viene servito a tavola in una grande padella bollente direttamente. Volete sapere come preparare la vera paella spagnola? Continuate la lettura di tale guida semplice, dove vi parleremo in particolare di quella de mariscos, cioè dei frutti di mare, che è quella maggiormente amata dagli italiani e spagnoli. Buona lettura e buona preparazione!

26

Occorrente

  • Riso Vialone nano
  • 1/2 kg di gamberi
  • 1/2 kg di gamberoni
  • 1/2 kg di vongole
  • 1/2 kg di cozze
  • 1/2 kg di cicale
  • un peperone rosso
  • tre spicchi d'aglio
  • due pomodori
  • zafferano
  • paprika
  • un limone
36

Vi spieghiamo come procedere con la preparazione

Prima di tutto dovrete prendere senza dubbio la paella, cioè una padella che sia molto ampia, che dipenderà dai numeri dei commensali, e dovrà essere poco profonda, massimo 5/6 centimetri. Tale caratteristica è legata al segreto vero della Paella, cioè il ?Socarrat?. Non sarà facile capire la cottura ottimale di tale piatto, ma con un po' di allenamento e di pratica vedrete che diventerà un gioco da ragazzi. Esso è un termine valenciano che indica una quantità di riso sbruciacchiato rimasto sul fondo della padella che si dovrà ottenere per conferire al piatto il sapore vero di Spagna, il vero tocco di classe.

46

Vi spieghiamo la parte pratica per la preparazione

A questo punto vi spieghiamo la parte pratica. Prima di tutto dovrete aprire le vongole nell'acqua bollente, poi le dovrete mettere da una parte, in quanto vi serviranno in seguito. Al tempo stesso dovrete sbucciare i gamberoni, cioè ne dovrete togliere una parte, poi li dovrete mettere anch'essi da una parte. Adesso dovrete preparare un soffritto con pomodori, olio, il peperone e l?aglio a pezzettini, togliendo a quest'ultimo gli spicchi dell?anima, che è la parte che è maggiormente indigesta. Ora dovrete aggiungere al soffritto le teste dei gamberi, poi le dovrete schiacciare durante la cottura, facendo in modo che possano rilasciare la loro polpa e gli umori che daranno un sapore al piatto inconfondibile.

Continua la lettura
56

Vi spieghiamo la fine della procedura di preparazione

Una volta che il soffritto sarà di un buon sapore, potrete togliere ed eliminare quindi le teste dei gamberi, ed anche dei gamberoni chiaramente se usate questi. Successivamente dovrete aggiungere, ancora senza acqua, il sale, il riso, la paprika e lo zafferano, poi li dovrete lasciare rosolare per diversi minuti. Dovrete fare attenzione a non fare bruciare niente (a volte basta poco per distrarsi per comprometterne la cottura). Adesso dovrete pensare ad aggiungere poco per volta di acqua ed i frutti di mare rimasti con la buccia: i gamberi rimasti, le vongole aperte in precedenza con tutto il guscio, e le cozze. Unita agli altri ingredienti, l'acqua, dovrebbe arrivare al bordo della paella. Lasciate cuocere adesso per 20 minuti tutto quanto, poi finita la cottura, l'acqua dovrebbe essere stata assorbita dal riso interamente. Con un cucchiaio di legno, dovrete ora controllare che sul fondo sia rimasto un po' di riso tostato. Successivamente, dovrete coprire con la carta d?alluminio, poi lasciate riposare per 5/10 minuti minimo. Come già anticipato inizialmente, alla paella occorre direttamente la padella ubicata al centro della tavola: saranno quindi i commensali a rifornirsi il piatto, non dovrete dimenticare il tocco di classe del "Socarrat".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllate spesso la cottura della paella e la buona riuscita del "Socarrat"
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: paella con carne e verdure

Ecco una guida, che mette a disposizione di tutti i nostri lettori e lettrici, la preparazione di una nuova ed interessante ricetta, tipica della Spagna. Stiamo parlando della paella, ed in particolar modo vogliamo cercare di realizzare, con le nostre...
Primi Piatti

Ricetta: paella mista

Tra i piatti della cucina europea ci sono tante delizie da provare. Soddisfare il palato non è un'impresa facile ma esistono ricette davvero squisite che rendono grazia all'arte culinaria. Una di queste arriva direttamente dalla Spagna e si tratta della...
Primi Piatti

Come preparare il risotto ai funghi su vellutata di bietole

Il risotto ai funghi su vellutata di bietole è una vera golosità. È il primo piatto ideale da preparare quando sono previsti ospiti a cena che non sanno rinunciare ai piaceri della buona tavola. La consistenza cremosa della vellutata abbinata a quella...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli alla verza

La cucina tradizionale con il passare del tempo stufa, il nostro palato ha bisogno di nuovi sapori e di nuove ricette da mettere in atto in qualunque occasione senza fare brutta figura in caso di ospiti. Con pochi e semplici ingredienti si possono realizzare...
Primi Piatti

Come preparare la pasta con melanzane e funghi

Oggi prepariamo uno dei piatti più noti della cucina calabrese, la pasta condita con un sugo di melanzane, funghi e salsa di pomodoro. Una vera e propria prelibatezza, ricca di gusto, ideale da servire a pranzo in un giorno di festa. La ricetta che...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle verdi al sedano con ragù di carne

Le tagliatelle verdi al sedano con ragù di carne sono una vera e propria leccornia. Hanno un aspetto irresistibile e piacciono sempre a tutti. Sono semplici da preparare ma è necessario avere un po’ di tempo da dedicare ai fornelli. La preparazione...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con frutti di mare e pesto

Se siete alla ricerca di un primo piatto goloso, insolito e semplice da preparare, ecco a voi il risotto con frutti di mare e pesto. Vi basterà avere a disposizione dei frutti di mare di ottima qualità già pronti per essere cucinati e del pesto al...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con radicchio e frutti di mare

Il risotto con radicchio e frutti di mare è una ricetta semplice da preparare ma che riscuote sempre l’approvazione di tutti. Il gusto amarognolo del radicchio abbinato al sapore dei frutti di mare rende questo piatto unico e inimitabile nel suo genere....